GDA415 IN EDICOLA
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Giorno per giorno nell'arte

Giorno per giorno nell'arte | 8 giugno 2020

Icom Italia: no a interventi a pioggia | Grido d'allarme del Museo Egizio | Inizia lo smontaggio dei ponteggi di Notre-Dame | Riaperture in Italia | La giornata in 18 notizie

L'interno del Pantheon a Roma

Icom Italia: no a interventi a pioggia, sostenere progetti mirati. Icom Italia, il principale network italiano di musei e professionisti museali, con più di 2mila soci, individuali e istituzionali, nelle sue interlocuzioni con il Ministero sta raccomandando di preferire progetti mirati dei musei italiani a una politica di sovvenzioni indiscriminate. [AgCult]

Il grido d'allarme del Museo Egizio. «Con cento milioni i musei non ce la fanno. La cultura è dimenticata». Intervista al direttore del Museo Egizio di Torino, Christian Greco, di Giulia Zonca. Nonostante i numeri per l'istituzione torinese siano lusinghieri (147mila follower delle iniziative online durante il lockdown, con 2.536 ingressi nei tre giorni del fine settimana tra il 5 e il 7 giugno compresi), le prospettive non sono rosee e gli addetti ai lavori sono chiamati a ripensare le strategie per la ricostruzione. Ma lo Stato deve fornire più sostegno. [La Stampa]

Museo Egizio: verso la riconferma di Evelina Christillin. Evelina Christillin è ormai prossima al terzo mandato alla guida della Fondazione che gestisce il museo. Il centrodestra alla guida della Regione Piemonte, nella giunta del 5 giugno, ha deciso di togliere il vincolo dei due mandati, di fatto dando la possibilità della riconferma della manager. [Ansa]

Notre-Dame: iniziato oggi lo smontaggio dei ponteggi. È iniziato oggi lo smontaggio dei ponteggi del cantiere di Notre-Dame. Sono 40mila tubi metallici che occorre staccare uno a uno. [Le Figaro]

La Biennale dell'Antiquariato di Parigi si allea con Christie's. Intervista al presidente della Biennale des Antiquaires di Parigi, Georges de Jonckheere, sull'alleanza della fiera francese con la casa d'aste Christie's. [Le Figaro]

La protezione del patrimonio in Spagna deve combattere l'urbanismo selvaggio. Il Ministero della Cultura spagnolo si oppone a due modifiche legali, adottate durante la pandemia per «riattivare l'attività urbanistica», che abbassano il livello di tutela dei monumenti storici spagnoli. [El País]

Uffizi: quasi 8.500 presenze nel primo weekend di riapertura. Sono stati 8.376 i visitatori nel primo weekend di riapertura delle Gallerie degli Uffizi, in larga parte italiani. Il picco di presenze domenica, alla Galleria delle Statue e delle Pitture, con 2.106 presenze. Il direttore Eike Schmidt: «numeri positivi, testimoniano la grande voglia di bellezza delle persone nella fase post lockdown». [AgCult]

Abbattuta la statua di un imprenditore schiavista a Bristol. I manifestanti di Black Lives Matters a Bristol hanno abbattuto una statua, eretta nel 1895, raffigurante Edward Colston, imprenditore del XVII secolo la cui compagnia trasportò più di 100mila schiavi dall'Africa occidentale ai Caraibi e alle Americhe tra il 1672 e il 1689. [The Guardian]

Il tesoro di Himmler potrebbe nascondersi in Polonia. In un diario di un anonimo ufficiale tedesco delle Ss, rimasto chiuso nei forzieri di una loggia massonica tedesca di Quedlinburg, in Sassonia, e donato recentemente a una fondazione di Opole, nella Slesia (in Polonia), si citano 11 luoghi della Bassa Slesia in cui erano stati nascosti i tesori trafugati dall'esercito del Terzo Reich. Tra di essi figura il Palazzo Hochberg, a Roztoka (a qualche decina di chilometri dal confine ceco), una dimora nobiliare polacca dove ora si ritiene possa trovarsi il tesoro accumulato da Heinrich Himmler: oro e forse anche opere d'arte. [La Stampa]

