Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 7 settembre 2019

Contro le grandi navi a Venezia: sit-in alla mostra del cinema, tweet di Franceschini, endorsement di Mick Jagger | L'Icom rinvia la definizione di museo | La giornata in 17 notizie

Gli ambientalisti chiedono più attenzione ai problemi ambientali. Foto: Ansa

Il tappeto rosso degli ambientalisti. Oltre trecento attivisti provenienti da varie parti d'Europa hanno occupato all'alba di sabato 7 settembre il red carpet della mostra internazionale del Cinema a Venezia per suscitare attenzione verso problemi dell'ambiente, a cominciare dal transito delle grandi navi da crociera nella laguna. Il ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini ha twittato: «Entro la fine del mio mandato nessuna grande nave passerà più davanti a San Marco. Il vincolo del Ministero dei Beni culturali è solo il primo passo. Abbiamo perso troppo tempo e il mondo ci guarda incredulo». Il suo predecessore Alberto Bonisoli aveva già bloccato l'ingresso, ma il provvedimento non è operativo. E l'ex ministro Toninelli si era detto favorevole a chiudere il canale della Giudecca. Anche Mick Jagger, arrivato a Venezia in veste di attore per la proiezione del film di chiusura del festival «The Burnt Orange Heresy» di Giuseppe Capotondi, ha appoggiato la protesta degli attivisti del Comitato No Grandi Navi, dichiarando di essere «felice che lo facciano, sono coloro che erediteranno il pianeta». [Ansa]

L'Icom ha votato di rivotare...
Con il 70,41% di preferenze, l'assemblea generale dell'Icom, riunitasi a Kyoto in Giappone per ratificare la nuova definzione di museo, ha deciso di rimandare la decisione di un anno, accogliendo la richiesta di numerosi comitati nazionali (tra cui quello italiano) Questo è solo un altro inizio di un processo di ridefinizione» Suay Aksoy, presidente di ICOM, ha detto che la votazione dell'asseblea è un altro inizio di un processo di ridefinizione.

..una nuova idea di museo. La tradizionale definizione di museo è quella di un'istituzione che conserva, espone, acquisisce e studia opere d'arte e oggetti per il piacere estetico e l'educazione dei cittadini. Ma i cambiamenti degli ultimi 50 anni stanno lentamente cambiando questa concezione, aggiungendo caratteristiche come prestigio, rilancio urbanistico, specializzazione e attenzione all'architettura, e così via. [Le Monde]

Chi è i
l nuovo proprietario di Sotheby's. 56enne collezionista d'arte francese, amante di Picasso e delle opere dell'Ottocento, Patrick Drahi, con un'importante operazione finanziaria da 3,7 miliardi di dollari ha acquisito la celebre casa d'aste Sotheby's, fondata nel 1744 dal libraio londinese Samuel Baker, e diventata un colosso capace di fatturare nel 2018 5,3 miliardi di dollari. [la Stampa]

Il nuovo governo ha la benedizione anche di TV Boy. Con il varo del nuovo Governo erano in molti ad aspettarsi un murales satirico da parte dello street artist italiano TV Boy. E sono stati accontentati: in piazza Capizucchi a Roma è apparsa un'opera subito battezzata «Le tre Grazie», che raffigura Zingaretti, Conte e Di Maio che si abbracciano, e più in alto Renzi nei panni di Cupido che fa scoccare la loro intesa amorosa. [il Messaggero]

Messaggi contro la riforma Bonisoli. Alla sede del Mibac stanno arrivando molti messaggi di felicitazioni per il ministro rientrante Franceschini, insieme alla richiesta di mettere mano alla «riforma» dei musei di Bonisoli. [Corriere fiorentino]

Sarà una Reggia Green. Al lavoro da appena una settimana, il nuovo direttore della Reggia di Venaria Guido Curto comincia a diffondere le sue idee su mostre e organizzazione. Da segnalare il progetto che punta a ottenere una particolare certificazione energetica, dimostrando che i giardini della Reggia sono in grado di compensare parte delle emissioni degli impianti di riscaldamento e illuminazione. [la Stampa]

A Ferrara si analizza la vulnerabilità del Patrimonio. Il prossimo 18 settembre, nell'ambito del XXVI Salone internazionale del Restauro dei musei e delle imprese culturali a Ferrara Fiere, avrà luogo il secondo Local Focus Group del Progetto Europeo «Protect2Save», dedicato all'analisi della vulnerabilità del Patrimonio Culturale. [Cronaca Comune]

