Giorno per giorno nell'arte | 4 dicembre 2020

Dpcm: musei e luoghi di cultura ancora chiusi | La Fondazione di Venezia vende | I premiati del primo Art Explora Award | La giornata in 7 notizie

Redazione |

Musei e luoghi di cultura chiusi secondo il Dpcm. Sono sospesi le mostre e i servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura ad eccezione delle biblioteche dove i relativi servizi sono offerti su prenotazione e degli archivi, fermo restando il rispetto delle misure di contenimento dell'emergenza epidemiologica. [la Repubblica]

Pochi giorni fa l'Icom aveva pubblicato un appello contro la chiusura. L'Icom aveva rivolto un appello, il 30 novembre, contro la chiusura (era intitolato «Apriamo i musei, ora più che mai!»). [Icom]

La Fondazione di Venezia vende Tre Oci, la sede lagunare della Fondazione e lo stesso M9. La Fondazione di Venezia, dando seguito a un piano di riassetto patrimoniale, ha annunciato l'intenzione di vendere la Casa dei Tre Oci alla Giudecca, la sede lagunare della Fondazione a Rionovo e lo stesso M9 con il polo immobiliare annesso. [Il Giornale dell'Arte]

I tre premiati del primo Art Explora Award. Sono stati individuati i destinatari del primo, secondo e terzo premio nell'ambito della prima edizione dell'Art Explora-Académie des Beaux-Arts European Award. Il primo premio (80mila euro) spetta al Mucem di Marsiglia; il secondo (50mila euro) al Museo Thyssen-Bornemisza di Madrid; il terzo (20mila euro) alla National Gallery di Londra. [Il Giornale dell'Arte]

Trovata un'imbarcazione romana al largo di Follonica. I resti di due scafi, di cui uno risalente all'epoca romana, l'altro più recente, sono stati rinvenuti in seguito a operazioni della Guardia di Finanza nel mare del golfo di Follonica (Gr). [Ansa]

Lo stemma del Poldi Pezzoli torna a casa. Era stato rubato il 3 dicembre del 1946, all'apertura del cantiere per il recupero del Palazzo; ora, 74 anni dopo, lo stemma in bronzo del Poldi Pezzoli, realizzato tra il 1875 e il 1880 da Lodovico Pogliaghi torna visibile nella casa-museo. [Ansa]

Il recupero di Palazzo Serristori. Palazzo Serristori a Firenze, nato come villa rinascimentale in riva all'Arno, acquistato a marzo dal gruppo Ldc residences di Taiwan, sarà recuperato grazie a un imponente restauro che partirà la prossima primavera per ricavarne appartamenti di prestigio. [Ansa]

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Redazione
Altri articoli in GIORNO PER GIORNO NELL'ARTE