Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 5 febbraio

Il MoMA chiude e si rinnova | La nuova tassa di sbarco a Venezia | La vera tomba di Romolo | La giornata in 13 notizie

L'ingresso al MoMA a New York

Il MoMA ripensa se stesso. Con l'avvio della fase finale di un progetto di ristrutturazione costato 400 milioni di dollari, il MoMA chiuderà nell'estate e autunno prossimi per quattro mesi (dal 15 giugno al 21 settembre) per riconfigurare le gallerie, riposizionare le opere e ripensare il modo in cui le sue collezioni sono presentate al pubblico. [The New York Times]

La svolta di Venezia.
Il sindaco Luigi Brugnaro ha presentato la nuova tassa di sbarco a Venezia, che entrerà in vigore dal primo maggio, con diversi scaglioni di prezzo e tipologie di esenzione. L'incasso previsto è di 30 milioni di euro e l'obiettivo è arrivare all'ingresso su prenotazione nel 2022. I quotidiani documentano anche le perplessità dei sindaci di altre grandi città d'arte, da Firenze a Roma. [la Repubblica]

Ha l'aspetto di una cassa rettangolare in tufo.
Partirà fra qualche mese il progetto di scavi dell'architetto-archeologo Giacomo Boni alla ricerca della vera tomba di Romolo, sulla base di un'indicazione del IX secolo che la vorrebbe collocata a quattro metri di profondità sotto la Curia Iulia. [Il Messaggero]

Senza permessi la cava di Michelangelo. A causa della dichiarazione di impatto ambientale, ancora mancante e necessaria per rinnovare i permessi di scavo, chiude per la prima volta dopo secoli la cava di Torano, sopra Carrara, nota anche come «cava di Michelangelo», il luogo in cui l'artista sceglieva il marmo per realizzare i suoi capolavori. [Corriere della Sera]

Genova, un super viadotto a caro prezzo. Un servizio di «Repubblica» racconta come sarà il nuovo viadotto di Genova, tra la demolizione del ponte Morandi, che prende il via questo venerdì, al nuovo progetto (molto costoso) che supera il Millau, ossia quello che attualmente è il viadotto più alto d'Europa (in Francia neridionale, nel dipartimento dell'Aveyron). [la Repubblica]

Leonardo insegna. Il professor Bernard Roeck dell'Università di Zurigo ha tenuto ieri a Roma una lectio magistralis su «Leonardo e l'era della meccanizzazione. Le idee. le viti, le macchine», in occasione dell'inaugurazione della nuova Fondazione Leonardo-Civiltà delle Macchine, presieduta da Luciano Violante. [Corriere della Sera]

Una crescita significativa. Arte Fiera a Bologna festeggia il successo della nuova formula, ideata in meno di quattro mesi dal nuovo direttore Simone Menegoi, che ha consentito di superare i 50mila visitatori. [la Repubblica]

In magazzino dal 1999. Il consigliere comunale di La Spezia Fabio Cenerini presenta un'interpellanza affinché si chiarisca come mai un'opera di Fontana e una di Basquiat, facenti parte della collezione Cozzani (un nucleo di quasi mille opere d'arte donate da una coppia di coniugi alla fine del secolo scorso), non siano mai state esposte al pubblico, a 20 anni dalla donazione. [Il Giornale]

Architettura e concorsi. Il professor Vincenzo Melluso dell'Università di Palermo interviene con una lettera sul caso del Palazzo dei Diamanti di Ferrara, evidenziando l'«evidente contraddittorietà che può generare un inadeguato utilizzo dello strumento del concorso». [Corriere della Sera]

I rischi di costruire attorno al Colosseo. Gli archeologi Filippo Coarelli e Adriano La Regina chiedono degli scavi preventivi per assicurarsi che il nuovo centro visitatori progettato per il Colosseo di Roma non sia edificato sopra i resti di due antichi templi sepolti. [The Times]

L'ospedale nel bosco. L'agenzia Richter ottiene il premio per l'Architettura Squadra d'argento per il progetto nella città francese di Metz di un centro psichiatrico immerso nella natura, per favorire il benessere dei pazienti anche grazie a una perfetta integrazione dell'edificio con il paesaggio circostante. [Le Monde]

Messaggi ai politici dalla Emin. L'artista inglese Tracey Emin approfitta della presentazione di una sua mostra fotografica per attaccare Tony Blair e David Cameron, sostenendo che tra Iraq e Brexit «saranno ricordati nella storia per aver fatto cose tra le più terribili». [The Guardian]

Un Koons in ottima forma. Hadley Freeman ha incontrato Jeff Koons nel suo studio newyorkese e lo ha intervistato sui temi dell'ascesa delle quotazioni degli artisti ancora viventi, del suo rapporto con Parigi dopo il caso della sua opera «Mazzo di tulipani», e della sua nuova mostra in apertura a Oxford. [The Guardian]

edizione online, 5 febbraio 2019


Ricerca


GDA luglio/agosto 2019

Vernissage luglio/agosto 2019

Il Giornale delle Mostre online luglio/agosto 2019

Ministero luglio 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Calabria 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Vedere in Trentino luglio 2019

Vedere in Friuli giugno 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012