Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Giorno per giorno nell’arte

Giorno per giorno nell'arte | 3 febbraio 2020

Gli affreschi di Aquileia | Un nuovo museo a Versailles | Oltre 435 milioni dall'Art Bonus | La giornata in 10 notizie

«San Pietro con sant'Ermagora in presenza di san Marco», uno degli affreschi della Cappella degli Affreschi ad Aquileia. Foto tratta da Wikipedia | © Sailko CC BY SA 3.0

Gli affreschi restaurati di Aquileia. Si è concluso l'intervento di restauro degli affreschi della Cripta degli Affreschi della Basilica Patriarcale di Aquileia. I lavori sono stati presentati il primo febbraio alla presenza delle autorità della città, della Direzione tecnica dei lavori - Mibact e dell'autore del restauro, la ditta Opera Est conservazione e restauro. La struttura della Cripta degli Affreschi risale al IX secolo, e gli affreschi sono databili alla seconda metà del XII. [Ansa]

La riapertura a Versailles del Musée du Domaine Royal de Marly. A nord ovest di Versailles ha riaperto il Musée du Domaine Royal de Marly, dedicato allo Château de Marly (ora distrutto), residenza di piacere commissionata da Luigi XIV a Jules Hardouin-Mansart e costruita tra il 1679 e il 1684. Fondato nel 1982, il museo fu costretto a chiudere nell'autunno del 2016 per un evento alluvionale. [The Art Newspaper]

Artbonus: oltre 435 milioni di donazioni. Cresce in Italia l'Artbonus, il meccanismo finanziario per il mecenatismo culturale lanciato dal ministro della cultura Franceschini nel 2014. Grazie a 14.237 mecenati, ha annunciato il Ministero, le donazioni a favore del patrimonio italiano hanno superato i 435 milioni di euro. Sono 3.538 gli interventi registrati sul sito artbonus.gov.it che hanno ricevuto erogazioni liberali per restauri o altri tipi di iniziative. [Ansa]

Il nuovo museo parigino di Agnès B. La stilista Agnès B. è l'ultimo imprenditore della moda ad aprire un museo privato a Parigi, ma intende mantenere le distanze dal mondo dell'arte e da qualsiasi forma di elitismo. Ecco perché il museo è ospitato da un complesso di «social housing». [artnet.com]

Duncan Forbes primo direttore di Fotografia al V&A. Il Victoria and Albert Museum di Londra ha nominato lo studioso e curatore Duncan Forbes primo direttore del dipartimento di fotografia del museo. Forbes proviene professionalmente dal Getty Research Institute di Los Angeles. Precedentemente ha lavorato al Fotomuseum di Winterthur, in Svizzera e alle National Galleries of Scotland a Edimburgo, in Scozia. [Artforum]

La Tavole di Eraclea esposte a Policoro. È stata inaugurata il primo febbraio a Policoro (Mt), presso il Museo Archeologico, la mostra «Le Tavole di Eraclea. Tra Taranto e Roma», visitabile fino al 7 giugno. Le Tavole di Eraclea, rinvenute nel 1732 nei pressi del fiume Cavone e conservate al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, sono considerate tra i più importanti documenti epigrafici della Magna Grecia. [Ansa]

La mostra sul barocco inglese: un'occasione mancata. Stroncatura, da parte del critico d'arte Jonathan Jones, della mostra sull'arte barocca inglese aperta da domani fino al 19 aprile alla Tate Britain di Londra. Secondo l'autore dell'articolo, la mostra dà poco l'idea della vivacità intellettuale e dell'edonismo brillante dell'epoca. [The Guardian]

Leonardo: un documentario di Arte ne svela un volto nascosto. Un'inchiesta approfondita, che mescola ricerche scientifiche, storiche e artistiche, svolta nel documentario di Arte «Le portrait retrouvé», firmato da Flore Kosinetz e Luca Trovellesi Cesana, ha per oggetto il «Ritratto di Lucania», un dipinto quattrocentesco che assomiglia a un ritratto esposto agli Uffizi e che potrebbe essere di Leonardo da Vinci. [Le Monde

Il turismo nella Laguna di Venezia è in picchiata: -50%. Nel periodo novembre 2019-gennaio 2020 si è registrato per gli alberghi di Venezia un calo del 50% del fatturato rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Gli effetti sono un combinato disposto dell'acqua alta del 12 novembre e, all'inizio di quest'anno, delle notizie internazionali e italiane sulla diffusione del coronavirus. [Il Gazzettino]

Un diplomatico italiano condannato in Egitto a 15 anni di prigione. Ladislav Otakar Skakal, ex console onorario italiano a Luxor, è stato condannato lo scorso 21 gennaio a 15 anni di reclusione in contumacia per aver esportato nel 2017 ben 21.855 reperti archeologici. [Le Figaro]

Redazione, edizione online, 3 febbraio 2020



GDA410 SETTEMBRE 2020

GDA410 Vernisage

GDA410 GDEconomia

GDA410 GDMostre

GDA410 Vedere a Milano

GDA410 Vedere a Venezia

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012