Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 24 febbraio 2020

La biblioteca di Alessandria | Coronavirus: chiusure e annullamenti | Restituita dal Met una tazza d'argento agli eredi dei Gutmann | La giornata in 10 notizie

L'interno della Biblioteca di Alessandria

In visita alla biblioteca di Alessandria. Juan Carlos Sanz ha visitato la biblioteca di Alessandria d'Egitto, inaugurata nel 2002 grazie a una campagna Unesco con fondi internazionali, e ne intervista i principali funzionari. [El País]

Coronavirus: chiusure e annullamenti di manifestazioni.
Il contagio di coronavirus in Norditalia (che alle 12 di oggi registra 219 casi confermati sul territorio nazionale, con 5 persone decedute) ha avuto ripercussioni anche sul mondo dell'arte. In Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Piemonte, Liguria e Friuli-Venezia Giulia le ordinanze regionali prevedono, in genere, la chiusura di musei e luoghi della cultura (a Milano sono chiusi il Duomo e il Teatro alla Scala), le scuole di ogni ordine e grado e le manifestazioni pubbliche. In qualche regione del Centro Italia e del Mezzogiorno si istituisce l'obbligo di segnalazione, il censimento o la quarantena per i soggetti che rientrano dal Norditalia. [la Repubblica]

Il mondo dell'arte in Cina nei giorni del coronavirus.
Tra frustrazione, iniziative di fundraising e ricorso alla realtà virtuale, gli addetti ai lavori dell'arte in Cina in questi giorni sperimentano, come tutti, un isolamento da cui essi si riprenderanno presumibilmente con più difficoltà rispetto a soggetti attivi in altri settori. [artnet.com]

Restituita dal Met una tazza argentea del Cinquecento agli eredi di Eugen Gutmann. Una tazza tedesca (fabbricata a Monaco di Baviera) del XVI secolo, finora conservata al Metropolitan Museum of Art di New York, è stata restituita agli eredi di Eugen Gutmann, banchiere ebreo tedesco, dalla famiglia del quale era stata acquistata nel 1941 da un mercante d'arte legato al regime nazista. [artnet.com]

Recuperata una testa di Marco Aurelio del II secolo d.C. È stata recuperata a Campione d'Italia la testa scultorea in marmo dell'imperatore Marco Aurelio, opera del II secolo d.C., che era collocata sulla sommità dell'arco di trionfo di Zagarolo (Roma), annesso al palazzo Rospigliosi, sede del museo del giocattolo, un manufatto che venne rubato 27 anni fa. Il recupero è frutto di un'attività della Sezione archeologia del Reparto operativo del Comando carabinieri Tutela patrimonio culturale, coordinata dalla Procura di Roma. [Ansa]

Chi comanda nel mondo dell'arte? Otto personalità di rilievo tra artisti, galleristi, critici d'arte, filosofi e docenti riflettono sui meccanismi che muovono il mercato, in occasione dell'apertura della fiera d'arte contemporanea Arco a Madrid. [El País]

Mura d'ossa umane nelle fondamenta della cattedrale di San Bavone a Gand. Una squadra di archeologi ne hanno scoperte nove nelle fondamenta della cattedrale di San Bavone di Gand, in Belgio. Di questo macabro ritrovamento non si conoscono le origini storiche. [La Stampa]

In vendita a Barcellona un dipinto gotico della cattedrale. Un dipinto su tavola del 1421 del pittore gotico catalano Lluís Borrassà, appartenente a un retablo della cattedrale di Barcellona, sarà messo in vendita il prossimo mercoledì dalla casa d'aste spagnola Sala de Ventas di Barcellona. L'opera era stata sostituita, nel 1877, da un dipinto ottocentesco (come andava di moda all'epoca), ed era stato smembrato e messo in vendita a pezzi. La tavola in questione è ora di proprietà di un collezionista privato, che ha affidato il mandato per la vendita alla società spagnola. La base d'asta (simbolica, per gli addetti ai lavori, perché l'opera vale di più) è di 50mila euro. [El País]

A Pompei una troupe televisiva blocca i visitatori. Ieri mattina negli scavi di Pompei intorno alle 11 una troupe televisiva impegnata nella realizzazione di un documentario nelle Terme del Foro del sito campano impediva l'ingresso ai turisti. Gli addetti alla vigilanza hanno chiesto l'intervento dei Carabinieri di stanza nel sito per riportare la calma tra i turisti e le guide che protestavano fuori dalle Terme e chiedevano giustamente di entrare per la visita. [Il Mattino]

Addii


La scomparsa di Yona Friedman. L'architetto e urbanista francese Yona Friedman è morto a Parigi il 20 febbraio all'età di 96 anni. Nato a Budapest nel 1923 da una famiglia ebraica, per sfuggire ai nazisti Friedman emigrò ad Haifa, dove studiò architettura al Technion (l'Israel Institute of Technology), un'accademia che rigettò la sua tesi sull'architettura mobile. Si trasferì allora a Parigi nel 1957, e divenne cittadino francese nel 1966. Le sue teorie hanno ispirato diversi celebri studi di architettura (tra cui Archigram e Superstudio) e architetti giapponesi come Kenzo Tange. [Artforum]

Redazione, edizione online, 24 febbraio 2020


GDA aprile 2020

Vernissage aprile 2020

Il Giornale delle Mostre online aprile 2020

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012