Giorno per giorno nell'arte | 8 luglio 2021

La guerra fratricida tra ambiente e paesaggio, secondo Salvatore Settis | Ad Arco l'arte cubana si ribella contro il regime | Il MiC esercita la prelazione su Tiepolo | La giornata in 14 notizie

Redazione |

La presidenza di Legambiente ha accusato le Soprintendenze di frenare la transizione ecologica con la scusa di difendere i paesaggi storici. Le pale eoliche, invece, sarebbero da accogliere festosamente. Questa guerra fratricida tra ambiente e paesaggio va fermata. Ne scrive Salvatore Settis. [La Stampa]

A Madrid alla fiera Arco l'arte cubana si ribella contro il regime. La detenzione di questi giorni dell'artista dissidente Hamlet Lavastida aggrava la repressione e la persecuzione contro un settore culturale alla testa dell'opposizione di questi ultimi mesi al presidente di Cuba Díaz-Canel. [El País]

Dopo un’attenta valutazione da parte della Soprintendenza di Rovigo, Verona e Vicenza, l’assenso della Direzione Generale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio e il parere positivo espresso dal Comitato Tecnico Scientifico per il patrimonio storico e artistico, il Ministero della cultura eserciterà il diritto di prelazione sulle sette opere di Tiepolo al centro della discussione di questi giorni. [MiC]

È stata aperta al pubblico a Gerusalemme l'8 luglio una nuova scoperta archeologica, situata presso il Monte del Tempio. È una sontuosa sala da banchetto, che conforta la teoria secondo la quale non fu re Erode a terminare il complesso del Secondo Tempio. [Haaretz]

A Trafalgar Square nel 2022 sarà installata arte anticolonialista. Il sindaco di Londra ha annunciato che nella piazza verranno esposte opere di autori militanti come Samson Kambalu, artista del Malawi. [Le Figaro]

I Carabinieri del Nucleo per la Tutela del Patrimonio Culturale (TPC) di Udine hanno restituito il dipinto «Mosè che fa scaturire le acque dal deserto», attribuito a Luca Giordano, 27 anni dopo il furto, alla Fondazione «Ado Furlan» di Spilimbergo (Pordenone). [Ansa]

Art Basel Miami Beach aprirà un giorno prima del previsto. Ora si prevedono due giorni di preview Vip (30 novembre e primo dicembre) e la fiera rimarrà aperta fino al 4 dicembre. [Art News]

Noah Horowitz, direttore delle Americhe per Art Basel, dopo sei anni ha rassegnato le dimissioni. Horowitz rimarrà nelle sue funzioni fino al primo agosto. [artnet.com]

L'effervescente scena artistica di Tallinn, la capitale dell'Estonia, trasforma i nuovi talenti in grandi star dell'arte. Alex Greenberger è andato a curiosare. [ArtNews]

In una mostra che apre l'8 luglio, l'Institut Valencià d'Art Modern di Valencia, in Spagna, ripercorre le vicende di Josep Renau (1907-82), artista valenzano attivo nel Messico, dove lavorò con David Alfaro Siqueiros, e nell'allora Germania est. La mostra è aperta fino al 9 gennaio. [El País]

È un viaggio nel mondo dei segni la monumentale opera «Joseph Beuys prolunga su incarico di James Joyce l'Ulisse di sei ulteriori capitoli», esposta al Landesmuseum di Darmstadt fino al 26 settembre. [Frankfurter Allgemeine Zeitung]

Il Musée d'Art et d'Histoire du Judaïsme di Parigi raduna intorno alle figure di Chagall, Modigliani e Soutine le opere di una trentina di artisti ebrei rifugiatisi a Parigi prima della Prima Guerra Mondiale, in una mostra aperta fino al 31 ottobre. [Le Monde]

A Parigi il 6 luglio è morto lo storico Jean Chatelus, all'età di 82 anni. Specialista del Settecento francese, con mezzi economici modesti ha acquistato nel corso degli anni arte di tutti i generi, trasformando casa sua in una grande, gioiosa, disordinata Wunderkammer. [Le Monde]

L’Assemblea di Federculture ha proceduto il 7 luglio al rinnovo degli organi direttivi della Federazione giunti a naturale scadenza di mandato. È stato confermato presidente Andrea Cancellato, attualmente direttore di Adi Design Museum – Compasso d’Oro e già Direttore Generale della Fondazione La Triennale di Milano. [AgCult]

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Redazione
Altri articoli in GIORNO PER GIORNO NELL'ARTE