Giorno per giorno nell'arte | 30 agosto 2021

Le scoperte dei restauri su Giotto | I manifestanti a Cuba boicottano la Biennale dell'Avana | Un nuovo grattacielo a Zanzibar | La giornata in 11 notizie

Una restauratrice all'opera a Padova
Redazione |

Il restauro degli affreschi di Giotto nella Cappella di Santa Caterina nella Basilica di Sant'Antonio a Padova ha riportato alla luce parti di pittura finora sconosciute. I risultati dei primi tasselli di pulitura sono stupefacenti: ci si è accorti di un particolare colore degli incarnati, di un inatteso trattamento dei chiaroscuri e, tra l'altro, sono tornati leggibili i disegni a mano libera di alcune coroncine sulla testa delle sante. [Ansa]

A Cuba, nei giorni in cui Amnesty International chiede con forza che siano rilasciati i «prigionieri di coscienza» (tra i quali gli artisti Hamlet Lavastida e Luis Manuel Otero Alcántara), un movimento di opinione inizia a boicottare la Biennale dell'Avana. [The Art Newspaper]

Zanzibar sorgerà il più alto edificio dell'Africa subsahariana. Le autorità dell'isola hanno annunciato la prossima erezione del grattacielo, per un ammontare totale di 1,3 miliardi di dollari. [Le Monde]

Tre opere di Amoako Boafo («Self Portrait with Pink Tulips», «Shormeh’s Gold Earrings», e «White and Gold Head Wrap», tutte del 2021), una delle nuove star del mercato dell'arte contemporanea africana, sono entrate nella capsula spaziale New Shepard di Jeff Bezos, per cui sono state realizzate, e sono state mandate nello spazio. [artnet.com]

A Latisana (Ud), durante interventi di manutenzione idraulica lungo un canale, sono stati rinvenuti resti archeologici riferibili a un edificio di epoca romana lungo il tratto meridionale della sponda ovest del corso d'acqua. [AgCult]

Uwe Ebbinghaus intervista Dietrich Wildung, ex direttore del Museo Egizio di Berlino, sulla personalità di Akhenaton, sul suo culto religioso e sulla città che fondò, Akhetaton, situata nella località di Amarna, che si è rivelata un paradiso per gli archeologi. [Frankfurter Allgemeine Zeitung]

Un addetto ai lavori, Christie Lewis, fornisce un breve vademecum ai galleristi e mercanti su come proteggersi da eventuali truffatori che tentino di effettuare acquisti sotto una falsa identità. [The Art Newspaper]

Il principale museo polacco di arte contemporanea, il Centro Ujazdowski di Varsavia, ha allestito una mostra che, andando contro la cosiddetta «cancel culture», secondo alcuni critici manda messaggi antisemiti, razzisti e islamofobi. Molti manifestanti, ebrei o aderenti ai movimenti antifascisti o ad associazioni Lgbtq+, si sono radunati in piazza la sera stessa dell'inaugurazione dell'evento. [artnet.com]

Colloquio di Dario Di Vico con Maria Porro, 38 anni, la nuova presidente del Salone del Mobile che apre a Rho il 5 settembre alla presenza del presidente Mattarella. [Corriere della Sera]

A Cipro l'artista Jason deCaires Taylor ha installato, nella riserva naturale di Ayia Napa, una surreale foresta sottomarina, fatta di alberi, idoli e statue organiche. [La Stampa]

Bruna Esposito vince il premio Termoli 2021. Il Macte - Museo di Arte Contemporanea di Termoli (Cb) ha decretato i vincitori 62mo Premio Termoli, a cura di Laura Cherubini, scegliendo un’opera tra quelle esposte nella mostra appena conclusa della competizione. Per la Sezione Arti Visive ha vinto Bruna Esposito con l’installazione «Oro colato. As the gospel truth» che entra nella collezione permanente dell’istituto diretto da Caterina Riva: «A partire dal suo titolo, “Oro Colato”, l'opera di Bruna Esposito riscopre il valore di illuminazione della parola e il suo potere di rivestire e proteggere gli aspetti più fragili delle nostre esistenze», ha detto la giuria; Renato Leotta si è aggiudicato il nuovo premio che consiste in una personale nel museo nel 2022 mentre Giuseppe Stampone ha avuto il riconoscimento del pubblico. Quest’anno il premio Termoli ha aggiunto una nuova sezione di Architettura e Design: qui ha conquistato il primo posto «About • architecture & photography» di Giuditta Matarrese e Annamaria Santarcangelo, mentre hanno ricevuto una menzione d’onore l’Atelier Biagetti, Agostino Iacurci, Riccardo Previdi e lo Studio Strato e hanno ottenuto una menzione speciale Pietro Airoldi e Michele Maria Cammarata. Info sul sito. [Stefano Miliani per Il Giornale dell'Arte]

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Redazione
Altri articoli in GIORNO PER GIORNO NELL'ARTE