Giorno per giorno nell'arte | 5 agosto 2021

Il sistema culturale italiano vale 84,6 miliardi di euro | Machu Picchu va ridatata a vent'anni prima | La collezione Cox da Christie's a novembre | La giornata in 14 notizie

«Cabanes de bois parmi les oliviers et cypres», di Vincent Van Gogh, in asta da Christie's a novembre. © 2021 Christie's Images Ltd
Redazione |

Il sistema culturale italiano vale 84,6 miliardi di euro e attiva complessivamente 239,8 miliardi. Lo dice «Io Sono Cultura 2021», il rapporto annuale, giunto alla sua 11ma edizione, sulle industrie culturali in Italia, di Fondazione Symbola e Unioncamere. La pandemia però ha avuto ricadute pesanti sul settore: la ricchezza prodotta dalla filiera ha registrato nel 2020 un -8,1%; e l'occupazione è scesa del 3,5%. [AgCult]

Machu Picchu va ridatata a vent'anni prima di ciò che si pensava. Un'équipe di ricercatori dell'Università di Yale conferma la scoperta di un team di archeologi peruviani: si parla ora del 1420. [El País]

È stata annunciata da Christie's per il prossimo novembre la dispersione della collezione di arte impressionista del magnate petrolifero texano Edwin L. Cox, morto lo scorso novembre a 99 anni di età. L'insieme è valutato intorno ai 200 milioni di dollari. Tra le opere in vendita, un Caillebotte da 50 milioni di dollari e un Van Gogh da 40 milioni. [ArtNews]

Gli eredi di Emilio Tadini (1927-2002) hanno donato alle Gallerie degli Uffizi tre disegni del pittore, scultore e designer milanese. Sono «Le figure, le cose» (matita e acquarello su carta degli anni '70), «Museo dell'uomo» (matita su carta degli anni '80), «Città italiana» (matita e acrilico su carta da pacco degli anni '80). [Ansa]

L'artista di Hong Kong Kacey Wong parte per Taiwan, sentendo minacciata la propria autonomia artistica ed editoriale dal Governo cinese. «Rimanere è troppo pericoloso», dice. [The Art Newspaper]

Alcuni membri del collettivo femminista Pussy Riot lasciano la Russia dopo aver subito diversi arresti. L'ultimo in ordine di tempo è quello di Rita Flores. [The Art Newspaper]

A Pompei apre al pubblico dal 12 agosto il termopolio della Regio V, l’antica tavola calda della città, portata in luce durante gli ultimi scavi in un’area della città antica mai prima indagata, con visite straordinarie al cantiere della casa di Orione e della casa del Giardino. [AgCult]

Parte il bando internazionale per la selezione dei direttori di quattro musei e parchi archeologici: il Museo dell'Arte Digitale a Milano, il parco archeologico di Cerveteri e Tarquinia, la Pinacoteca Nazionale di Siena e il parco archeologico di Sepino. Gli interessati a partecipare alla selezione possono presentare la propria candidatura fino alle ore 12 del prossimo 10 settembre 2021. [AgCult]

Il Museo dell’Arte digitale, l'istituzione dedicata alle tecnologie, alle innovazioni culturali, al nuovo linguaggio dell’arte avrà sede a Milano. Il placet è arrivato con la dichiarazione del ministro della Cultura Dario Franceschini, ora manca solo l’approvazione nel decreto. [Corriere della Sera]

Dani Levinas ha incontrato la collezionista statunitense Estrellita Brodsky, di origini uruguaiane e venezuelane, una delle maggiori ambasciatrici dell'arte latinoamericana presso i maggiori musei internazionali. «In un mondo perfetto, l'arte latinoamericana sarebbe molto più presente nei musei», sostiene. [El País]

Boris Ondreicka, artista, scrittore e curatore, è il nuovo direttore di Viennacontemporary, la fiera viennese di arte contemporanea scadenziata tra il 2 e il 5 settembre. [ArtNews]

Il 6 agosto, alla Galleria Giorgio Franchetti alla Ca' d'Oro a Venezia, si inaugura «Canaletto incontra Guardi. Vedute veneziane a confronto: il Molo verso la Basilica della Salute», un omaggio alla città in occasione delle celebrazioni per la sua fondazione: 421-2021. [Ansa]

Il dibattito in Italia sulla norma europea sul diritto d’autore e sui diritti connessi nel mercato unico digitale è acceso, anche perché la bozza per il recepimento poggia su un presupposto errato dal quale scaturiscono molti equivoci. [Corriere della Sera]

Sono stati assegnati a 15 progetti (su 92 partecipanti) i 243.341 euro di contributi per iniziative relative al patrimonio storico della Prima Guerra Mondiale. Le risorse sono state assegnate attraverso il bando della Direzione generale Archeologia Belle Arti e Paesaggio del Ministero della Cultura. [AgCult]

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Redazione
Altri articoli in GIORNO PER GIORNO NELL'ARTE