Dove c'era villa Deliella sorgerà un museo del Liberty. Con il workshop «Villa Deliella 1959-2019», in programma a Palermo dal 25 al 30 novembre e finanziato dall’Assessorato regionale dei Beni culturali, saranno tracciate le linee guida per il successivo concorso di progettazione di un museo del liberty nell’area di piazza Crispi, su cui un tempo sorgeva Villa Deliella, l’opera di Ernesto Basile demolita sessanta anni fa. [Palermo Today]

Le vie dei Tesori a Siracusa. Questo mese a Siracusa aprono le porte ventun siti artistici, dalle prigioni di Palazzo Arcivescovile allo splendido Caravaggio custodito nella chiesa di Santa Lucia alla Badia, per trasformare la città in un enorme museo diffuso. Si tratta della terza edizione dell'iniziativa «Le vie dei Tesori». [Corriere agrigentino]

Una collezione romantica. Il prossimo 7 ottobre da Christie's a Parigi andrà all'incanto la singolare collezione di dipinti e manoscritti appartenuta al celebre pianista francese Alfred Cortot (1877-1926), uomo di gran gusto e curiosità intellettuale. La stima è compresa tra 1 e 1,5 milioni di euro. [Le Figaro]

Una volta ci andava solo chi era interessato alla storia dell'arte. Il nuovo critico d'arte del «Daily», Alastair Sooke, esordisce con una pagina in cui si chiede quanto può durare il boom di ingressi nei maggiori musei inglesi: frequentare le gallerie oggi è diventato parte di un certo stile di vita, ma proprio per questo rischia di venir meno velocemente, come qualsiasi moda. [The Daily Telegraph]

La fortuna dei rotoli del Mar Morto. Su « Science Advances» sta per essere pubblicato uno studio degli esperti del Massachusetts Institute of Technology di Boston, che spiega come uno dei Manoscritti del Mar Morto, 18 sottilissimi fogli di pergamena realizzati nel 250 a.C., si siano potuti conservare così bene in una grotta per più di 2.000 anni. Pare che il «segreto» sia nella particolare combinazione di scarsa umidità e salinità dell'ambiente. [El País]

Fuerteventura decide di proteggere Tindaya. Il nuovo governo nel Cabildo de Fuerteventura ha stabilito di dare un contributo al progetto scultoreo che Eduardo Chillida ha ideato per Tindaya, scommettendo sul recupero dei valori naturali e del patrimonio della montagna, dove sono conservate le stazioni della grotta con incisioni di epoca pre-Europea. [El País]

La parità di genere è un concetto preistorico. Una ventina di scienziati spagnoli e messicani denunciano in un libro come il ruolo femminile nella storia sia disprezzato nei musei archeologici. I graffiti realizzati nelle caverne durante il Paleolitico, per esempio quelli famosi di Altamira, vengono sempre attribuiti all'uomo primitivo, ma non ci sono prove che non siano stati realizzati dalle donne (anzi, visto che gli uomini erano costantemente impegnati nella caccia, potrebbe essere persino più probabile). [El País]

Amici di Gaudì da tre generazioni. Eusebi Güell, un pronipote di un mecenate di Antoni Gaudí, pubblica un libro in cui racconta le storie di suo padre e suo nonno sul celebre architetto spagnolo, e i suoi ricordi di bambino cresciuto tra i mobili da lui creati da per la sua famiglia. [El País]

Per un'arte sempre più inclusiva. Qualche settimana fa, Tate Modern si è trovata al centro di una polemica dopo che un visitatore su sedia a rotelle ha protestato sui social media perché non vi era alcuna rampa che consentisse di entrare in un'opera cilindrica in mostra, che prevedeva una sperimentazione attiva da parte del pubblico. Ma in realtà l'attenzione ai disabili sta crescendo da parte dei musei negli ultimi anni, e anche alcuni artisti come Olafur Eliasson hanno promesso di tener conto di questo aspetto nella creazione delle loro future opere interattive. [The Guardian]

Redazione, edizione online, 7 settembre 2019


Ricerca


GDA settembre 2019

Vernissage settembre 2019

Il Giornale delle Mostre online settembre 2019

Ministero settembre 2019

Guida alla Biennale di Firenze settembre 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere a Firenze 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012