Giorno per giorno nell'arte | 26 gennaio 2021

Il mondo della cultura spera in 15 miliardi dall'Europa | Tre anni di chiusura per il Centre Pompidou | Giuseppe Penone dona al Castello di Rivoli | La giornata in 15 notizie

Redazione |

Il mondo della cultura spera in un piano di rilancio europeo da 15 miliardi. Scosse dalla crisi economica legata alla pandemia da Covid-19, le industrie culturali e creative europee vogliono essere ascoltate dalla Commissione europea. [Le Monde]

Tre anni di chiusura per il Centre Pompidou.
La ministra francese della Cultura, Roselyne Bachelot, ha deciso: il Beaubourg rimarrà chiuso per lavori di ristrutturazione dalla fine del 2023 al 2027. Lo ha comunicato ai sindacati il presidente del Centre Pompidou, Serge Lasvignes. Ora il museo cerca dei luoghi «altri» dove esporre le proprie opere. [Le Figaro]

Giuseppe Penone dona al Castello di Rivoli. Dopo aver effettuato nel giugno del 2020 due donazioni a musei internazionali (più di 300 opere su carta e 5 libri d'artista a tiratura limitata al Philadelphia Museum of Art e 350 opere su carta al Centre Pompidou di Parigi), Giuseppe Penone dona ora al Castello di Rivoli più di 200 opere su carta e una grande opera composta da 19 impronte del proprio corpo fotografate su pellicola. [Ansa]

Due nuovi assessori per Roma. La sindaca di Roma Virginia Raggi ha firmato l'ordinanza con cui nomina Andrea Coia assessore allo Sviluppo economico, al Turismo e al Lavoro e Lorenza Fruci assessora alla Crescita culturale. [AgCult]

Alla Galleria Borghese Hirst primaverile e Guido Reni autunnale.
Sono state annunciate dalla Galleria Borghese due mostre per l'anno in corso. La prima, dal 10 maggio al 10 ottobre, si intitola semplicemente «Damien Hirst» e mette a colloquio lavori dell'artista britannico con le opere della collezione permanente del museo. La seconda, dal mese di novembre 2021 fino a febbraio 2022, si intitola «Balliamo? Guido Reni a Roma. Danza e paesaggio», intorno alla «Danza campestre» di Guido Reni. [Ansa]

Nella primavera aostana fotografia italiana e la Valentina di Crepax. La Regione Valle d'Aosta ha annunciato due esposizioni di prossima apertura nel capoluogo. Il Museo archeologico regionale ospiterà dal 27 maggio al 10 ottobre «The family of Man. Una mostra fotografica sull'uomo contemporaneo» con scatti di importanti nomi della fotografia, da Berengo Gardin a Scianna, da Pellegrin a Vitali. Presso il Centro Saint-Benin si terrà invece dal 15 aprile al 26 settembre la mostra «Guido Crepax. I mille volti di Valentina», realizzata in collaborazione con l'Archivio Crepax. [Ansa]

Digitalizzati i 139 manoscritti della collezione Lanciani. È terminata l'opera di digitalizzazione dei 139 manoscritti appartenenti alla Collezione Lanciani e integrati nella Biblioteca di Archeologia e Storia dell'Arte del Polo Museale del Lazio. Il materiale diventa così disponibile per la consultazione online. [AgCult]

A Villa Borghese messo a dimora il clone di un platano del Seicento. Si chiama Adonis junior perché prende il nome dal «senior» di 400 anni, un antico platano morente dal quale è stato clonato. Il giovane albero, di sei anni di età, è stato piantumato a Villa Borghese il 22 gennaio ed è uno degli 11 rari esemplari superstiti di 40 alberi piantati nel ’600 dal cardinale Scipione Borghese. [Corriere della Sera]

Barceló al Museo Picasso di Malaga. Il sessantaquattrenne artista spagnolo espone in una personale la sua opera recente. «È la mostra più intensa che io abbia mai realizzato», afferma. [El País]

In un libro lo splendore d'Italia in abbandono. Il fotografo francese Thomas Jorion ha pubblicato presso le parigine Éditions La Martinière un volume dal titolo Veduta, che raccoglie immagini di importanti edifici in stato di degrado in Italia. [Corriere della Sera

Le domande per il sostegno ai servizi di guida, audioguida e didattica ai musei possibili fino al 4 febbraio. Fino al 4 febbraio 2021 è possibile accedere alla piattaforma messa a disposizione dalla Direzione generale Musei del Ministero per i Beni cultuali per richiedere l'accesso ai contributi sostegno dei fornitori di servizi di guida, audioguida e didattica agli istituti e luoghi della cultura. [Il Giornale dell'Arte]

I fantascientifici grattacieli gemelli di Zaha Hadid Architects per la città di Shenzhen. Presentati i progetti per la futura «Tower C» della Shenzhen Bay (il porto d'ingresso nella Repubblica Popolare Cinese al confine con Hong Kong), un edificio che sembra uscire da un videogioco. [La Stampa]

Una collezione di acquerelli per sopravvivere. Elisabetta Ricciardi ha curato il libro Una collezione di acquerelli per sopravvivere (Scalpendi Editore) che raccoglie gli acquerelli commissionati da Giuseppe Orlando, nipote del fondatore dei cantieri di Livorno e allora prigioniero dei nazisti per non aver aderito alla Repubblica di Salò, ai compagni di prigionia. Il libro è frutto di sei anni di lavoro e ricerche iniziate nel 2014. [Corriere della Sera]

Il mercato dei fossili, settore in ascesa del collezionismo. Il mercato attuale dei cimeli di storia naturale in generale e dei fossili in particolare è nato verso la fine degli anni Novanta. In Europa il settore è cresciuto a partire dal 2006 circa. Ha subito un rallentamento intorno al 2012, con la crisi; poi però è iniziata una netta ripresa. [Il Sole 24 Ore]

Aste francesi, un anno con un minor giro d'affari. Il secondo semestre delle case d'asta francesi ha limitato i danni nell'andamento del mercato dell'arte transalpino del 2020, che comunque ha fatto registrare dei fatturati inferiori rispetto all'anno precedente. [Il Sole 24 Ore]

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Redazione
Altri articoli in GIORNO PER GIORNO NELL'ARTE