Giorno per giorno nell’arte | 4 marzo 2022

140 milioni per interventi di valorizzazione del patrimonio culturale | Presentata ufficialmente la candidatura di Roma per l’Expo 2030 | Vladimir Potanin si dimette dal board del Guggenheim Museum | Louvre, Pompidou e Bnf insieme per un forum per l’Ucraina | La giornata in 22 notizie

«Ritratto di Francesco delle Opere», di Pietro Perugino (particolare). Firenze, Galleria degli Uffizi. Foto tratta da Wikipedia
Redazione |

Aggiornamenti sulle conseguenze sul mondo della cultura della guerra tra Russia e Ucraina. [Il Giornale dell’Arte]

Invitalia, gara da 140 milioni per interventi di valorizzazione del patrimonio culturale
. La Pinacoteca di Brera a Milano, il Museo Archeologico ed Etnografico di Sassari, il Duomo dell’Aquila, il Teatro Regio di Torino, il Parco Archeologico di Ostia Antica, la Cittadella Militare di Alessandria e il Museo Archeologico Nazionale di Ferrara sono solo alcuni dei 21 progetti oggetto dell’Accordo Quadro. Per presentare le offerte c’è tempo fino al 25 marzo. [Invitalia]

Presentata ufficialmente a Dubai la candidatura di Roma per l’Expo 2030. Roma prevede di allestire l’Esposizione Universale nell’area di Tor Vergata, che rappresenta il luogo ideale per un ambizioso intervento di rigenerazione urbana, inclusione e innovazione. [AgenziaCult]

Vladimir Potanin, uno dei più ricchi uomini in Russia, si dimette dal board del Guggenheim Museum. Nell’annuncio delle sue dimissioni, il museo newyorkese condanna l’invasione dell’Ucraina. [Il Giornale dell’Arte]

Il Louvre, il Centre Pompidou e la Bnf si associano per la creazione di un forum per l’Ucraina. Inoltre, il Museo di Belle Arti di Rouen lancia una serie di conferenze «per dare vita alla cultura e al patrimonio ucraino». L’Inha (Institut National d’Histoire de l’Art) e il Mucem si uniscono al movimento. [Le Figaro]

In Egitto a Kom Ombo una missione congiunta austro-egiziana ha scoperto un centro amministrativo risalente al Primo Periodo Intermedio (2216-2025 a.C.) con oltre 20 silos in mattoni crudi. A sentire il team di archeologi, diretto da Irene Forstner-Müller, si tratterebbe di edifici destinati all’immagazzinamento e alla redistribuzione di cereali su un bacino molto vasto. [Mediterraneoantico.it]

La prima mostra in galleria di Beeple fa il pieno. Tre ore prima della prima mostra in galleria di Beeple alla Jack Hanley Gallery di New York, apertasi il 3 marzo, una lunga fila di collezionisti di Nft aveva già cominciato a formarsi. La giornalista Shanti Escalante era lì e ne scrive. [ArtNews]

Phillips dona i diritti d’asta alla Croce Rossa ucraina. La vendita serale, con l’83% di opere al loro debutto sulla ribalta delle aste, ha totalizzato 30 milioni di sterline e la società di proprietà russa ne ha devoluti 5,8. [Il Giornale dell’Arte]

Un enorme catalogo di arte spagnola
. A partire dal 1913, la Junta de Museos di Barcellona inventariò i beni culturali del Paese per selezionare 5mila opere per l’Esposizione Internazionale del 1929. Le 106mila schede di questo repertorio sono al Mnac e presto su Internet. [El País]

I progetti dell’Hamburger Bahnhof. Sam Bardaouil e Till Fellrath sono il nuovo duo manageriale dell’Hamburger Bahnhof di Berlino, e vogliono aprire il museo in tutte le direzioni. Finora la guerra in Ucraina non ha avuto alcun effetto sui loro progetti. [Frankfurter Allgemeine Zeitung]

È stato costituito, presso il Ministero della Cultura, il Comitato promotore delle celebrazioni per il quinto centenario della morte di Pietro Perugino (1446-1523), che potrà gestire un fondo di 1 milione di euro. Il Comitato, presieduto da Ilaria Borletti Buitoni, rimarrà in carica fino al 31 dicembre 2022. [AgenziaCult]

Scoperti due Mondrian figurativi sconosciuti in Olanda. Sono stati reperiti in collezioni private: raffigurano due bimbi e sono probabilmente i ritratti dei figli di un amico. Il 3 marzo in Olanda è uscito un libro su questi due quadri. [El País]

The European Fine Arts Foundation (la Fondazione della fiera di antiquariato Tefaf) ha annunciato che il Tefaf Museum Restoration Fund, il programma di sostegno economico che supporta la preservazione del patrimonio artistico e culturale svolta dalla comunità internazionale dell’arte, sosterrà quest’anno il Museum of Fine Arts di Houston. Grazie al finanziamento il museo americano restaurerà il Montefiore Mainz Mahzor (1310–20 ca), un libro di liturgie per le festività ebraiche, raro esempio di manoscritto miniato ebraico ancora esistente.

