Giorno per giorno nell’arte | 28 gennaio 2022

Art Basel Hong Kong da marzo a maggio | Il Museo dell’Ermitage dice addio a Barcellona | Contrasto tra gli eredi di Picasso sulla vendita di Nft | Il Messico si oppone a un’asta parigina di arte precolombiana | La giornata in 17 notizie

Uno scorcio dell'edizione 2021 di Art Basel Hong Kong. Cortesia: Art Basel
Redazione |

Art Basel ha spostato le date della sua fiera di Hong Kong da marzo a maggio, causa pandemia. Le nuove date di apertura al pubblico dell’evento, che ospiterà 137 espositori, sono 27-29 maggio (preview Vip e stampa il 25 e 26). [The Art Newspaper]

Il Museo dell’Ermitage dice addio a Barcellona. La ferma opposizione della municipalità all’apertura di una filiale catalana del museo di San Pietroburgo ha finito per far desistere i suoi promotori, guidati dal fondo di investimento svizzero-lussemburghese Varia. [El País]

Contrasto tra gli eredi di Picasso sulla vendita di opere dell’artista sotto forma di Nft. Il 26 gennaio alcuni eredi avevano annunciato l’intenzione di effettuare la vendita di un’opera del maestro spagnolo; il giorno dopo l’Administration Picasso ha smentito la possibilità di farlo. [Le Figaro]

Il Messico si oppone a un’asta parigina di arte precolombiana. Per la vendita di trenta lotti preispanici, che si sarebbe dovuta tenere il 28 gennaio sotto la direzione del commissaire-priseur Millon, si è mosso il Ministero della Cultura messicano che ne ha chiesto l’annullamento perché considerati patrimonio culturale. [Le Figaro]

Ad Acireale (Ct), sotto la Basilica Cattedrale, è stata scoperta una cripta con un affresco che ritrae Gesù crocifisso. Il vano sotterraneo si presenta in buono stato di conservazione per ciò che riguarda sia gli intonaci, sia la struttura muraria. L’affresco pare possa essere stato realizzato tra Cinque e Seicento. [Agi]

Il Comune di Pisa ha terminato il restauro della cappella medioevale di Sant’Agata, situata nella zona absidale della chiesa di San Paolo a Ripa d’Arno, che verrà inserita negli itinerari storici e turistici cittadini. Di proprietà comunale, versava da anni in grave stato di degrado. L’importo dei lavori ammonta a 348mila euro (il 75% finanziato dalla Fondazione Pisa). [Sky Tg24]

I galleristi parigini si dibattono tra la preoccupazione e l’ottimismo all’indomani del «triste e violento» rimpiazzo della Fiac con Art Basel. Mentre alcuni temono che la fiera perda l’identità francese, altri danno il benvenuto al coinvolgimento finanziario di Mch, proprietario di Art Basel. [artnet.com]

Si può mettere a repentaglio la sopravvivenza dei grandi eventi culturali, acclamati da anni dal pubblico, in nome della logica della competizione? Il recentissimo esempio della Fiac al Grand Palais suscita un dibattito. [Le Figaro]

Cresce il mercato per oggetti dell’era nazista. Ma ci sono collezionisti israeliani che li comprano. Un colloquio con Eyal Ilya, titolare in Israele della Pentagon Auction House, sui trend di mercato dei cimeli della seconda guerra mondiale. [The Art Newspaper]

A Firenze una nuova illuminazione permanente per piazza San Marco. È stato completato un intervento che offre una completa rimodulazione e miglioramento della luce per la chiesa e per le altre aree della piazza. L'impianto è stato realizzato con soli sette proiettori a led con luce bianca calda. [La Nazione]

Alcuni archeologi messicani dell’Inah (Instituto Nacional de Antropología e Historia) hanno recuperato un importante reperto della cultura precolombiana: una figura con testa di coyote seduta in trono. La scultura era stata scoperta quasi 30 anni fa durante lavori edilizi a Tacámbaro, una località nello stato messicano di Michoacán, e si trovava in una collezione privata. Le autorità messicane l’hanno prelevata per la legge federale del Paese che regola la proprietà e la preservazione dei beni culturali. [ArtNews]

Ha chiuso per mancanza di fondi il Verborgene Museum («Museo nascosto») di Berlino, ente non profit che con un lavoro di ricerca aveva valorizzato figure di donne artiste dimenticate. L’archivio del museo è stato trasferito alla Berlinische Galerie. [The Art Newspaper]

Intervista a Tiziana D’Angelo, che a 38 anni è stata nominata direttrice del Parco Archeologico di Paestum e che dopo la laurea a Pavia si è perfezionata a Oxford e Harvard. [Corriere della Sera]

Intervista a Giovanna Sacchetti, presidente della omonima Fondazione romana, che dal 2013 ha «come fine esclusivo la tutela e la diffusione del patrimonio storico, culturale e artistico, la ricerca in campo scientifico e la solidarietà sociale, attraverso progetti di ampio respiro». [La Stampa]

Un ritratto di Bernard Arnault, magnate del lusso francese che sfida Bezos, Musk e gli altri imprenditori di Big Tech ai vertici delle classifiche globali, nonostante il fatto che non frequenta salotti né serate mondane e odia l’ostentazione. [la Repubblica]

Christie’s testa la potenza del mercato cinese con un dipinto restituito di Franz Marc da 47 milioni di dollari. Alla sua vendita cino-londinese «20/21 Shanghai to London», che partirà il primo marzo a Shanghai, è la star del catalogo. [artnet.com]

La storica dell’arte, curatrice e collaboratrice di «Il Giornale dell’Arte» Valeria Tassinari è stata nominata il 12 gennaio presidente del Centro Studi Internazionali Il Guercino, fondato nel 2017 a Cento (Fe). Succede a Salvatore Amelio.

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Redazione