ADV FONDAZIONE DE FORNARIS 4-14 dic 2020

Giorno per giorno nell’arte

Giorno per giorno nell'arte | 26 ottobre 2020

Cultura chiusa per Dpcm. Le reazioni | ArtBonus: quasi 500 milioni in 5 anni | Il Carro celeste di Populonia esposto a Pisa | Turismo in Afghanistan | La giornata in 17 notizie

Il Carro celeste di Populonia

Cultura chiusa per Dpcm. Le reazioni. Attori, musicisti, registi e intellettuali si ribellano alla chiusura imposta dal governo nel Dpcm. Anche gli assessori delle città protestano. «Chiudere le sale da concerto e i teatri è decisione grave. L’impoverimento della mente e dello spirito è pericoloso e nuoce anche alla salute del corpo», dice Riccardo Muti in una lettera. Per il presidente del Consiglio Conte è una «decisione sofferta». È a rischio il lavoro di 142mila persone. Il ministro Franceschini, per il quale la priorità è salvare le vite, promette aiuti immediati.

Cinema e teatri chiusi, la trincea in difesa delle sale: «No al lockdown della cultura», di Fabio Tonacci [la Repubblica]
Riccardo Muti sulla chiusura di teatri e sale concerto: «Mente e spirito poveri danneggiano il corpo»
[Corriere della Sera]
Veltroni: «Non si capisce perché le messe sono consentite e gli spettacoli in cinema e teatri no» [Corriere della Sera]
Fedez: «Sono incaz**o, spaventato, confuso. Lavoro a un progetto per i lavoratori dello spettacolo» [Il Fatto Quotidiano]

ArtBonus: quasi 500 milioni a 5 anni dal varo della legge.
A poco più di cinque anni dall'entrata in vigore della legge cresce il successo di ArtBonus, la legge varata nel 2014 che permette ai privati di investire sul patrimonio pubblico ricevendo in cambio dallo Stato uno sgravio fiscale del 65%: 16.800 mecenati hanno donato in totale una somma vicinissima al traguardo dei 500 milioni di euro (487), per 4.025 interventi. E i mecenati italiani non sono stati fermati neppure dal Covid, tanto che si pensa ora di allargare ulteriormente la gamma dei beni e delle attività culturali che possano usufruire delle erogazioni liberali. È quanto è emerso in occasione della tavola rotonda organizzata da Ansa Incontra il 23 ottobre sul tema dell'ArtBonus. «Abbiamo avuto donazioni per decine di milioni anche durante i mesi bui del lockdown, in totale quasi 70 milioni di euro nel corso del 2020», ha dichiarato Carolina Botti di Ales. [Ansa]

Il Carro celeste di Populonia esposto a Pisa.
Sarà esposto fino al primo novembre nel Museo delle Navi Antiche di Pisa il Carro celeste di Populonia (Li): è un carro cerimoniale etrusco rinvenuto nel 1955 nell'area archeologica di San Cerbone a Populonia, in una fossa dalla forma allungata, contenente anche lo scheletro di due cavalli e gli elementi metallici dei loro finimenti. Il restauro del carro è stato presentato lo scorso 15 ottobre da Andrea Muzzi, soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Pisa e Livorno. Dopo Pisa il prezioso manufatto tornerà «a casa» e verrà collocato nelle sale del Museo Archeologico del Territorio di Populonia. [Ansa]

Turismo in Afghanistan nell'autunno del Covid. C’è chi a viaggiare non rinuncia. E non a una gita fuoriporta, ma a un volo intercontinentale con una destinazione controversa: l’Afghanistan. Un’agenzia italiana ha organizzato un tour nella valle di Bamiyan: «Zona pacifica. La guerra è solo una parte della storia di questo Paese». Il coronavirus? «Rispettiamo i protocolli». [La Stampa]

I tesori nascosti di Antoni Gaudí. L'opera del geniale architetto catalano custodiva segreti in forma di disegni sconosciuti e di progetti mai realizzati. Un libro monumentale li riscopre. [El País]

Tomaso Montanari: «Ecco perché ho accettato l'incarico di Franceschini». In una lettera al giornale, lo storico dell'arte Tomaso Montanari spiega le ragioni della sua accettazione della nomina a presidente della Fondazione Museo Ginori di Sesto Fiorentino. [il Fatto Quotidiano]

Sergio Risaliti è il nuovo guest curator di arte contemporanea al Museo di Capodimonte. Sergio Risaliti è stato selezionato, con bando pubblico, come guest curator della sezione di arte contemporanea al Museo e Real Bosco di Capodimonte. La nomina colma una lacuna per la carenza di funzionari storici dell'arte specializzati presso l’istituto partenopeo. [AgCult]

Un'altra opera danneggiata nella Museumsinsel di Berlino. Una scultura del XIX secolo in granito nel Lustgarten, di fronte all'ingresso dell'Altes Museum a Berlino, raffigurante una coppa, è stata ricoperta di graffiti. [Le Figaro]

