Giorno per giorno nell’arte | 27 gennaio 2022

L'«Ecce Homo» di Botticelli battuto per 45,4 milioni di dollari | In Austria una commissione sui beni culturali coloniali | La Rotta di Enea è itinerario culturale europeo | Nominati i Cda di sette enti museali | Il 27 gennaio è il Giorno della Memoria | La giornata in 18 notizie

Il tempio di Segesta, una delle tappe della Rotta di Enea. Foto: Ludvig14 | CC BY SA 4.0
Redazione |

L'«Ecce Homo di Botticelli» è stato battuto per 45,4 milioni di dollari diritti compresi a New York durante l’asta Old Master di Sotheby’s. L’asta ha dato luogo a un’appassionante gara tra due offerenti anonimi collegati al telefono con Chris Apostle ed Elisabeth Lobkowicz, direttore e vicedirettrice del dipartimento di Pittura Antica di Sotheby’s New York: ha avuto la meglio il cliente collegato con quest'ultima.

In Austria è stata istituita una commissione sui beni culturali coloniali. Il neonato organo governativo deve valutare la gestione dei beni museali di origine coloniale e fissare criteri di comportamento per una eventuale restituzione. [Frankfurter Allgemeine Zeitung]

È stata riconosciuta come itinerario culturale certificato dal Consiglio d’Europa la Rotta di Enea: dalle coste di Troia, l’attuale Turchia, alle porte di Roma. Consta di 5 Paesi, 21 tappe, 6 siti Unesco, tre parchi nazionali e, solo in Italia, cinque regioni coinvolte. Tra le tappe, Troia, Delo, Butrinto, Cartagine, Segesta, Palinuro, Cuma e Gaeta. [la Repubblica]

Sono stati nominati i Consigli di amministrazione di sette enti museali
: sono il Museo storico e Parco del Castello di Miramare, il Parco Archeologico dei Campi Flegrei, quello di Ercolano, quello di Ostia Antica, il Museo delle Civiltà, il Complesso monumentale della Pilotta e il Museo Nazionale Romano. [AgenziaCult]

Il 19 luglio del 1937 si inaugurò a Monaco di Baviera, nell’Istituto di Archeologia dell’Hofgarten e per la cura di Adolf Ziegler, una mostra fortemente voluta da Adolf Hitler sull’arte degenerata. L’esposizione metteva al bando l’arte moderna e d’avanguardia considerata come degenerata (Entartete Kunst). Un’arte che andava contro lo spirito del bello e della classicità greca consona alla nazione tedesca. [Domani]

Hazanavicius a Firenze per il Giorno della Memoria. Come ogni anno dal 2018 il Museo Novecento di Firenze celebra il «Giorno della Memoria». Il 27 gennaio Michel Hazanavicius (Parigi, 1967) autore di «The Artist», premio Oscar, sceneggiatore e produttore, ma anche un disegnatore di straordinario talento che immagina le inquadrature dei suoi film prima disegnandole e poi trasferendole all’interno del grande schermo, sarà l’ospite d’onore nella Sala d’Arme in Palazzo Vecchio, in dialogo con Giorgio van Straten, Presidente di FAF - Fondazione Alinari per la fotografia e Francesco Ranieri Martinotti, Direttore di «France Odeon». Fin dalla mattina, dalle 10 e fino alle 20, saranno proiettati i disegni preparatori realizzati dal regista per il suo nuovo film di animazione dedicato all’Olocausto «Una merce molto pregiata» che vede come protagonista un bambino e una famiglia di taglialegna [Laura Lombardi]

35 Luoghi della Memoria in Italia e nel mondo, da vedere una volta nella vita. Sono musei, sinagoghe, campi di sterminio, memoriali, dall’Europa agli Stati Uniti. [Corriere della Sera]

Gli eredi dei Savoia fanno causa per riavere i gioielli custoditi dalla Banca d’Italia. In base alle leggi razziali firmate da Vittorio Emanuele III, però, migliaia di ebrei vennero rapinati di tutto ciò che avevano, nel silenzio assoluto della casa allora regnante. Ne scrive Gian Antonio Stella. [Corriere della Sera]

