GDA415 IN EDICOLA
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Giorno per giorno nell'arte

Giorno per giorno nell'arte | 8 febbraio 2021

Il Metropolitan Museum of Art vende opere? | Il Museo della Cattedrale a Ferrara riapre con la Madonna della Melagrana | Appello a Macron per riaprire i musei | La giornata in 13 notizie

La facciata del Metropolitan Museum of Art

Il Metropolitan Museum of Art venderà opere d'arte dalle sue collezioni? Il direttore dell'ente newyorkese, Max Hollein, ha a che fare con bilanci in profondo rosso e sta prendendo in considerazione l'eventualità di vendere eventuali «doppioni» nelle sue collezioni. [Il Sole 24 Ore]

• Nuova collocazione a Ferrara per la Madonna della Melagrana di Jacopo della Quercia, che dopo vent'anni trova una nuova collocazione nell'ex sagrestia della chiesa di San Romano, e inaugura la riapertura del Museo della Cattedrale l'8 febbraio. [Ansa]

Lettera aperta dei giornali artistici francesi a Emmanuel Macron: riapriamo i musei al più presto. La ministra Roselyne Bachelot ritiene possibile una riapertura nelle prossime settimane. [Le Figaro]

• È stata chiesta la rimozione dalla carica di presidente del board del MoMA del finanziere Leon Black: la sua è una «filantropia tossica», sostengono i suoi detrattori, facendo riferimento ai suoi legami con il molestatore sessuale Jeffrey Epstein e ad altre vicende. [The Art Newspaper]

• Il 9 febbraio a Roma riaprono le Terme di Caracalla con una novità: l'installazione di pannelli in braille per le persone con disabilità visive. Gli ingressi saranno contingentati: potranno entrare 20 persone ogni 15 minuti. [Ansa]

Il Museo Archeologico Nazionale di Chieti chiude per mancanza di personale. La direttrice dell'ente abruzzese, Adele Campanelli, dichiara che «le scarse unità di dipendenti vengono concentrate sul museo di Villa Frigeri, da sempre antagonista del nuovo istituto». [AbruzzoLive]

• Agenda culturale piena il 9 febbraio a Milano: oltre alle riaperture di Pinacoteca di Brera, Cenacolo, Palazzo Reale con le sue mostre e Musei civici, al Castello Sforzesco si inaugura infatti una nuova esposizione, «Giuseppe Bossi e Raffaello». [Ansa]

Palazzo Blu di Pisa propone una mostra su Giorgio de Chirico, curata da Saretto Cincinelli e Lorenzo Canova e organizzata da Fondazione Pisa con MondoMostre. Ne scrive Achille Bonito Oliva. [la Repubblica]

• Dopo la crisi-shock da pandemia, i musei devono guardare a nuovi modelli di sviluppo, costretti come sono dalle circostanze a proiettare se stessi nel futuro. Un post a quattro mani dell'economista della cultura Giuseppe Cosenza e dell'esperta Lara D'Argento. [Il Sole 24 Ore]

Il mercato dell'arte può ripartire proiettato nel futuro. Dopo un annus horribilis, gli operatori dell'intermediazione delle opere d'arte possono riavviare la propria attività usufruendo di nuove risorse tecnologiche, come il sistema blockchain che aiuta l'autenticazione delle opere e la trasparenza del mercato [La Stampa]

• Al Mudec di Milano una mostra archeologica («Qhapaq Ñan. La grande strada inca») che apre il 9 febbraio illustra l'opera ingegneristica alla base della costruzione della Strada Reale degli Inca, un tracciato esteso per 30mila chilometri, dall'Ecuador fino all'Argentina. [Il Sole 24 Ore]

• L'emergenza del Covid induce ad elaborare una nuova «cultura del turismo» per le nostre città d'arte. Ne scrive Anna Coliva. [Il Sole 24 Ore]

Addii

È scomparso per un infarto, il 2 febbraio, a Madrid, Juan Ruiz Pardo, 73 anni, restauratore degli affreschi di Goya a Madrid. Ottenne un riconoscimento nazionale per il suo lavoro a San Antonio de la Florida. [El País]

Redazione, edizione online, 8 febbraio 2021

©RIPRODUZIONE RISERVATA
GDA415GDA 415 GDMostre
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012