Una nuova galleria d'arte in Ghana. La gallerista londinese (ghanese d'origine) Adora Mba apre la sua Ada Contemporary Art Gallery (specializzata nella giovana arte africana) ad Accra, la capitale del Ghana. Il continente africano è sempre più al centro dell'attenzione internazionale, anche nel settore artistico. [Il Sole 24 Ore]

Il mondo delle fiere in crisi per la pandemia ripiega sui tour virtuali. La prolungata chiusura ha determinato un calo del fatturato del 70%, e anche la riapertura, a settembre, è stata condizionata. In molti virano sull'evento 100% digitale. [il Fatto Quotidiano]

Un giro tra le chiese milanesi da non perdere.
Un viaggio nella storia dell’arte e nei suoi stili che accompagna i monumenti religiosi della città, dal periodo Paleocristiano della Basilica di San Lorenzo con la riapertura della Cappella di Sant’Aquilino, da poco restaurata, al romanico di Sant’Ambrogio che conserva integralmente il quadriportico, fino alle bizzarrie del tardo barocco nella Chiesa di San Bernardino alle Ossa. [Corriere della Sera - Vivimilano]

Oggi a Palazzo Abatellis presentato il bassorilievo tattile dell'«Annunciata» di Antonello da Messina. Oggi 26 ottobre alle 11 a Palermo, alla Galleria Regionale di Palazzo Abatellis, verrà presentato il bassorilievo tattile dell'«Annunciata» di Antonello da Messina, un nuovo e prezioso strumento di fruizione dell’opera, destinato alle persone con disabilità visiva. [AgCult]

Le associazioni museali italiani esprimono «forte dissenso» sul decreto Mibact sulle ripartizioni dei fondi ai musei. Icom Italia e altre associazioni museali italiane (Anmli, Amei, Anms e Simbdea) esprimono un «forte dissenso» sul Decreto ministeriale del Mibact n. 451 del 9 ottobre (che è in attesa di registrazione), sul riparto del Fondo per il funzionamento dei piccoli musei. Per questo motivo hanno inviato una lettera al ministro Franceschini. [AgCult]

Una Madonna del Latte al Museo Borgogna di Vercelli. È entrata a far parte della collezione permanente del Museo Borgogna di Vercelli, concessa in comodato da un privato, una «Madonna del Latte» del 1500 attribuita ad Aimo Volpi (già Madonna Foresti). [Il Giornale dell'Arte]

A Milano alla ricerca delle architetture di Ulisse Stacchini. Ingegnere e architetto, Ulisse Stacchini firmò la Stazione progettata nel 1912 e finita nel 1931 con interventi voluti dal regime fascista. Le sue abitazioni rivelano uno stile più sobrio della corrente dell’epoca. [Corriere della Sera - Milano]

In 5 giorni a Torino Apart per la quarta volta. Fra il 21 e 25 ottobre un nutrito gruppo di coraggiosi antiquari, per nulla intimoriti dal Covid, ha aperto a Torino, nella palazzina della Promotrice delle Belle Arti, la quarta edizione della mostra Apart, un evento che negli anni scorsi era sempre stato seguito da un folto pubblico e a cui hanno costantemente partecipato numerosi antiquari italiani e stranieri. Quest’anno l’evento di Torino è stato il primo di antiquariato in Italia, dopo un lungo periodo di chiusura. Quaranta espositori provenienti da tutta Italia (Milano, Brescia, Bologna, Ferrara, Castelnuovo del Garda, Firenze, Arezzo, Venezia, Ravenna) e dall’estero (Londra, Stoccarda, Amburgo, Francoforte, Karlsruhe), hanno presentato una vasta scelta di opere di alto livello. Molti i visitatori che hanno ripagato il coraggio di questi professionisti del settore artistico che con la loro presenza tenace e cortese hanno voluto ricordare che l’antiquariato non vuole, non deve e non può morire. [Arabella Cifani per Il Giornale dell'Arte]

Addii


La scomparsa di Alfiero Nena. Si è spento nella notte tra il 24 e il 25 ottobre a Roma, all'età di 87 anni, lo scultore Alfiero Nena. Era nato a Treviso nel 1933 ma ha vissuto e lavorato a Roma fin dal 1959. Allievo di Emilio Greco, si era diplomato all'Accademia delle Belle Arti della Capitale. Tra le sue opere si ricordano una Crocifissione in bronzo, unica opera contemporanea nella basilica romana di Santa Maria del Popolo, e un  monumento, la «Mucca che allatta il vitellino» al Campo Zero di Amatrice. [Ansa]

Redazione, edizione online, 26 ottobre 2020

©RIPRODUZIONE RISERVATA

  • Una veduta della valle di Bamiyan
  • Nei giorni della pandemia i teatri rimangono chiusi per legge
GDA413GDA413 VERNISSAGEGDA413 GDECONOMIAGDA413 GDMOSTRE
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012