Giorno per giorno nell'arte | 30 giugno 2021

Il nuovo Museo del Parco Nazionale del Vesuvio | Un bando per un terminal crociere e container fuori dalla Laguna | Un Botticelli in prestito al Museo di Valencia | La giornata in 15 notizie

Redazione |

Un «laboratorio di sostenibilità e cultura ambientale»: questo, come lo definisce il presidente Agostino Casillo, sarà il nuovo Museo del Parco Nazionale del Vesuvio appena inaugurato. La struttura, anche se non direttamente, è connessa alla rete dell'Antiquarium di Boscoreale, del cratere del Vesuvio, degli scavi di Pompei ed Ercolano e della sede museale dell’Osservatorio Vesuviano. [Corriere della Sera]

L’Autorità portuale di Venezia ha pubblicato il bando per realizzare terminal crociere e container fuori dalla Laguna, e togliere così le Grandi Navi dalla Serenissima. [Il Sole 24 Ore]

L'unico ritratto di Sandro Botticelli in Spagna (proprietà della famiglia Guardans-Cambó), che raffigura Michele Marullo Tarcaniota, poeta greco in lingua latina del secondo Quattrocento, è stato concesso in prestito al Museo de Bellas Artes di Valencia. [El País]

Gli scavi archeologici nel sito archeologico turco di Yazilikaya (presso Hattusa, l'antica capitale degli Ittiti) iniziati quasi 200 anni fa, hanno ora rivelato un antico calendario e una mappa del cosmo che illustrano come veniva visto il pianeta oltre 3 millenni fa. [La Stampa]

Anche il Giappone si lancia dell'arte degli Nft. La galleria di un quartiere molto alla moda di Tokyo, quello di Harajuku, presenta «CrypTokyo», una mostra di opere virtuali i cui prezzi oscillano da qualche centinaio di dollari a 50mila. [Le Figaro

Nell'edizione 2021 della fiera d'arte madrilena Arco, che si inaugura il 7 luglio, il gallerista spagnolo José de la Mano espone il «Guernica» di Agustín Ibarrola, un'opera del 1977 con cui l'artista basco rese omaggio al capolavoro di Picasso. [El País]

Un archivio composto da oltre 1.800 documenti antichi provenienti dalla Corte dei Savoia (per un valore complessivo di circa 2 milioni di euro), che erano stati sottratti a importanti istituti di conservazione pubblici piemontesi, torneranno alla Biblioteca Reale di Torino, all'Archivio di Stato di Torino e al Castello di Racconigi (Cn). [Ansa]

Un'impresa francese apre un centro di arte digitale a Dubai. Culturespaces a luglio inaugurerà Infinity des Lumières con un'«immersione» nelle opere di Vincent Van Gogh, accompagnati da brani di musica classica e soul. [Le Figaro

La Stiftung Preussischer Kulturbesitz restituirà i bronzi del Benin alla Nigeria «senza alcun riferimento al modo in cui vennero acquisiti». Le prime riconsegne avverranno il prossimo anno. [The Art Newspaper]

La giuria del network dei Parchi più belli d'Italia ha diffuso la lista dei dieci finalisti dell'edizione 2020-21, la diciottesima. Dal Giardino Botanico Alpino di Saussurea (Ao) ai Giardini reali di Venezia, dal Castello di Celsa a Siena al Labirinto della Masone. [Corriere della Sera]

Il presidente del Getty Trust James Cuno, dopo un decennio, lascia il timone dell'ente filantropico. Cuno, 70 anni, ha dichiarato che si ritirerà effettivamente una volta che il suo successore sia stato scelto e sia in carica. [ArtNews]

Una mostra aperta al British Museum di Londra fino al 22 agosto («Thomas Becket: Murder and Making of Saint»), ripercorre la vicenda di questo santo cattolico, snobbato dalla Chiesa anglicana. [Il Sole 24 Ore]

La fiera londinese d'arte e antiquariato Masterpiece si è svolta quest'anno online, dal 24 al 27 giugno. Sono state offerte oltre 1.100 opere e tour curati da 127 dealer internazionali che hanno proposto ciascuno fino a 9 opere. Nonostante la Brexit sono andate bene le vendite per le opere di pittura antica, ma anche quelle di arte contemporanea. [Il Sole 24 Ore]

La collezione della biblioteca della famiglia Brontë, la Honresfield Library, è stata ritrovata e va all'asta da Sotheby's. Ma la vendita suscita reazioni contrarie. «Quel patrimonio è di tutti», sostengono alcuni. [la Repubblica]

Una mostra, che apre il 30 giugno a Roma alla Galleria Nazionale di arte moderna, svela il percorso e le intuizioni di Dino Gavina, imprenditore illuminato e sovversivo. [la Repubblica]

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Redazione
Altri articoli in GIORNO PER GIORNO NELL'ARTE