Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 8 ottobre 2019

L'impatto dei musei sull'economia italiana | Daniela Porro soprintendente | Riallestimenti all'Egizio | La giornata in 10 notizie

Una coda di visitatori all'ingresso della Galleria degli Uffizi a Firenze

L'impatto dei musei italiani sull'economia. La ricerca che il Boston Consulting Group, multinazionale di consulenza strategica con sedi in 50 nazioni, ha presentato ieri al Mibact parla di un impatto complessivo del settore musei sull'economia italiana pari a 27 miliardi di euro (1,6% del Pil, con 117mila posti di lavoro). Ma la parte più interessante è quella che definisce il settore «la leva strategica per la crescita del Paese», dove si stima che l'indotto possa arrivare a 40 miliardi. [AgCult]

Daniela Porro alla Soprintendenza di Roma. L'attuale direttrice del Museo Nazionale Romano, Daniela Porro, prende il posto di Daniele Prosperetti come soprintendente speciale all'Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Roma. La nomina, decisa dal ministro della Cultura Dario Franceschini, viene ritenuta inopportuna dai senatori 5 Stelle. [Ansa]

Riallestimento delle sale storiche all'Egizio. Ha aperto il 7 ottobre presso il Museo Egizio di Torino il cantiere che in due mesi porterà al restyling delle sale storiche: si tratta del primo atto del progetto di trasformazione che accompagnerà il museo fino al 2024, quando sarà festeggiato il suo 200mo anno di vita.

I «Monuments Men» spagnoli. Al Museo del Prado di Madrid un congresso ricorda la pionieristica operazione (divenuta ben presto un esempio per gli altri importanti musei d'Europa, alle prese con le invasioni naziste), che 80 anni fa salvò il patrimonio artistico spagnolo dalle bombe della Guerra civile trasferendolo all'estero: un'impresa senza precedenti, capace di spostare più di 30mila opere in tempi per l'epoca rapidissimi. [El País]

Non ha trovato acquirenti finora il Botticelli a Frieze Masters (però ha il «like» dei Beckham). Nonostante abbia catturato l'interesse dei media, in quanto ultima opera del Botticelli ancora in mani private, nessuna offerta è stata formulata finora per il «Ritratto di Michele Marullo», portato alla fiera londinese Frieze Masters (su Instagram però i coniugi Beckham lo hanno apprezzato). Il prezzo richiesto di 30 milioni di dollari era appetibile (le stime più generose lo valutano il doppio), ma l'incertezza riguardante il suo status di Patrimonio culturale di interesse nazionale ha avuto la meglio. Il 15 ottobre scade la licenza di esportazione. [El País]

Quando non si chiamava ancora Bauhaus. Si è festeggiato quest'anno il centenario dalla fondazione, da parte di Walter Gropius a Weimar, della scuola del Bauhaus. Ma il professor Dietrich C. Neumann spiega come già all'inizio del secolo a Weimar fosse attiva una scuola di arti applicate, condotta dall'architetto Art Nouveau Henry van de Velde, rimosso dall'incarico per volere del Governo nel 1915 e sostituito proprio con Gropius. [Frankfurter AZ]

Serbia e Albania litigano per una cittadella medioevale. Scelta dall'Unesco nel 2004 assieme ad altri 62 siti europei per essere restaurata a proprie spese, l'antica cittadella di Novo Brdo in Kosovo è diventata motivo di scontro tra serbi e albanesi, perché sul sito del Ministero della Cultura è presentata come sito medioevale albanese contenente una chiesa cattolica, senza menzionare il suo passato serbo. [Le Figaro]

Cinque Terre, sarà sistemata la «via dell'Amore». Presentato a Riomaggiore (Sp) il progetto, finanziato con 2 milioni di euro dalla Regione Liguria, per la messa in sicurezza e la riapertura ai turisti il sentiero panoramico conosciuto come «via dell'Amore», una delle risorse più importanti del Parco nazionale delle Cinque Terre, che dovrebbe essere completato nel 2023. [il Giornale]

Addio a Sally Soames. A 82 anni è scomparsa il 5 ottobre a Londra la fotografa Sally Soames: lavorando per i maggiori quotidiani inglesi ha realizzato a partire dagli anni '60 ritratti «sinceri e coinvolgenti» di molti personaggi famosi. Autodidatta e amante del bianco e nero, ha ricevuto molti premi e i suoi scatti sono conservati in gallerie e collezioni in tutto il mondo. [The Guardian]

Chi ha paura di Barbablù? L'Università di Pisa ha organizzato a partire dal 9 ottobre un convegno internazionale di tre giorni intitolato «Barbablù: trasposizioni del mito in letteratura e nelle arti»: esperti di letteratura, arti figurative e performative proveranno a fornire un quadro complesso e sfaccettato delle riscritture e interpretazioni del mito, andando oltre la lettura più consueta, legata al conflitto tra i generi, e indagando in maniera particolare l'origine del mito, che potrebbe essere italiana. [il Manifesto]

Redazione, edizione online, 8 ottobre 2019


Ricerca


GDA novembre 2019

Vernissage novembre 2019

Il Giornale delle Mostre online novembre 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere a Torino 2019

Vedere in Canton Ticino 2019

Vedere in Emilia Romagna 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012