Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 30 ottobre 2019

Un nuovo museo a Mosca firmato Renzo Piano | Le fiamme lambiscono il Getty | Machiavelli ritratto da Leonardo? | La giornata in 14 notizie

Un rendering del Ges-2, il centro di arte contemporanea che aprirà a Mosca nel settembre 2020

Un «nuovo Beaubourg» a Mosca. Svelati a Mosca i dettagli del grande centro per l'arte contemporanea Ges-2, firmato dall'archistar italiana Renzo Piano (con la collaborazione di Antonio Belvedere). I suoi 20mila metri quadrati di spazio, tra gallerie e un giardino grande come un bosco, lo renderanno il più grande centro d'arte del Paese. L'inaugurazione è prevista per settembre 2020. [La Stampa]

Il fuoco spaventa il Getty Museum
. L'autunno sta diventando la stagione degli incendi in California, a causa dei venti caldi che soffiano sulla regione in questo periodo dell'anno più del solito. Ma questa volta a essere minacciato dalle fiamme è persino il Getty Museum di Malibu, vicino a zone di Los Angeles che sono già state fatte evacuare dalle autorità. [la Repubblica]

Leonardo ritrasse Machiavelli? Degli esperti d'arte francesi stanno studiando i documenti per ricostruire la storia di un quadro, giunto al Castello di Valençay nel 1803 grazie a Talleyrand, ministro degli Esteri di Napoleone Bonaparte e grande collezionista d'arte. La speranza è quella di effettuare una scoperta mozzafiato, ossia che la tela, che dovrebbe essere un ritratto di Niccolò Macchiavelli, possa essere stata dipinta da Leonardo da Vinci. [The Times]

A Roma apre il Miac. Presentato ieri presso gli studi di Cinecittà a Roma il Museo italiano dell'Audiovisivo e del Cinema, che tuttavia aprirà i battenti soltanto a dicembre. Il progetto è stato finanziato dal Ministero dei Beni culturali ed è stato realizzato dall'Istituto Luce. I 1.650 metri quadri di percorso espositivo si suddividono in aree tematiche trasversali quali la musica, la commedia, la lingua, il potere e l'eros. [Il Giornale dell'Arte]

Premiato a Parigi il restauro della Cappella della Sindone. A un anno dalla riapertura della Cappella della Sindone a Torino, al gioiello architettonico di Guarino Guarini è stato assegnato a Parigi il Premio del Patrimonio europeo per la categoria Conservazione. Il riconoscimento è stato ritirato da Enrica Pagella, direttrice dei Musei Reali, e Marina Feroggio, responsabile dei restauri. [La Stampa]

Futuri scenari della pittura. Il guru del pensiero tecnologico Tom Wujec esamina il caso dell'opera «The next Rembrandt», un quadro fatto realizzare da un computer sulla base di un software di intelligenza artificiale che ha esaminato 364 tele di Rembrandt per cogliere i tratti distintivi della sua pittura e imparare a riprodurli. Il contesto è cercare di capire quali lavori in futuro potranno essere svolti da macchine computerizzate e quali resteranno di competenza umana. [La Stampa]

Catania, allarme per il teatro Bellini. Costruito nel 1890, quando la città attraversava un periodo di rinascimento culturale, il teatro Bellini di Catania è un capolavoro dell'architetto milanese Carlo Sada. Ma dopo che la Regione ha chiuso i rubinetti dei fondi nel 2010 le condizioni sono andate sempre peggiorando: ora l'edificio e i suoi affreschi sono in pericolo. [il Fatto Quotidiano]

I risultati dell'asta Tanzi. Sala affollata e numerosi rilanci hanno caratterizzato ieri sera l'asta da Pandolfini a Milano della collezione d'arte di Calisto Tanzi, organizzata per pagare i debiti dovuti al crac Parmalat. Dei 55 pezzi venduti, si segnala un Picasso passato di mano a 2,1 milioni, mentre il totale si aggira sui 12 milioni. [Corriere della Sera]

Per Cimabue una coppia di misteriosi acquirenti
. Il gallerista italiano Fabrizio Moretti, che formalmente è l'offerente che si è aggiudicato l'opera di Cimabue «Cristo deriso», venduta per 24 milioni di euro dalla casa d'aste Actéon di Senlis, fa sapere di averla acquistata per conto di una coppia di collezionisti privati che preferiscono restare anonimi. [la Repubblica - Firenze]

Quattro sculture galliche riemergono dal suolo. Durante uno scavo presso un sito archeologico gallico del IV secolo a.C. a Trémuson, una squadra dell'Istituto di ricerca per l'archeologia preventiva ha riportato alla luce quattro sculture, la più grande delle quali misura 40 centimetri. [Le Monde]

Grande successo per l'Egizio in Brasile. La mostra sull'antico Egitto in corso a Rio de Janeiro, per la quale sono arrivati in Brasile 140 reperti provenienti dal Museo Egizio di Torino, ha fatto segnare il record di 200mila visitatori nei primi 20 giorni di apertura. È la prima volta che dei pezzi della collezione del museo torinese vanno così distanti dall'Italia. [Ansa]

La politica francese punta sulle città verdi. Nelle città francesi interessato dalle prossime elezioni municipali del 2020 fioriscono da parte dei candidati politici proposte di progetti per rendere le città più ecologiche con il coinvolgimento di urbanisti, architetti e paesaggisti nelle campagne elettorali. [Le Figaro]

Artigiano d'arte. Grazie alle sue creazioni uniche, lo statunitense Jeremy Maxwell, specialista del vetro soffiato che cinque anni fa ha aperto il suo laboratorio a Parigi, ottiene il premio della Fondazione Bettencourt per «l'intelligence de la main». [Le Figaro]

Come si disegnano le terme del XXI secolo. Marcos Zotes è un architetto spagnolo che da dieci anni vive e lavora a Reykjavik, in Islanda, dove ha realizzato il singolare nuovo edificio delle sorgenti termali dei bagni Vök, sull'estremità orientale dell'isola. [El País]

Redazione, edizione online, 30 ottobre 2019


Ricerca


GDA dicembre 2019

Vernissage dicembre 2019

Il Giornale delle Mostre online dicembre 2019

Vedere a ...
Vedere a Napoli 2019

Vedere in Sardegna 2019

Vedere a Torino 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012