Giorno per giorno nell’arte | 29 marzo 2022

Il mercato mondiale dell’arte 2021 vale 65,1 miliardi di dollari | Chiusa con successo Palm Beach Modern + Contemporary | In Qatar tre nuovi musei per la Coppa del Mondo Fifa | Andy Warhol su Netflix in sei puntate | Ad Adelaide un Festival e una fiera di arte aborigena | A Città del Messico il Colectivo Cherani contro i cartelli della droga | La giornata in 15 notizie

«Superposición-I» (2021) di Manolo Valdés a  Palm Beach Modern + Contemporary Art Fair 2022
Redazione |

Nel 2021 il mercato mondiale dell’arte è tornato a superare i livelli prepandemia, dopo essere sceso di quasi un quarto  al culmine della crisi del Covid-19, quando ha registrato 50,1 miliardi di dollari. Secondo la sesta edizione di Art Basel e Ubs Global Art Market Report, pubblicata oggi, le vendite di galleristi e case d’asta hanno raggiunto una cifra stimata di 65,1 miliardi di dollari nel 2021, segnando un aumento del 29% rispetto al 2020 e superando i 64,1 miliardi di dollari del 2019. [Anni Shaw]

«La Madonna del Parto», tra i più noti dipinti rinascimentali, affrescata nel 1450-65 da Piero della Francesca nella Chiesa di Santa Maria di Momentana alle pendici della collina di Montione, antico luogo di culto della fertilità, dovrà tornare nella sede originaria: la chiesa in parte demolita nel 1785 per costruire il Cimitero di Monterchi (Arezzo). La decisione del Consiglio di Stato respinge il ricorso del Comune di Monterchi, che voleva tenere l’opera nel museo cittadino, e ribadisce la sentenza del Tar avallata dal MiC. [Redazione]

Il Qatar accelera il programma culturale in vista della Coppa del Mondo Fifa con tre nuovi musei. Il Museo Lusail, progettato dagli architetti svizzeri Herzog & de Meuron, ospiterà la più vasta collezione di dipinti orientalisti, disegni, fotografie, sculture, testi rari e arti applicate, con gallerie, un auditorium e una biblioteca in oltre 52mila metri quadrati. L’Art Mill, 80mila metri quadrati per una nuova vasta sede di arte moderna e contemporanea a Doha, annunciata sette anni fa, ma ancora in fase di sviluppo. E, infine, il Qatar Auto Museum, progettato dallo studio di architettura di Rem Koolhaas. [Gareth Harris]

Si è svolta dal 24 al 27 marzo e si è chiusa con successo, Palm Beach Modern+Contemporary, appuntamento fieristico internazionale presentato da Art Miami, alla 15ma edizione. Una novantina di gallerie da venti Paesi e oltre trenta città, da New York a Londra a Gerusalemme e Tel Aviv, con sculture, dipinti e installazioni di Anthony James, Manolo Valdés, Fernando Botero, Picasso, Calder, George Condo, Banksy, Hunt Slonem, Harry Benson, David Hockney. [Redazione]  

Sarà inaugurato il prossimo ottobre nell’Art Gallery of South Australia ad Adelaide  il Festival of Contemporary Aboriginal & Torres Strait Island Art, dedicato all’arte aborigena e indigena. Durerà sino a fine gennaio e si svolgerà in varie sedi della regione, comprenderà mostre, spettacoli, eventi e anche una fiera d’arte. [Bhp]

L’Ucraina lancerà un Museo Nft per raccontare e preservare la storia e l’indipendenza della nazione. Lo ha annunciato Alex Bornyakov, viceministro della trasformazione digitale del Paese. Sarà online e si chiamerà Meta History: Museum of War. Il sito include una warline, cioè da una sequenza temporale di eventi, ciascuno accompagnato da un Nft e da un tweet, insieme a un’illustrazione di vari artisti ucraini. A oggi sono documentati i primi 30 giorni di guerra. [artnews]

È stata annunciata ieri la futura sede del Jack and Shanaz Langson Institute e del Museum of California Art presso l’Università della California, a Irvine, sarà completata nei prossimi anni e ospiterà il patrimonio di arte seminale della California di Langson IMCA: oltre 4.500 pezzi dell’Irvine Museum Collection e della Buck Collection, più donazioni e acquisizioni recenti. Le opere sono attualmente esposte a rotazione nel museo provvisorio di Langson IMCA, che riaprirà in giugno al 18881 di Von Karman Ave., sempre a Irvine, e in vari siti pop-up e gallerie del campus. [Redazione]