Mibact, interpello per 15 figure per la Soprintendenza per il sisma. L’Ufficio del Soprintendente speciale per le aree colpite dal sisma nel Centro Italia del 2016 è a corto di personale e per questo ha chiesto alla Dg Organizzazione la pubblicazione di un interpello per poter acquisire nuove figure professionali da impegnare nelle attività di competenza dell’Ufficio. [AgCult]

Icom: sul razzismo i musei non devono essere neutrali. Nei giorni delle proteste seguite all'uccisione di George Floyd da parte della polizia di Minneapolis, l'Icom ha fatto sentire la propria voce. Secondo l’ente internazionale «i musei, che non sono neutrali, non sono separati dal loro contesto sociale, hanno la responsabilità e il dovere di combattere l'ingiustizia razziale e il razzismo a tutti i livelli». [AgCult]

Alla scoperta di una «piccola Petra» nella Tuscia. C’è una città fantasma nel Lazio, più precisamente nella Tuscia, che in piccolo ricorda il fascino di Petra. È Norchia, una necropoli etrusca non molto conosciuta. Nonostante il sito non sia sufficientemente segnalato, è possibile camminare attraverso sentieri naturalistici e archeologici fuori dall’ordinario e trascorrere anche un’intera giornata esplorando le sue imponenti tombe (specialmente le Tombe Doriche). [Il Messaggero]

Il mercato guarda sempre di più alla rete. La crisi ha accelerato la nascita di marketplace online. Aumenta la collaborazione tra gli operatori con nuovi modelli di business. Le gallerie potenziano la loro presenza su piattaforme digitali. [Il Sole 24 Ore]

Riaperture
Gli Etruschi a Bologna. Ha riaperto il 6 giugno, dopo l'emergenza Covid, la mostra «Etruschi. Viaggio nelle terre dei Rasna» al Museo civico archeologico di Bologna. L'ambizioso progetto dedicato alla civiltà etrusca (circa 1.400 oggetti esposti su oltre mille mq di superficie espositiva) sarà visitabile fino al 29 novembre, grazie all'impegno congiunto di Istituzione Bologna Musei ed Electa e alla disponibilità di tutti i prestatori coinvolti. [Ansa]

La Biblioteca Braidense a Milano. Riapre oggi, dopo tre mesi di chiusura per l’emergenza coronavirus, la Biblioteca Braidense, che è sempre rimasta in contatto con il pubblico attraverso le numerose iniziative per adulti e ragazzi sviluppate sul nuovo sito. Il pubblico potrà accedere all’area dell’ingresso dell’atrio e restituire i libri ricevuti in prestito prima della chiusura della biblioteca (entro o non oltre il 30 giugno).

A Roma il Pantheon e il Museo Etrusco di Villa Giulia. A Roma il Pantheon aprirà domani 9 giugno. Mascherine, ingressi contingentati, termoscanner, tutto in modalità sicurezza. Sempre il 9 giugno porte aperte al Museo Etrusco di Villa Giulia. Un taglio del nastro molto atteso per il patrimonio di Roma. [Il Messaggero]

Il parco archeologico dell'Appia Antica. L'appuntamento è ogni giovedì del mese. Si comincia l’11 giugno con il parco delle Tombe Latine sull’Appia Nuova. Il 18 giugno riapriranno la Villa romana a Capo di Bove, sede anche dell'Archivio di Antonio Cederna, e l’Antiquarium di via Lucrezia Romana. Il 25 giugno si rivedranno il complesso di Cecilia Metella e la grande Villa dei Quintili. Le aperture saranno dal giovedì alla domenica. [Il Messaggero]

Addii
La scomparsa di Alain Erlande-Brandenburg. È morto il 6 giugno, all'età di 82 anni, lo storico francese Alain Erlande-Brandenburg, studioso specializzato nel Medioevo delle cattedrali. Aveva iniziato la sua carriera come direttore del Museo di Cluny, nel 1967; divenne poi direttore degli Archivi Nazionali di Francia e del Museo di Ecouen. Tra i suoi saggi tradotti in italiano, si ricordano I centri dell'arte gotica (Rizzoli, 1989), L'arte gotica (Garzanti, 1998) e La dama e il liocorno (Medusa, 2018). [La Stampa]

Redazione, edizione online, 8 giugno 2020

©RIPRODUZIONE RISERVATA
GDA415GDA 415 GDMostre
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012