Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 26 febbraio

Proteste contro l'hotel ai piedi del Partenone | Il restauro nella Sala degli Elementi a Palazzo Vecchio... | ... e quello del Ciclo della Passione nella chiesa di San Bernardino a Caravaggio | La giornata in 11 notizie

L'hotel in costruzione ai piedi dell'Acropoli

Sale la protesta contro l'hotel di 10 piani ai piedi del Partenone. Nella capitale greca monta la protesta contro la costruzione di un nuovo hotel di dieci piani ai piedi della rocca del Partenone. L'edificio, già in costruzione nonostante non abbia mai ricevuto il permesso dal Consiglio degli archeologi per iniziare i lavori, con i suoi 33 metri di altezza comincia a deturpare il panorama dell'Acropoli. E nelle vicinanze pare si stia avviando la costruzione di un altro hotel di nove piani. Una petizione contro questo processo è stata avviata dall'organizzazione non governativa Avaaz sul suo sito avaaz.org. [Le Figaro]

Splendidi Elementi.
Torna visibile parte del soffitto della Sala degli Elementi a Palazzo Vecchio a Firenze: il restauro, iniziato nel 2017, sarà completo a primavera. I lavori, che hanno già svelato colori e particolari originali sono stati finanziati dalla Fondazione Giulio e Giovanna Sacchetti onlus. [Corriere della Sera - Firenze]

Terapia di sei mesi per un affresco
. Si sono dovuti usare persino gli antibiotici per sconfiggere le muffe, ma finalmente il «Ciclo della Passione», realizzato nel 1531 nella chiesa di San Bernardino a Caravaggio, che con i suoi 80 metri quadrati di colori e figure è la più grande opera del pittore cinquecentesco Fermo Stella, allievo di Gaudenzio Ferrari, è stato restituito nel suo splendore ai cittadini. [Corriere della Sera - Bergamo]

Tefaf Ny oggetto di battaglia legale. Tefaf Nl, ente organizzatore dell'omonima fiera di Maastricht, e Artvest Partners Llc, società di consulenza d'arte statunitense di proprietà di Michael Plummer e Jeff Rabin, stanno ingaggiando tra loro una battaglia legale in seguito alla cessazione del contratto biennale tra loro sull'organizzazione delle edizioni newyorkesi di Tefaf. [The Art Newspaper]

Rinnovarsi con stile. Da relitto industriale pieno d'amianto e cemento in briciole a progetto candidato come edificio dell'anno per la categoria «Adaptive reuse» sul sito ArchDaily: si tratta dell'Almag di Lumezzane (Bs), con un progetto firmato dall’architetto Luigi Serboli e dal geometra Pierangelo Scaroni. [Corriere della Sera - Brescia]

«Il collezionista è secondario, sono le opere a essere importanti». Ci sono anche alcuni pezzi di design italiano fra le 300 opere della collezione privata dell'avvocato brasiliano Luiz Teixeira de Freiras, che ha scelto dopo 20 anni di metterla a disposizione della Ciudad Grupo Santander, nella località madrilena di Boadilla del Monte, per una mostra, organizzata dalla Fundación Santander, che si apre oggi e rimane visibile al pubblico fino al 9 giugno. [El País]

Montezuma spiegato ai bambini. Il filmmaker Gonzalo Suárez presenta al Museo del Prado di Madrid «Il sogno di Malinche», un film d'animazione incentrato sulla vicenda di Cortés e Montezuma, che sarà proiettato solo nei musei e nei centri educativi. L'opera è il frutto di quattro anni di lavoro del disegnatore Pablo Auladell. [El País]

Che civiltà avremmo senza cemento? Il «Guardian» lancia la «settimana del cemento»: ogni giorno un articolo di architettura o di storia dell'architettura sarà dedicato all'utilità e al danno di questa imprescindibile invenzione dell'ingegno umano. [The Guardian]

I monumenti storici consegnati alle operazioni immobiliari? A partire dallo scandalo della Casa del Popolo di Clichy (si tratta di una torre costruita da operatori privati che oscura quell'edificio, costruito tra il 1935 e il 1939 dagli architetti Beaudouin, Lods e Bodiansky e dallo studio di Jean Prouvé e classificato «monumento storico» nel 1983), che potrebbe aprire la strada ad altri disastri per il patrimonio architettonico francese, Alexandre Gady dell'Università della Sorbona accusa il Ministero della Cultura di aver rinunciato, per l'ennesima volta, al suo ruolo di controllo a favore di interessi finanziari. [Le Figaro]

Arte africana contemporanea affidata agli occidentali. La seconda edizione della fiera 1-54, che si è chiusa domenica scorsa alla Mamounia di Marrakech, conferma il suo successo con molte vendite. Ma pochi compratori sono marocchini. [Le Figaro]

Aiutare a ripercorrere 50 anni di storia. I Rencontres d'Arles, il festival estivo di fotografia ospitato dalla città provenzale, tiene quest'anno la 50ma edizione. Per questa ricorrenza gli organizzatori hanno pensato di chiedere ai visitatori e ai partecipanti di condividere le loro memorie storiche, fotografiche e non, delle trascorse edizioni. Fotografie, video, registrazioni sonore, documenti digitalizzati (giornali, manifesti, lettere) possono essere caricati su una piattaforma condivisa. Nel mese di marzo verrà pubblicato online un enorme album digitale. [Il Giornale dell'Arte]

Redazione, edizione online, 26 febbraio 2019


Ricerca


GDA maggio 2019

Vernissage maggio 2019

Il Giornale delle Mostre online maggio 2019

Speciale AMART 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

RA Fotografia 2019

Vedere a ...
Vedere a Venezia maggio 2019

Vedere a Milano aprile 2019

Focus on Design

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012