Spot, un cane robot, porta a Pompei la tecnologia del futuro. Grazie alla collaborazione con Information Technology, Leica Geosystems (parte del gruppo Hexagon) e Sprint Reply, società specializzata in robotica e process automation, il sito diventa uno Smart Archaeological Park. Il minuto automa ha potuto esplorare in tutta sicurezza piccoli cunicoli, registrando nuovi dati utili alla progettazione di interventi. [Ansa]

Andy Warhol sbarca su Netlix con un documentario che ne rivela il duraturo impatto sull’arte contemporanea attraverso l’opera di Deborah Kass, Jeff Koons e Glenn Ligon. S’intitola «The Andy Warhol Diaries», è una serie in sei parti di Ryan Murphy, tratta dall’omonimo best-seller, compilato dal curatore Pat Hackett sulla base di numerosissime telefonate trascritte con l’artista in oltre un decennio. [wallpaper]

Cinque membri del Colectivo Cherani sono stati invitato al Museo Universitario di Arte Contemporanea (Muac) di Città del Messico con una grande installazione site specific a difesa dei diritti della popolazione locale. Il collettivo composto da artisti e attivisti si è formato nel 2011 a Michoácan per contrastare le organizzazioni criminali e i cartelli della droga, formando un governo collettivo e un centro culturale per artisti. Ispirata alla street art, l’opera mescola tecniche come  xilografie e stencil a slogan politici di grande effetto, questioni culturali ed ecologiche. [Frieze]

Il British Museum di Londra rimuoverà il nome Sackler dalle sue gallerie. La decisione, dello scorso venerdì sera, segue quelle di diverse istituzioni come il Metropolitan Museum of Art, le Serpentine Galleries e la Tate Modern. La notizia è stata annunciata con una dichiarazione congiunta del museo e della Raymond and Beverly Sackler Foundation, che per oltre 20 anni ha sostenuto il museo finanziando la creazione di gallerie, strutture educative e aree di ricerca nel museo. Alcuni di questi spazi portano i loro nomi. [artnews]

«Con la cultura non si mangia», disse Tremonti in tempi di spending review. Ma con l’arte ci si cura, ne è convinto Luigi Cerabolini, 78enne, ideatore del laboratorio di Arte terapia, utilizzato nell’ambito di cure complementari per il Parkinson. Dieci sedute, una a settimana, per migliorare funzioni cognitive, motorie, benessere psicologico e salute emotiva all’ospedale Maggiore di Crema. [La Provincia Cremona]

Si è svolta dal 25 al 27 marzo BAF, la fiera bergamasca di arte moderna e contemporanea alla 17ma edizione, con un’ottantina di gallerie, provenienti principalmente dal Nord Italia, e 6mila collezionisti che hanno movimentato un discreto flusso di vendite. In fiera tre mostre dedicate a Marcello Morandini, Gianfranco Meggiato e Maurizio Buscarino. [Bergamonews]

Addii
Si è spenta per cancro a 37 anni l’artista di origine ungherese Andrea Éva Győri, rappresentata dalla Harlan Levey Gallery di Bruxelles. Autrice di performance, sculture, installazioni, disegni, dipinti e opere concettuali che analizzano stati corporei estremi per incoraggiare l’apertura sessuale e ispirare l’autorealizzazione, ha esposto in importanti istituzioni europee. [artnews]

Mostre che chiudono
Alcune delle più note fotografie di Letizia Battaglia sono esposte sino al 9 aprile nella Galleria del Cembalo a Palazzo Borghese. La fotografa siciliana, insieme ai curatori Alberto Damian e Matteo Sollima, ha selezionato dal proprio archivio quaranta stampe in piccolo formato, che spesso recano sul retro annotazioni e indicazioni per la stampa e didascalie. Le «Vintage Prints» che danno il titolo alla mostra documentano il lavoro della Battaglia a partire dagli anni ’70, con le foto dei delitti di mafia e i volti di bambine e donne palermitane, sempre in un intenso bianco e nero. Non mancano gli scatti del 1986 a New York, dove la fotografa si era recata per ritirare il New York Times Award (e l’anno precedente il W. Eugene Smith Fund Grant). Sono invece del 1987 le immagini che raffigurano le infermiere di un ospedale di maternità a Arkhangelsk, in Urss (nella foto), e le detenute nel reparto psichiatrico di un carcere femminile di Madrid. [Arianna Antoniutti]

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Redazione