Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Giorno per giorno nell’arte

Giorno per giorno nell'arte | 9 ottobre 2020

A Grosseto un Botticelli mai visto | Ritrovato un rotolo scritto a mano da Mao Tse Tung | In Francia la metà dei dossier sulle razzie naziste giace trascurata | La giornata in 12 notizie

Il rotolo manoscritto da Mao Tse Tung recentemente riscoperto

A Grosseto in mostra un Botticelli mai visto. Sarà protagonista della mostra «La bellezza svelata», in programma a Grosseto dal 23 ottobre al 10 gennaio 2021 al Polo culturale Le Clarisse, un tondo di Sandro Botticelli («La Madonna, Gesù bambino, san Giovannino e angelo»), mai esposto prima in pubblico. Lo dona il collezionista Gianfranco Luzzetti alla sua città e alla chiesa diocesana. [Ansa]

Ritrovato un rotolo scritto a mano da Mao Tse Tung.
Un rotolo scritto a mano dal leader cinese Mao Tse Tung, con alcune delle sue poesie, datato attorno agli anni Trenta e di un valore stimato attorno ai 280 milioni di euro, era stato rubato a settembre in un appartamento di Hong Kong, insieme a più di 24mila francobolli, una decina di monete e altri sei rotoli. Nei giorni scorsi è stato ritrovato: tagliato in due dal compratore, che credendolo un falso lo ha diviso in due strisce, per appenderlo meglio. [The Art Newspaper]

In Francia la metà dei dossier sulle spoliazioni dei beni alle famiglie ebree giace sulle scrivanie. Migliaia di famiglie di piccoli artigiani e commercianti ebrei spogliati dei loro beni in Francia sotto l'occupazione rischiano di essere i dimenticati dalla politica di restituzione delle razzie naziste antisemite. [Le Monde]

Dopo mesi di controversie, Nancy Spector si dimette da capocuratore del Guggenheim Museum. Contestualmente il board del museo newyorkese ha annunciato che un'inchiesta indipendente ha appurato che Nancy Spector non ha maltrattato, e tantomeno discriminato sulla base di motivi razziali, una guest curator che aveva lavorato per il Guggenheim. [The Art Newspaper]

Il rilancio del MarTa di Taranto dopo il lockdown.
Uno dei più importanti musei archeologici italiani, il MarTa di Taranto, parte con un progetto-pilota studiato con l’Asl per concepire la visita come integrazione del trattamento per le malattie croniche e i disagi psichici. Inoltre prende il via un'operazione di catalogazione e digitalizzazione di 40mila reperti, esposti e in deposito. [Il Sole 24 Ore]

Lo stadio Flaminio sarà restaurato. «Lo stadio Flaminio, progettato da Pierluigi Nervi, fino ad ora in grave stato di abbandono, sarà restituito ai cittadini come reale elemento di Riqualificazione conservativa. Roma Capitale ha promosso, attraverso Cassa Depositi e Prestiti e l’Istituto per il Credito Sportivo, il recupero e il restauro dello stadio d’autore, il progetto si inserisce nella visione più ampia di riqualificazione dell’intero quartiere Flaminio (Palazzetto dello Sport ed ex Caserma Guido Reni)». È quanto si legge in un comunicato stampa di Italia Nostra Roma. [AgCult]

La prospettiva è qualcosa di più di un punto di vista. Con il Rinascimento gli artisti usano la prospettiva in maniera scientifica, dando vita alla matematica e dotando di dinamismo le scene dei quadri che dipingono. [El País]

Con Google Arts & Culture ora ciascuno può trasformarsi in un'opera d'arte. L'app di Google che ci ha portato in casa i musei virtuali e che ha trasformato la nostra casa in una galleria d'arte, Google Arts & Culture, ha lanciato nei giorni scorsi l'app Art Filter, che ci permette di trasformare noi stessi in un capolavoro. [Il Giornale dell'Arte]

All'HangarBicocca venti installazioni di Chen Zhen. Visitare una mostra di Chen Zhen (1955-2000) è come seguire un percorso iniziatico. L'universo creativo che viene descritto dai lavori è postapocalittico, eppure incantato, simile al nostro mondo di tutti i giorni, ma trasfigurato. La mostra all'HangarBicocca apre al pubblico il 15 ottobre. [Il Sole 24 Ore]

Le fotografie di Juan Uslé a PhotoEspaña. Galleria fotografica con 15 scatti di Juan Uslé tra quelli esposti dal pittore spagnolo a PhotoEspaña. Un nuovo sguardo libero dalle costrizioni della pittura che contribuisce ad approfondire il suo linguaggio artistico. [El País]

Gli anni della guerra in Francia al Musée de l'Armée. Con estratti di film, giornali e altri documenti, talvolta inediti, una mostra al Musée de l'Armée a Parigi ricostruisce il periodo che vide, dal 10 maggio al 25 giugno 1940, la vita dei francesi capovolgersi. [Le Monde]

La risata di Cabu risuona all'Hôtel de Ville a Parigi. Apre oggi una mostra all'Hôtel de Ville di Parigi dedicata a Cabu (al secolo Jean Cabut), uno dei disegnatori di «Charlie Hebdo» assassinati il 7 gennaio 2015. L'esposizione presenta fino al 19 dicembre 350 disegni, alcuni dei quali mai visti. [Le Figaro]

Redazione, edizione online, 9 ottobre 2020


  • Il tondo di Botticelli e il collezionista Gianfranco Luzzetti

GDA411 OTTOBRE 2020

GDA411 OTTOBRE 2020 VERNISSAGE

GDA411 OTTOBRE 2020 GDECONOMIA

GDA411 OTTOBRE 2020 GDMOSTRE

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012