Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Giorno per giorno nell’arte

Giorno per giorno nell'arte | 7 settembre 2020

Il MaXXI dell'Aquila | La Tate Gallery e Anthony D'Offay si separano | Il Museum of Fine Arts di Boston ora è più inclusivo | La giornata in 13 notizie

La facciata di Palazzo Ardinghelli all'Aquila, sede della filiale abruzzese del MaXXI, dopo il rstauro. Foto tratta da Wikipedia. © Lasacrasillaba | CC BY-SA 4.0

L’Aquila diventa MaXXI. Il braccio aquilano del museo nazionale delle arti del XXI secolo aprirà il 30 ottobre nel settecentesco Palazzo Ardinghelli restaurato dopo il lacerante terremoto del 2009. La presidente della Fondazione Maxxi Giovanna Melandri ha presentato il 5 settembre ai cittadini in piazza Santa Maria Paganica il MaXXI L’Aquila, nato da un’intuizione nel 2014 del ministro per i Beni Culturali Dario Franceschini. I lavori, finanziati in gran parte dalla Federazione russa, poi dal Ministero, dalla Cassa Depositi e Prestiti e da Enel, sono stati appaltati ed eseguiti dal Segretariato regionale per i Beni Culturali e dalla Soprintendenza speciale per l’Aquila e il cratere. Come già annunciato, l’istituto esporrà lavori della collezione del museo romano e opere commissionate al recentemente scomparso Ettore Spalletti, a Elisabetta Benassi, Daniela De Lorenzo, Alberto Garutti, Nunzio, alla giovane russa Anastasia Potemkina, ai fotografi Paolo Pellegrin e Stefano Cerio. Il MaXXI Aquila esordirà con una mostra curata da Bartolomeo Pietromarchi, direttore del settore arte del museo romano. Giovanna Melandri ha parlato di un progetto concluso grazie a tutte le istituzioni coinvolte, anche locali, e di una collaborazione stabile con la russa V-A-C Foundation. Il sindaco Pierluigi Biondi e il presidente della Regione Abruzzo hanno salutato con parole di elogio il nuovo museo. [Stefano Miliani per Il Giornale dell'Arte]
[Il MaXXI L’Aquila nel palazzo barocco, di Jenny Dogliani]

La Tate Gallery e Anthony D'Offay si separano di comune accordo. Il museo londinese restituirà le opere prestate dal mercante e collezionista Anthony D'Offay e ritirerà il suo nome dall'edificio quasi tre anni dopo le accuse di molestie sessuali a suo carico. [The Art Newspaper]

Il Museum of Fine Arts di Boston ora ha un senior director per l'appartenenza e l'inclusione. La nomina di Rosa Rodriguez-Williams segue un accordo con le autorità competenti del Massachusetts nell'ottica di contemplare le diversità e di adottare una politica anti-molestie. [The Art Newspaper

Il Museo Dalí a Figueres in quarantena.
Il Museo Dalí a Figueres si vede costretto a chiudere temporaneamente le porte per mancanza di visitatori e perciò di finanziamenti. Nel panorama internazionale non è però un caso unico. [El País

Le vite di Lucian Freud. Esce il secondo volume della biografia di Lucian Freud, opera di William Feaver, che si concentra sul periodo tra il 1968 e il 2011. L'opera rivela, dietro l'immagine di brillantezza dell'artista inglese, una certa sua spietatezza. [The Guardian]

Inaugurato dal presidente Mattarella il restauro della tomba di Dante Alighieri a Ravenna. Le celebrazioni nazionali del settecentesimo anniversario della morte di Dante Alighieri si sono ufficialmente aperte a Ravenna sabato sera alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. [Ravennatoday.it]

Una terracotta di Andrea Della Robbia è ritornata a Scansano (Gr). È di nuovo nella chiesa dove era stata trafugata 49 anni fa una preziosa terracotta invetriata della bottega di Andrea della Robbia. Il 5 settembre si è svolta la cerimonia di restituzione dell'opera, una Madonna con Bambino, trafugata la notte del 9 agosto del 1971 dalla chiesa di San Giovanni Battista a Scansano (Gr). [Ansa]

Al Petit Palais la collezione Prat di disegni antichi. Il museo parigino presenta la ricca collezione di disegni dal XVII al XIX secolo di Véronique e Louis-Antoine Prat, una coppia di collezionisti che dispone di mezzi finanziari, gusto e una conoscenza approfondita della storia dell'arte. [Le Monde

Il Marocco riapre al turismo. Il Marocco riapre ai turisti, seppure sotto certe condizioni. Una prenotazione d'hotel e il test anti-Covid negativo basteranno per varcare i confini. È stata la Confederazione nazionale delle imprese ad annunciare il via libera arrivato dal Ministero degli Esteri. [Ansa]

Al Museo Paolo Orsi in mostra per 6 mesi il torso del Kouros di Lentini e la Testa Biscari. Il torso del Kouros di Lentini e la Testa Biscari, finalmente ricongiunti, saranno in mostra a Siracusa nella Sala centrale del Museo Archeologico Regionale «Paolo Orsi», dall’8 settembre 2020 (con inaugurazione alle ore 18) fino all’8 marzo 2021. [AgCult]

Un bronzo di Antonietta Raphaël al Museo Ebraico di Roma. Una statua in bronzo del 1936 che rappresenta «Le tre sorelle», ovvero Miriam, Simona e Giulia Mafai intente nella lettura, così come le ha raffigurate la madre Antonietta Raphaël, è stata donata ieri al Museo Ebraico di Roma, con una cerimonia, in occasione della XXI Giornata Europea della Cultura Ebraica. [Ansa]

A Perpignan Visa pour l'image ridotta e in parte virtuale. Il festival di fotogiornalismo della cittadina dei Pirenei orientali ha organizzato un'edizione ridotta e in parte virtuale di Visa pour l'image, che si è aperta il 3 settembre. [Le Monde]

Riaprono i depositi della Borghese. La Galleria Borghese, divenuta con i suoi 111mila follower il terzo museo più seguito in Italia grazie all'attività sui social svolta durante il lockdown, riprende le visite guidate negli spazi della «seconda pinacoteca» del museo romano: i suoi depositi. Per le visite guidate, gratuite, svolte dal personale del museo, ogni mercoledì e giovedì alle ore 16.30, è obbligatoria la prenotazione, nel rispetto delle misure di sicurezza, al numero 06 67233753 oppure all'indirizzo e-mail dedicato. [Ansa]

Redazione, edizione online, 7 settembre 2020



GDA410 SETTEMBRE 2020

GDA410 Vernisage

GDA410 GDEconomia

GDA410 GDMostre

GDA410 Vedere a Milano

GDA410 Vedere a Venezia

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012