Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 4 settembre 2019

I marmi Elgin in prestito ma a condizione | 600mila ingressi per Christian Dior | Un autoritratto di Botticelli a Frieze Masters | La giornata in 14 notizie

Uno dei marmi Elgin, raffigurante due cavalieri. Londra, British Museum. Foto Yair Haklai, Creative Commons 3.0

Marmi Elgin in prestito ad Atene solo se riconosciuti come inglesi. Ennesimo capitolo del battibecco tra la Atene e il British Museum per i marmi Elgin: alla richiesta del neo primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis di poterli esporre nel 2021 per il bicentenario della Guerra di Indipendenza, ieri l'istituzione londinese ha risposto che li concederà in prestito soltanto se la Grecia riconoscerà ufficialmente che sono di proprietà inglese. [The Daily Telegraph]

Dior fa grande il V&A. Con quasi 600mila ingressi registrati, la mostra del museo Victoria&Albert su Christian Dior diventa l'esposizione più visitata della storia del museo londinese, superando il precedente record di 490mila presenze fatto registrare nel 2015 dalla mostra su Alexander McQueen. [The Daily Telegraph]

Botticelli si prenota per Frieze. La galleria Trinity Fine Art di Londra, del gallerista milanese Carlo Orsi, annuncia per la prossima edizione di Frieze Masters a ottobre a Londra la presenza del «Ritratto di Michele Marullo», unica opera di Sandro Botticelli in mani private disponibile sul mercato. [Corriere della Sera]

L'Aie festeggia i 150 anni. Il prossimo 11 settembre a Roma, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, l'Associazione italiana editori celebrerà i suoi 150 anni di vita, con un evento che sarà trasmesso anche sul piccolo schermo da Rai Cultura. [Ansa]

Rubato un altro Banksy a Parigi. Secondo furto di un'opera di Banksy a Parigi: dopo che a gennaio venne sottratto il graffito su un'uscita di sicurezza del teatro Bataclan, omaggio alle vittime degli attentati del 13 novembre, ora è scomparso il disegno di un topolino realizzato all’esterno del Centre Pompidou. [il Messaggero]

I finalisti del premio Cairo. Scelti i venti finalisti del Premio Cairo per l'arte contemporanea under 40, giunto alla ventesima edizione. Il vincitore sarà proclamato il 20 novembre a Palazzo Reale a Milano. La novità di quest'anno è l'apertura ai giovani artisti stranieri. [Corriere della Sera]

La fuga dei tesori afghani. Parte da Nimruz in Afghanistan la pista dei trafficanti di reperti, che esportano illegalmente tesori dell'antichità facendoli passare per i vicini Iran e Pakistan. Un fenomeno difficilmente controllabile, visto che i siti archeologici sono 4mila e i poliziotti impiegati a intercettare i predoni sono solo 350. [Le Figaro]

Museo scozzese rifiuta l'anello di uno storico nemico del Paese. Un cercatore amatoriale ha ritrovato con il metal detector un antico anello d'oro nella località scozzese di Loch Lomond. Lo ha offerto al Museo Nazionale di Scozia, ma ha ricevuto un rifiuto: la ragione sembra essere che è appartenuto a Edward Colman, cattolico inglese che nel 1678 complottò per uccidere Carlo II di Scozia. [The Daily Telegraph]

Il water d'oro esposto in Inghilterra. Il gabinetto d'oro realizzato da Maurizio Cattelan nel 2016, due mesi prima dell'elezione di Donald Trump a Presidente degli Stati Uniti, passa dal Guggenheim Museum di New York a Blenheim Palace in Inghilterra, nella stanza a fianco di quella in cui nacque Winston Churchill. Ai visitatori sarà concesso un tempo limite di tre minuti per fruire dell'opera. [The Guardian]

Un Rossetti semisconosciuto sarà esposto al British Museum. La «Morte di Breuze Sans Pitié», una tela di Dante Gabriel Rossetti di grandi dimensioni, non è quasi mai stata esposta al pubblico da quando è stata dipinta alla fine del 1850. Faceva parte della grande collezione privata dello storico dell'arte John Christian, ma ora verrà esposta al British Museum, al quale è stata assegnata dopo che il collezionista si è avvalso della legge che consente di offrire opere d'arte in conto tasse. [The Guardian]

I nudi della Abramovic alla RA. Dopo l'annuncio della Royal Academy di Londra che nel 2020 vuole riproporre la performance «Imponderabilia» di Marina Abramovic, c'è curiosità di capire come reagirà il pubblico inglese a un'opera in cui la nudità è protagonista assoluta. [The Guardian]

Addio a Donald Bowen. Scomparso a 101 anni Donald Bowen, storico curatore al Commonwealth Institute, che nel corso della sua lunga carriera ha organizzato più di 200 mostre coinvolgendo artisti da tutta l'Asia, l'Africa e l'Australasia. Si era ritirato dall'attività già nel 1979. [The Daily Telegraph]

La tentazione del serpente. Si fa sempre più provocatoria la moda di installare opere d'arte contemporanea all'interno di antiche chiese: la scultura gonfiabile «INF23» dell'artista Michael Shaw si presenta come un enorme serpente luminoso alto più di tre metri, che si snoda tra le navate di una storica chiesa di Leeds. [The Daily Telegraph]

Sosia di Napoleone cercasi. Sull'isola di Sant'Elena non si riesce a trovare un sosia degno di Napoleone Bonaparte per gli eventi del bicentenario: requisiti essenziali, un buon francese e una corporatura simile a quella dell’Imperatore. L'ente turistico dell'isola tuttavia si è mosso con largo anticipo, visto che il picco dei visitatori è atteso per il 2021. [la Repubblica]

Redazione, da Il Giornale dell'Arte numero , settembre 2019


Ricerca


GDA settembre 2019

Vernissage settembre 2019

Il Giornale delle Mostre online settembre 2019

Ministero settembre 2019

Guida alla Biennale di Firenze settembre 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere a Firenze 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012