La spada del guerriero visigoto. Un esemplare di un inedito tipo di arma germanica del VII secolo, probabilmente smarrito da un nobile Goto, è stato ritrovato a Campoo de Suso in Cantabria e restaurato. [El País]

Nella città di Dengzhou, nella provincia centrale cinese dell’Henan è stato rinvenuto un antico mercato di strada, probabilmente risalente alla dinastia Song (960-1279). Durante gli scavi, gli studiosi hanno scoperto speciali strutture edilizie presso alcune rovine degli edifici nel sito del mercato di Dengzhou. Queste erano state progettate per sostenere le fondamenta dell'abitazione eretta sopra i tubi di scarico. [Ansa]

Un secolo di Mirella Bentivoglio. L’8 marzo si inaugurerà una mostra presso la Galleria Gramma Epsilon di Atene e l’Istituto Italiano di Cultura. In autunno è invece programmata un’antologica alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma. [la Repubblica]

Il tema dell’accessibilità ai musei. Perché i musei sono un diritto
. Che cosa trasforma un «programma di accessibilità» paternalisticamente dedicato agli «esclusi della comunità» in un’azione che ridisegna l’identità del museo e ne ridefinisce il ruolo? Per quali ragioni un museo o un’istituzione culturale dovrebbe fare questa scelta? Quali cambiamenti comporta? Un articolo firmato a quattro mani tira le somme di un incontro online di fine gennaio sul tema. [AgenziaCult]

Per il progetto già avviato «Lazio Street Art 2022»,  ossia riqualificare in chiave culturale e sociale le aree  periferiche più disagiate con mosaici, installazioni, dipinti, il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha messo a disposizione 400mila euro a fondo perduto per finanziare nuove espressioni artistiche. Nella precedente edizione di «Lazio Street Art», con meno fondi di oggi, sono stati finanziati e realizzati straordinari interventi artistici che hanno dato nuova vita a tante aree urbane del Lazio, soprattutto a Roma. Grazie alla legge regionale del Lazio, 2020, «Valorizzare, diffondere, promuovere», la street art, inserita tra le azioni regionali in ambito culturale della programmazione Ue 2021-27, gli spazi urbani o extra urbani entrano nella dimensione di patrimonio artistico sociale, civico, civile. Attraverso queste azioni, rivolte anche ai Comuni del Lazio, a Roma Capitale, ai suoi Municipi e agli enti pubblici, s’invitano anche soggetti giuridici privati, quali imprese, associazioni, fondazioni, alla promozione e realizzazione di street art, arte contemporanea o  altri interventi di promozione delle arti figurative. [Tina Lepri per «Il Giornale dell’Arte»]

Il Metaverso dei musei e delle organizzazioni culturali. Claudio Calveri esplora l’evoluzione dei musei nell’interpretazione del Metaverso e dell’interazione immersiva con il pubblico, prendendo in considerazione gli esperimenti realizzati e le questioni metodologiche che emergono. [AgenziaCult]

Il 4 marzo alle 18 ad Augusta (Sr), presso il Circolo Unione, si tiene una conferenza dal titolo «Ricordando George Vallet; Megara Hyblaea, dal sito alla città, dalla città al sito», promossa dal Parco Archeologico di Leontinoi, da Archeoclub Augusta e Rotary Club Augusta, per celebrare i 100 anni dalla nascita di George Vallet, che a Megara Hyblaea iniziò a scavare a partire dalla fine degli anni 40. Ospiti d’onore gli archeologi Michel Gras e Jean Christophe Sourisseau. [Augustanews.it]

Il 4 e 5 marzo a Cabras (Or) sono previste due giornate dedicate allo stato dell’archeologia in Sardegna e alle sue prospettive di valorizzazione a livello internazionale, con le scoperte di Mont’e Prama. Nel centro polivalente della cittadina oristanese i lavori partono alle 15.30 del 4 marzo. [Ornews.it]

Sotto la lente, il mondo delle organizzazioni culturali indipendenti attive nel contemporaneo a Milano e in Lombardia. Si intitola laGuida nel Contemporaneo: è uno studio dei nuovi centri culturali del Paese quali «tessitori» di coesione sociale che invitano a un ripensamento delle politiche pubbliche, realizzato dall’agenzia per la trasformazione culturale cheFare. [AgenziaCult]

A Torino Ersel presenta, dall’11 marzo al 15 aprile, «Enzo Isaia. 60 fotografie degli anni ’60», una mostra che racconta l’atmosfera e la vita quotidiana dell’Italia degli anni Sessanta attraverso le fotografie inedite dell’artista. A cura di Carla Testore.

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Redazione