Giorno per giorno nell’arte | 7 gennaio 2022

Apre il nuovo Seattle Nft Museum | Iwona Blazwick lascia la Whitechapel Gallery di Londra | A Roma riapre la Domus di Palazzo Barracco | Il nuovo impulso al mercato dell’arte dei millennial cinesi | La giornata in 20 notizie

Un fotogramma del film «Insurrection» di Andres Serrano. © Andres Serrano | Cortesia dell’artista
Redazione |

La prossima settimana aprirà negli Usa, a Seattle il nuovo Seattle Nft Museum (SNFTM), sulla carta il primo spazio fisico per l’esposizione di arte digitale e Nft (Non fungible tokens). È stato fondato dagli imprenditori Jennifer Wong e Peter Hamilton. Ne parla la specialista di mercato dell’arte Georgina Adam. [The Art Newspaper]

Dopo vent’anni di permanenza in carica, Iwona Blazwick lascia la direzione della Whitechapel Gallery di Londra, lasciando vacanti una delle poltrone più importanti nel panorama londinese dell’arte contemporanea. Sotto la sua guida l’istituzione ha raddoppiato la propria superficie. [The Art Newspaper]

Dopo oltre 20 anni di chiusura, ha riaperto il 6 gennaio la Domus nei sotterranei di Palazzo Barracco, la sede del Museo delle sculture antiche. Il complesso è ora dotato anche di un nuovo sistema didattico multimediale, con il progetto sperimentale Li-Fi, acronimo di Light Fidelity. [Il Messaggero]

Sono i millennial cinesi a dare nuovo impulso al mercato globale dell’arte. Le grandi case d’asta internazionali puntano sull’Asia, che attrae un gruppo di forti collezionisti disposti a spendere e a porre quindi le basi per il futuro di questo specifico mercato. [El País]

Nel 2021 il Parco Archeologico di Ercolano ha fatto registrare un +50% di presenze. Sono stati infatti 155.154 i visitatori che hanno varcato la soglia dell’ingresso del sito, rispetto ai 100.424 dello scorso anno. [la Repubblica]

In Spagna alcuni pezzi di scacchi medievali aiutano gli storici. Le figure delle contesse Ilduara Eiriz (vissuta nell’ultimo quarto del IX secolo) ed Ermesinda di Carcassonne (972-1058) vengono meglio comprese analizzando alcuni pezzi di scacchi in cristallo di rocca a loro appartenuti. [El País]

Sono stati concessi 5 milioni di euro al Comune di Gaeta per la riqualificazione dell’ex vetreria dal Ministero dell’Interno di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanza e con il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile. [ilfaroonline.it]

L’artista Andres Serrano esordisce in campo cinematografico con un film («Insurrection») che utilizza le immagini dell’attacco al Campidoglio di Washington del 6 gennaio 2021 inserendole nel contesto della storia violenta degli Stati Uniti d’America. [The Art Newspaper]

In Turchia si sta forse per riscrivere la storia della civiltà neolitica nel Mediterraneo. Gli scavi nel Sud-est del Paese, in particolare quelli di Karahan Tepe, aggiungono nuovi tasselli al mosaico: le analisi al carbonio-14 datano il sito agli albori del Neolitico preceramico. [El País]

Una visita guidata alle collezioni d’arte del cantante e produttore discografico canadese The Weeknd. Tra gli artisti prediletti dal musicista, Keith Haring, Hajime Sorayama e KAWS. [artnet.com]

La mostra «Raffaello e la Domus Aurea. L’invenzione delle grottesche» è stata prorogata fino al 3 aprile (la chiusura era prevista il 7 gennaio). Ospitata dalla Domus Aurea a Roma, la mostra è visitabile tutti i giorni, e dal venerdì alla domenica è compresa nella visita guidata del cantiere della Domus. [Raffaellodomusaurea.it]

19 sarcofagi di epoca carolingia sono stati immersi in un lago dell’Alvernia in Francia per poterli conservare per le generazioni future. Scoperti tra il 2013 e il 2015, queste fragili strutture lignee godranno sui fondali delle aree lacustri scelte di condizioni di conservazione molto simili a quelle che hanno loro permesso di giungere fino a noi. [Le Figaro]

La città di Asti scommette sull’arte. Otto musei cittadini si mettono in rete, con un design condiviso e percorsi pensati in comune. Scopo del sistema organico che unisce queste istituzioni è «dare valore a ciascuna di esse». [Corriere della Sera]

