ARTEFIERA 970x90
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Giorno

Giorno per giorno nell'arte | 24 dicembre 2020

Un Donatello restaurato tornerà a Fabriano | Torna il sorriso alla «Contessa di Chinchón» di Goya | Dopo la Brexit quali prospettive per il mercato inglese? | La giornata in 12 notizie

Il ritratto della Contessa di Chinchón di Goya. Foto tratta da Wikipedia

Ritorna a Fabriano una scultura di Donatello dopo il restauro. Una statua raffigurante san Pietro Martire, attribuita quattro anni fa a Donatello, è stata restaurata e da gennaio verrà ricollocata presso la Pinacoteca civica Bruno Molajoli di Fabriano (An), recentemente riallestita. [Ansa]

Il Prado restituisce il sorriso alla «Contessa di Chinchón» di Goya. Il Museo del Prado approfitta della chiusura di una parte delle sue sale per terminare il restauro di uno dei grandi ritratti di Francisco Goya, quello di Maria Teresa de Borbón y Vallabriga, contessa di Chinchón, opera realizzata nel 1800. [El País]

Nell'imminenza della ratifica della Brexit, quali prospettive per il mercato dell'arte inglese? Il mondo del mercato dell'arte britannico, confuso e rassegnato, guarda l'orizzonte dopo l'abbandono dell'Unione Europea. I mercanti, gli spedizionieri e i banditori d'asta temono l'impatto che il loro business subirà dalla situazione attuale. [The Art Newspaper]

Una tela seicentesca rubata è tornata alla Diocesi di Lucca. È stato riconsegnato alla Diocesi di Lucca dai Carabinieri del Nucleo per la Tutela del Patrimonio culturale di Bologna un dipinto di Giovanni Domenico Ferrucci (1619-dopo il 1669) trafugato illecitamente oltre quarant'anni fa. L'opera, che raffigura una «Madonna con Bambino e i Santi Crispino e Crispiniano», era stata rubata dalla chiesa di Sant'Anastasio a Lucca nel periodo successivo al 1977. [Ansa]

Una Barbie inglese femminista contro i nudi femminili. Aab (ArtActivistBarbie, alias Sarah Williamson, ricercatrice universitaria britannica) ha installato al Trafford Centre di Manchester, un centro commerciale che espone un centinaio di statue di donne nude per abbellire le proprie corsie, una Barbie ironica che espone un cartello con la scritta «Guardate cosa siete abituati ad accettare come normale». Nella stessa pagina, un commento di Salvatore Settis. [La Stampa]

Trenta nuove assunzioni al Muse di Trento. Nel capoluogo trentino il Museo delle scienze (Muse) amplia l'organico a tempo pieno, con lo scopo di gestire parte dei servizi di mediazione, orientamento e animazione dei visitatori e delle attività connesse, ultimamente svolti da personale esterno, all'interno della struttura. [AgCult]

Notre-Dame a Parigi riapre (non al pubblico, a otto musicisti) per il Concerto di Natale.
Otto fortunati musicisti, orchestrali membri della Corale di Notre-Dame di Parigi, hanno ritrovato la loro cattedrale, in occasione di un concerto di Natale che sarà diffuso dall'emittente France 2 la sera del 24 dicembre. [franceinter.fr]

Emilio Isgrò fa rivivere la «Natività» di Caravaggio. La «Natività» di Caravaggio (l'opera rubata nella notte tra il 17 e il 18 ottobre 1969 nell'oratorio di San Lorenzo a Palermo) torna a rivivere, sia pure virtualmente. Il 24 dicembre a mezzanotte si inaugura, in streaming sul canale youtube, all'Oratorio di San Lorenzo di Palermo, la «Natività cancellata» di Emilio Isgrò creata per Next, un'iniziativa degli Amici dei Musei Siciliani che ha coinvolto alcuni artisti contemporanei. [Ansa]

Com'è andato il mercato dell'arte nel 2020? I fatturati delle case d'asta nell'anno che sta per terminare sono diminuiti, ma i prezzi hanno tenuto. La crisi non ha frenato le tendenze speculative in certi settori, nonostante che la scorsa primavera fosse stato dato un «allarme rosso» che dava un terzo delle gallerie d'arte sul punto di sparire. [Le Monde]

Il Premio Nacional de Arquitectura a Alberto Campo Baeza. Il Premio Nacional de Arquitectura 2020, promosso dal Ministero dei Trasporti spagnolo e consistente in una somma di 60mila euro, è stato assegnato all'architetto spagnolo Alberto Campo Baeza. [El País]

Daverio ripercorre la storia dell'arte con il Corriere. Martedì 29 e mercoledì 30 saranno in edicola gratuitamente con il «Corriere della Sera» i primi due volumi della collana «Philippe Daverio racconta», una raccolta di 50 piccole monografie dedicate ai grandi maestri della storia dell’arte. [Corriere della Sera]

Addii

La scomparsa di Giovanni Romano. È morto a Torino il 24 dicembre, all'età di 81 anni, lo storico dell'arte Giovanni Romano. Iniziò la sua carriera nel 1970 a Torino come dirigente presso la Soprintendenza per i Beni Artistici e Storici del Piemonte. Dal 1987 fu professore ordinario di Storia dell'arte insegnando fino al 1990 prima Storia della Critica d'Arte, poi Storia dell'Arte medioevale, fino al 1997, e successivamente Storia dell'Arte moderna. [Il Giornale dell'Arte]

Redazione, edizione online, 24 dicembre 2020

©RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Il San Pietro Martire di Donatello. Foto: Ansa
GDA413GDA413 VERNISSAGEGDA413 GDECONOMIAGDA413 GDMOSTRE
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012