ARTEFIERA 970x90
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Giorno

Giorno per giorno nell'arte | 7 gennaio 2021

Via al progetto di Bradburne per Palazzo Citterio | Il restauro alla Sala delle Carte Geografiche a Firenze | Donazioni d'arte record in Gb | La giornata in 13 notizie

La Sala delle Carte Geografiche e del Mappamondo a Palazzo Vecchio a Firenze

Nulla osta al progetto di Bradburne per Palazzo Citterio. È stato dato il «via libera» al progetto di James Bradburne per l'allestimento delle collezioni moderne e per la costruzione della nuova scala in Palazzo Citterio. I comitati tecnico-scientifici interpellati dalla Direzione Generale Belle Arti e Paesaggio hanno infatti dato parere positivo al progetto presentato dal direttore della Pinacoteca di Brera e della Biblioteca Braidense e dal suo team. L'intenzione è di poter aprire Palazzo Citterio al pubblico alla fine del 2022. [Ansa]

Restauro alla Sala delle Carte Geografiche e del Mappamondo a Palazzo Vecchio. Grazie a un dono dell'associazione «Friends of Florence», per una cifra di 500mila euro, partiranno questa primavera i lavori per un primo intervento di restauro della Sala delle Carte Geografiche e del Mappamondo a Palazzo Vecchio a Firenze. I lavori, che contemplano il recupero degli arredi, degli impianti, delle carte geografiche e del grande mappamondo situato nel centro della stanza, dureranno un anno. [la Repubblica]

Nel Regno Unito le donazioni d'arte a livelli record. Nel corso del 2020 l'Arts Council of England ha accolto in donazione, grazie al regime fiscale dell'«Acceptance in lieu», 52 opere per un controvalore di 65 milioni di sterline. In dieci anni 390 opere o beni culturali sono entrati nelle collezioni pubbliche britanniche per un valore stimato di 423 milioni di sterline. [Il Sole 24 Ore]

Per le questioni di autografia ora sono importanti anche i fili della tela. I segreti dei grandi quadri ora si nascondono anche nei fili della loro tela. Un programma sviluppato dall'Università di Siviglia permette al Museo del Prado di confermare e rigettare le autografie dei dipinti, di datarli o assegnarli a determinate aree geografiche, analizzando i fili delle loro tele. [El País]

In Israele colpo ferale al traffico di antichità archeologiche. Nella regione di Tel Aviv, l'Autorità delle Antichità israeliana ha messo le mani su migliaia di reperti archeologici. Tre sospetti sono stati arrestati. [Le Figaro]

In Francia è ancora lontana la riapertura del luoghi di cultura. Il governo francese non sembra ancora pronto a riaprire i musei, i teatri e i cinema. Il 5 gennaio la ministra della Cultura Roselyne Bachelot ha ricordato di non aver mai preso l'impegno di una riapertura dei luoghi di cultura in Francia in una data certa. [Le Figaro]

Le restituzioni agli Ebrei anche nell'ultima legge di bilancio. Nel testo della legge di bilancio (dal 30 dicembre 2020 in Gazzetta Ufficiale) compaiono misure che intervengono su una pagina controversa del nostro passato: la restituzione di beni a favore di chi è stato colpito dagli effetti della persecuzione razziale. [la Repubblica]

La Commissione Europea istituisce un Centro per la digitalizzazione del patrimonio Ue. Il suo compito sarà quello di preservare e conservare il patrimonio culturale europeo. La Commissione Europea ha creato un nuovo Centro per la conservazione digitale dei beni culturali europei, che intende effettuare una digitalizzazione su larga scala del patrimonio culturale in via di estinzione nel Vecchio Continente. [AgCult]

A Bilbao la passione di Solomon R. Guggenheim per Kandinskij. Nel 1930 a Dessau Solomon R. Guggenheim acquistò per la prima volta un’opera di Vasilij Kandinskij. Arrivò a quota 150, come racconta una mostra a Bilbao. [la Repubblica]

Consolidamento per la figura del Leone della fontana dei Quattro Fiumi in piazza Navona. Cominceranno il 13 gennaio i lavori di consolidamento della figura del leone nella Fontana dei Quattro Fiumi in Piazza Navona a Roma, che lo scorso 18 agosto aveva visto il distaccamento di una porzione del muso dell'animale. Questo danneggiamento, si è ora appurato, non è stato frutto dell'atto di un vandalo, ma dell'usura di un perno metallico; i frammenti, subito raccolti dai tecnici della Sovrintendenza Capitolina, verranno ora riattaccati. [AgCult]

Nulla è cambiato tanto come le chiese contemporanee. Un libro pubblicato in Spagna analizza sotto diversi aspetti (disposizione, spazio, luce) una serie di nuove chiese costruite ultimamente per fornire una guida per la costruzione dei nuovi edifici sacri. [El País]

La vulva gigante in Brasile suscita critiche.
L'artista Juliana Notari, che ha realizzato un'enorme vulva in cemento armato e resina rossa nel parco di Land Art «Usina de Arte» di Agua Preta nella regione brasiliana del Nord-Est di Pernambuco, ha suscitato una ridda di critiche e insulti sessisti. «Questi attacchi dimostrano il maschilismo, i pregiudizi e la misoginia presenti nella società occidentale», ha dichiarato l'artista. L'opera, realizzata senza escavatore in 11 mesi dall'artista brasiliana e da 20 operai, misura 33 metri di lunghezza, 16 di larghezza e cinque di profondità. [Ansa]

Carmine Pinto nuovo direttore dell'Istituto per la Storia del Risorgimento. Carmine Pinto, professore ordinario di storia contemporanea all’Università degli studi di Salerno, è il nuovo Direttore dell’Istituto per la storia del Risorgimento. Lo rende noto il Mibact a seguito della firma del ministro Dario Franceschini dei due decreti per la nomina del Direttore e del Consiglio direttivo e di consulenza scientifica dell’Istituto. [AgCult]

Redazione, edizione online, 7 gennaio 2021

©RIPRODUZIONE RISERVATA
GDA413GDA413 VERNISSAGEGDA413 GDECONOMIAGDA413 GDMOSTRE
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012