Sono otto i disegni satirici di Federico Fellini, all’asta il 27 gennaio alle ore 15, che potranno essere acquistati solo in blocco, non dispersi e soprattutto non potranno essere inviati fuori dall’Italia. È questo il vincolo del MiC: il Ministero della cultura ha anche dichiarato la serie di disegni del grande regista «bene di eccezionale interesse culturale». La casa d’aste romana Bertolami Fine Art, già piena di compratori, giornalisti, e ammiratori dell’arte felliniana, ha già avvertito i clienti stranieri interessati a partecipare alla gara, di ritirare le loro offerte. Fellini (1920-93) iniziò da adolescente a disegnare vignette per la celebre rivista satirica Marc’Aurelio: accadeva nei primi anni del suo soggiorno romano, all’inizio del 1940. Alcuni disegni-caricature di Fellini, ai quali si ispirava spesso anche per i suoi celebri film, sono dedicati al regista Sergio Leone. [Tina Lepri]

Al Seattle Nft Museum intendono creare un nuovo mondo dell’arte. I fondatori del nuovo museo hanno allestito una mostra inaugurale con grande consapevolezza di sé e della novità costituita dagli Nft. «L’energia, l’entusiasmo e il senso di un nuovo mondo è così palpabile; ed è fantastico!», ha dichiarato Kevin McCoy, uno dei creatori del museo. [The Art Newspaper]

Patrizia Sandretto Re Rebaudengo intervista il collezionista fiammingo Walter Vanhaerents, imprenditore edile e immobiliare, che ha installato la propria collezione di arte contemporanea in un ex edificio industriale a Bruxelles. [Il Sole 24 Ore]

L’editorialista Niklas Maak traccia un ritratto del manager culturale tedesco Walter Smerling, che ha trasformato l’aeroporto berlinese di Tempelhof in un’enorme galleria d’arte che lui stesso dirige. [Frankfurter Allgemeine Zeitung]

Un magnate messicano, Mauricio Fernández Garza, sta costruendo un museo per ospitare la sua collezione. I costi di realizzazione dell’edificio (9,7 milioni di dollari) che è una replica della dimora del milionario nella città di San Pedro Garza García, verranno sostenuti per il 60% da fondi pubblici. [The Art Newspaper]

La mercante statunitense Esther Kim Varet arriva sempre prima nei nuovi hub dell’arte. La prossima apertura di una succursale della sua galleria Various Small Fires, prevista per aprile, è nel Texas, a Dallas. [artnet.com]

Un ecomuseo per scoprire la materia prima delle chiese gioiello del Salento. Le cave di pietra leccese di Cursi (Le), fucina del materiale scelto per secoli da architetti e scultori dell’area pugliese per plasmare le loro opere, sono da qualche tempo visitabili. [la Repubblica]

Il 27 gennaio alle ore 16 appuntamento sul canale Instagram @museomaxxi per una conversazione in diretta con l’artista cinese Cao Fei
. I suoi lavori raccontano le trasformazioni delle metropoli cinesi, il passaggio da tradizioni millenarie a un presente tecnologico e travolgente. Dialogheranno con l’artista Hou Hanru, direttore artistico del MaXXI, il nuovo direttore del Mao Museo di Arte Orientale di Torino Davide Quadrio e il giornalista e fondatore di China Files Simone Pieranni. [AgenziaCult]

Itinerari per bibliofili. Baya Simons accompagna il lettore in un «giro del mondo in libreria», da Buenos Aires a Bangkok, da Maiorca a Portland, da Sichuan a Lagos, fra capolavori di design contemporaneo e indirizzi storici. [Il Sole 24 Ore]

È il 30 gennaio il termine ultimo per avanzare un’offerta in veste di acquirente del «lotto unico» del San Domenico Palace Hotel di Taormina: sono gli arredi dell’hotel, venduti da Amt Real Estate tramite la casa d’aste Bonino. Gli arredi sono inamovibili dalla sede: il nuovo proprietario godrà però dei «diritti di sfruttamento» dei beni in tutti i casi di uso dell'immobile per varie occasioni, pubbliche o private. Nella seduta d’asta del 31 gennaio l’intero lotto degli arredi partirà da una base d'asta al 50% della stima minima (€ 585.965), con determinate regole di vendita. In caso di mancata aggiudicazione, si disperderanno gli arredi in 292 lotti separati.

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Redazione