Un libro appena pubblicato da Franco Angeli, Lavoro culturale e occupazione, costituisce una vera e propria mappa di questo specifico settore. L’analisi rileva lo squilibrio tra formazione, offerta e domanda di lavoro in ambito culturale. [Il Sole 24 Ore]

Giulia Villoresi intraprende un viaggio nei depositi dei musei italiani. Vi è custodito il 90 per cento del loro patrimonio. Ora molti curatori cercano di riportare alla luce questi capolavori nascosti. [la Repubblica]

Nel 200mo anniversario della decifrazione dei geroglifici egizi da parte di Jean-François Champollion, una visita al Musée Champollion a Figeac, nell’Occitania francese, ospitato nella casa natale dello studioso ottocentesco. [La Stampa]

Con mura del XIV secolo, vie e case ben conservate, nel 2007 Corinaldo (An) fu inserito tra i «Borghi più belli d’Italia» dall’associazione omonima. Prendendo spunto dall’essere il luogo di nascita e della prima infanzia di Maria Goretti (1890-1902), presto emigrata con la famiglia nel Lazio, il Comune di Corinaldo promuove una campagna mediatica per un «turismo spirituale a passo lento» attraverso dieci itinerari marchigiani incentrati sulla giovane venerata come santa e martire dalla Chiesa cattolica (vittima di omicidio a seguito di un tentativo di stupro, fu canonizzata nel 1950 da papa Pio XII). Con partenza dal borgo stesso, tra le tappe suggerite figurano il parco ecclesiale Terre di Senigallia «Fede Semplicità Bellezza», i Castelli di Arcevia, le spettacolari Grotte di Frasassi, il Tempio di Valadier nella roccia e la Chiesa di San Vittore alle Chiuse. Altri itinerari includono Loreto, Urbino, la Recanati di Leopardi, monasteri, eremi come quello di Santa Maria di Valdisasso a Valleremita, l’abbazia di Chiaravalle, il Santuario di Macereto nei Monti Sibillini, Serra de’ Conti con il Museo di arti monastiche. [Stefano Miliani]

È uno dei più rinomati centri universitari a Vienna, con corsi di studio in arte figurativa, scenografia, architettura, conservazione e restauro. Ma l’Accademia di Belle Arti è anche sede di pregevoli collezioni aperte al pubblico, se pur per così dire oscurate dal cono d’ombra del vicino Kunsthistorisches Museum e di altre istituzioni della capitale. È tuttavia qui, sulla Schillerplatz a ridosso del Ring, che fra 1.200 dipinti, 40mila disegni e 100mila opere di grafica dal XIV secolo ai giorni nostri, bisogna venire per vedere il «Trittico del Giudizio Universale» di Hieronymus Bosch o il «Ritratto di diciottenne» (1503) di Albrecht Dürer, assieme a decine di altre opere del maestro tedesco, o ancora 17 dipinti di Rubens, fra cui «Borea rapisce Orizia» (1615 ca) e le «Tre Grazie» (1620- 24), e opere di Botticelli, Tiziano, Tiepolo, Guardi. Da gennaio 2022 le Gallerie nello storico edificio progettato da Theophil Hansen hanno una nuova direttrice: la 59enne Sabine Folie. Storica dell’arte, docente e autrice originaria di Bolzano, dal 1998 al 2008 è stata curatrice capo della Kunsthalle Wien, dal 2008 al 2014 ha diretto la Generali Foundation, dal 2017 al 2021 il centro di Linz intitolato all’artista e performer austriaca Valie Export. L’approccio di Folie va nella direzione di un confronto e dialogo fra i secoli: «Qual è la rete di riferimenti e quali le risonanze che possono derivare dall’interazione fra epoche? Come animare contenuti non più immediatamente afferrabili dall’osservatore del nostro tempo?». [Flavia Foradini]

Addii
È scomparsa a Berlino il 5 gennaio, all’età di 69 anni, Fedora Filippi, archeologa e intellettuale, per anni direttrice scientifica della Domus Aurea. Tra le scoperte di cui fu protagonista quella delle scuderie imperiali di via Giulia, quella del complesso in via del Tritone sotto La Rinascente e quela degli Horti alle falde del Gianicolo. [Il Messaggero]

È morto per un infarto a Los Angeles il 28 dicembre all’età di 63 anni il fotografo concettuale Luciano Perna, nato a Napoli ma poi vissuto durante l’adolescenza e l’età adulta a Caracas, in Venezuela. Formatosi al California Institute of the Arts, venne influenzato nel suo lavoro dal movimento dell’Arte povera. [ArtNews]

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Redazione