Giorno per giorno nell'arte | 9 marzo 2021

Chiude la Biennale des Antiquaires di Parigi | A Lina Bo Bardi il Leone d'Oro alla memoria | Un'opera di Banksy per gli ospedali britannici | La giornata in 13 notizie

Redazione |

Chiude la Biennale des Antiquaires. La maggior rassegna antiquariale francese (e una delle più importanti del mondo) sarà rimpiazzata, il prossimo novembre, da una nuova manifestazione organizzata da una società esterna. [Le Journal des Arts]

Verrà assegnato all'architetta, designer, scenografa, artista e critica italiana naturalizzata brasiliana Lina Bo Bardi (1914-92) il Leone d'Oro speciale alla memoria della 17ma Biennale di Architettura di Venezia, che aprirà al pubblico il prossimo 22 maggio. [Ansa]

Banksy venderà all'asta una sua opera per raccogliere fondi per gli ospedali britannici. Il quadro, intitolato «Game changer» e valutato tra 2,5 e 3,5 milioni di sterline dalla casa d'aste Christie's, mostra un bambino che gioca con dei pupazzi supereroi ma preferisce quello di un'infermiera con la mascherina a Batman e Spiderman. L'immagine, di un metro per un metro, verrà esposta nella sede di Christie's a Londra dall'8 al 15 marzo per essere venduta il 23 marzo. [Ansa]

Al Forte di Bard, in Valle d'Aosta, dal 10 marzo al 15 aprile ritorna l'appuntamento con il World Press Photo 2020 (giunto alla 63ma edizione), il più prestigioso premio al mondo di fotogiornalismo, che espone le immagini maggiormente significative dell'anno. [Ansa]

A Piacenza nei Musei di Palazzo Farnese c'è un nuovo allestimento per la sezione romana del museo archeologico. Tra i circa 1.200 reperti esposti in un percorso articolato in 15 sale, figurano il celebre Fegato di Piacenza (un modello bronzeo di fegato di pecora con iscrizioni etrusche, usato dai sacerdoti aruspici per le divinazioni) o l'imponente statua panneggiata firmata dallo scultore ateniese Kleoménes. L'apertura programmata è per sabato 10 aprile 2021. [Ansa]

Le pittrici del Seicento entrano accanto ai loro colleghi maschi al Rijksmuseum di Amsterdam. Le tele di Judith Leyster, Gesina ter Borch e Rachel Ruysch si mescolano così nelle sale del museo olandese a quelle di Rembrandt e Vermeer. [El País]

È partito il restauro e la valorizzazione a Palermo dell'Uscibene, un complesso monumentale di epoca arabo-normanna (XII secolo) situato nel quartiere Altarello di Baida e frutto di una storia stratificata di trasformazioni e di restauri che lo hanno interessato dall'Ottocento ad oggi. I lavori di restauro, eseguiti in collaborazione con gli archeologi del Museo Salinas, dureranno un anno e sono stati affidati alla ditta Hera Restauri di Benevento. [la Repubblica]

Lo scrittore britannico Ken Follett offre 148mila euro per restaurare la cattedrale di Saint-Samson a Dol-de-Bretagne, in Francia. La cifra è l'ammontare dei diritti d'autore maturati dall'autore per il suo romanzo breve Notre-Dame, pubblicato dopo l'incendio della cattedrale parigina nel 2019. [Le Figaro]

George Clooney si pronuncia (di nuovo) sui Marmi Elgin. L'attore americano si era già espresso a proposito nel 2014, dopo aver girato il film «Monuments Men», auspicando già allora una restituzione delle sculture del Partenone alla Grecia. [Le Figaro]

L'assessora alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, Eleonora de Majo, si è dimessa dopo un caso di designazione di uno dei due rappresentanti della tifoseria organizzata nella commissione incaricata di valutare alcuni progetti per una statua in memoria di Diego Armando Maradona. [la Repubblica]

Per gli effetti della pandemia, chiude la galleria Metro Pictures a New York entro la fine di quest'anno, dopo 40 anni di attività. Tra gli artisti della sua scuderia, anche Cindy Sherman. [The Art Newspaper]

Esce un volume miscellaneo, a cura di Maddalena Bonelli per le Edizioni di Storia e Letteratura, intitolato Filosofe, maestre, imperatrici. Per un nuovo canone della storia della filosofia antica. Nella civiltà greca le donne non avevano vita sociale fuori dalla sfera domestica. Eppure, in un mondo tutto maschile, qualcuna riuscì a imporre la sua voce. [Il Sole 24 Ore]

Addii

È morta a Washington il 6 marzo all'età di 98 anni Wilhelmina Cole Holladay, fondatrice del National Museum of Women in the Arts a Washington, che assemblò una collezione di oltre 500 opere di donne artiste, con corredo di documentazioni e ricerche, con l'intenzione di colmare una lacuna nel canone dell'arte. [The Art Newspaper]

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Redazione
Altri articoli in GIORNO PER GIORNO NELL'ARTE