Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 6 settembre 2019

Franceschini: il primo giorno | Come Marsiglia risolve il problema delle navi | Gli incendi in Amazzonia distruggono siti rupestri | La giornata in 14 notizie

Un graffito rupestre in un sito presso la città di Santa Cruz in Bolivia. Cortesia Bolivian Rock Art Research Society

Il nuovo Ministro vuol superare la stagione dell'odio. Il primo atto da titolare del Ministero della Cultura di Dario Franceschini è stato ieri la visita al Museo della Liberazione in via Tasso a Roma, dove furono torturati antifascisti e cittadini con idee o credo religioso diverso da quello ufficiale. Il significato del gesto è stato chiarito da Franceschini con un tweet: quello che faremo è ricostruire rispetto e convivenza dopo la stagione dell'odio. [Ansa]

Prime reazioni alla nomina di Franceschini.
Si registrano alcuni commenti alla nomina di Dario Franceschini alla carica di Ministro dei Beni culturali. Tomaso Montanari afferma che con Franceschini «torna il Mibact peggiore». [il Fatto Quotidiano], Vittorio Sgarbi sostiene che Franceschini «dovrà fare una mossa di stampo leghista: ridare l’autonomia ai musei abolita dal centralismo di Bonisoli» [AgCult], per Stefania Brai, responsabile nazionale Cultura del Partito di Rifondazione Comunista, «non c’è proprio nessuna "svolta", non c’è davvero nessun segnale di "coraggio e ambizione" nel ritorno al ministero per i Beni e le attività culturali di Franceschini». [il manifesto]

Montanari: stop al precariato e Venezia siano le priorità. Contrario al suo ritorno al Governo, Tomaso Montanari detta l'agenda al ministro dei Beni culturali. Primo: al Mibact serve un grande piano di assunzioni a tempo indeterminato, per coinvolgere le giovani generazioni di storici dell'arte, archeologi e archivisti. Secondo, è indispensabile mettere fuori le grandi navi dalla laguna di Venezia al più presto. Terzo: occorre affidare la soprintendenza di Roma a un commissario «incorruttibile e competentissimo. Candidato naturale: Gino Famiglietti». [il Fatto Quotidiano]

Marsiglia, 30 milioni per le navi da crociera. In tema di grandi navi, a Marsiglia giovedì è stato annunciato un piano da 30 milioni di euro, che coinvolgerà anche Tolone e Nizza, per abbattere l'inquinamento prodotto dalle navi turistiche che transitano in città. Il progetto prevede per questi tre porti l'installazione progressiva di un dispositivo di elettrificazione delle banchine, che dovrebbe consentire scali senza fumi tossici entro pochi anni. [Le Figaro]

Gli incendi in Amazzonia hanno distrutto un sito preistorico. Anche in Bolivia orientale, una zona che fa parte dell'Amazzonia, gli incendi hanno raso al suolo le foreste, e con esse un raro sito archeologico preistorico di arte rupestre presso Santa Cruz, la città più popolosa della Bolivia. [artnet.com]

Una petizione contro la nuova Gare du Nord. Non piace agli architetti francesi il piano per il rinnovamento e l'ampliamento della Gare du Nord a Parigi, la più grande stazione ferroviaria d'Europa, che dovrebbe essere completato in vista dei Giochi Olimpici del 2024. Nella petizione, firmata tra gli altri da Jean Nouvel e Roland Castro, il progetto è definito «assurdo» e «indecente». [The Guardian]

Raffaello non è solo quello degli «angioletti». Corposo servizio su Raffaello, genio indiscusso della pittura che però nel Novecento ha visto la sua fama lentamente calare. Oggi, a 500 anni dalla morte, la sua figura si divide tra lo sfruttamento commerciale dei suoi celebri cherubini e la scarsa valorizzazione, rispetto ad altri grandi artisti suoi contemporanei, delle sue opere. [il Venerdì di Repubblica]

Internet al servizio dell'arte
. Si ricorda un caso esemplare in cui i social network sono stati utili per identificare nuove opere d'arte e diffondere il patrimonio: nel giugno 2018 la curatrice Joan Yeguas, visitando una piccola chiesa a Bellver d'Ossó, un paesino catalano di meno di 100 abitanti, ha postato sul suo profilo Facebook la foto di una scultura di pietra alta 120 centimetri. Pochi minuti dopo lo storico dell'arte Alberto Velasco, esperto in scultura gotica catalana, è riuscito a identificarla. [El País]

Era uno dei più grandi pittori messicani. È morto il 5 settembre a 79 anni Francisco Toledo, artista, attivista ambientalista e paladino della cultura in Messico. Formatosi oltre che in patria a Roma e a Parigi, è stato definito dall'«Observer» come «la risposta messicana a Picasso». [El País]

Addio a Cecily Sash. Scomparsa a 94 anni anche l'artista sudafricana Cecily Sash. Trasferitasi negli anni '70 in Inghilterra, per anni ha affiancato l'attività di pittrice a quella di insegnante, influenzando così generazioni di artisti inglesi. [The Guardian]

Il Polo museale «scippato» da Bonisoli. Le segreterie di Cgil e Uil della provincia di Matera, insieme a 21 tra associazioni imprenditoriali e culturali e movimenti, hanno attivato una raccolta di firme per la Conservazione del Polo museale regionale di Basilicata, che sarebbe stato «scippato» alla Basilicata e consegnato alla Puglia con il recente decreto firmato dall'ex ministro della Cultura Alberto Bonisoli. [Corriere del Mezzogiorno]

La Fondazione Zeffirelli chiede lo sconto sull'affitto. Mentre cerca nuovi finanziamenti con appelli a privati, la Fondazione Franco Zeffirelli lamenta scarsità di fondi e si rivolge direttamente al Comune affinché abolisca l'affitto pagato per il locali del complesso di San Firenze. [Corriere fiorentino]

Chiude la prima libreria Feltrinelli. A Milano chiuderà domenica la prima storica libreria Feltrinelli, aperta 62 anni fa a 30 metri dalla sede dell'omonima casa editrice, che ha risposto alle manifestazioni di tristezza da parte degli intellettuali milanesi dichiarando che «la città cambia e noi con essa». [Corriere della Sera - Milano]

Arte sempre più orfana di maestri. A partire dalla recente scomparsa di Marisa Merz, Luca Beatrice rimpiange la scomparsa di molte figure di riferimento dell'arte italiana, senza che nessun nuovo talento ne abbia ancora preso il posto. A che cosa è dovuto il mancato ricambio generazionale? [il Giornale]

Redazione, edizione online, 6 settembre 2019


Ricerca


GDA novembre 2019

Vernissage novembre 2019

Il Giornale delle Mostre online novembre 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere a Torino 2019

Vedere in Canton Ticino 2019

Vedere in Emilia Romagna 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012