Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 4 febbraio 2020

La riapertura dei Giardini Reali e il restauro dell'altare nella Cappella della Sindone | L'Ermitage «Spagna» verso Madrid | La morte di Félix Marcilhac | La giornata in 9 notizie

L'interno della Cappella della Sindone. Foto di Daniele Bottallo

A Torino a settembre riaprono i Giardini Reali; parte il restauro all'altare della Cappella della Sindone. In una conferenza stampa tenutasi ieri a Torino, la direttrice dei Musei Reali Enrica Pagella ha annunciato, per il prossimo settembre, la riapertura dei Giardini Reali, nella loro interezza e con ingresso gratuito per tutti. In questi giorni, inoltre, si sta aprendo il cantiere per il restauro dell'altare barocco di Antonio Bertola all'interno della Cappella della Sindone. Infine, dal primo marzo sarà disponibile online il catalogo delle opere d'arte dei Musei Reali, con 15mila schede e 20mila immagini. [Ansa]

Ermitage «Spagna»: Barcellona dice di no, si fa avanti Madrid. Era da sette anni in ballo una trattativa tra l'Ermitage di San Pietroburgo e la città di Barcellona per l'apertura di una dependance spagnola del museo russo. Dopo la rinuncia catalana, si è fatta fulmineamente avanti Madrid. [Frankfurter Allgemeine Zeitung]

La scomparsa di Félix Marcilhac, esperto di arti decorative del Novecento. Il 29 gennaio è morto, a 78 anni, l'esperto e mercante d'arte Félix Marcilhac, conoscitore dell'Art Nouveau e dell'Art Déco, che nel 2014 aveva venduto la sua collezione da Sotheby's a Parigi, una vendita che aveva all'epoca totalizzato 24 milioni di euro. [Le Figaro]

Persa per sempre arte rupestre in Australia? Gli esperti temono che i furiosi incendi che hanno devastato nelle settimane scorse la fauna e la flora dell'Australia possano avere anche distrutto, nel Nuovo Galles del Sud, un sito di arte rupestre indigena di 500 anni fa. Il sito si trova su un terreno privato ad ovest della città di Armidale, situata a metà strada tra Brisbane e Sydney. [artnet.com]

Hans Ulrich Obrist: «Ora mettiamo l'ecologia al centro». Hans Ulrich Obrist, critico d'arte e direttore artistico delle londinesi Serpentine Galleries, che compiono quest'anno mezzo secolo, intende dare un'impronta verde all'istituzione, riducendo, tra l'altro, i viaggi aerei in maniera significativa. [The Art Newspaper]

Due musei cinesi rinviano l'apertura per il coronavirus. Il He Art Museum, un museo privato (finanziato dal magnate cinese dell'elettronica He Jianfeng) situato nella cittadina di Foshan nella provincia del Guangdong, che avrebbe dovuto inaugurare i propri spazi (firmati da Tadao Ando) il 21 marzo, ha posposto l'inaugurazione a data da destinarsi per l'incertezza determinata in territorio cinese dal coronavirus. Un altro nuovo museo a Pechino, l'X Museum, ha anch'esso prorogato a data da definirsi la sua apertura al pubblico. [The Art Newspaper]

Il Macro di Roma come un magazine 3D. Il nuovo direttore artistico del Macro Luca Lo Pinto ha presentato la sua idea per il programma triennale del museo romano: è un museo immaginato come un magazine tridimensionale, in cui ogni spazio è ripensato come una rubrica. Dopo un periodo di lavori il museo riaprirà il 24 aprile. [Ansa]

Errata corrige: a Botín raddoppiata la pena. Il giudice che aveva condannato Jaime Botín, banchiere e finanziere spagnolo a 18 mesi di detenzione e 52,4 milioni di euro per contrabbando di beni culturali (il magnate aveva sul suo yacht alla fonda presso la costa francese «Testa di donna giovane», un quadro di Pablo Picasso di sua proprietà ma che era inesportabile) ha trovato un errore nella propria sentenza e ne ha emessa, pertanto, una nuova, in base alla quale Botín è condannato a tre anni e un giorno di detenzione e a una sanzione monetaria di 91,7 milioni di euro. [El País]

Redazione, edizione online, 4 febbraio 2020


Ricerca


GDA febbraio 2020

Vernissage febbraio 2020

Il Giornale delle Mostre online febbraio 2020

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2020

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012