Giorno per giorno nell’arte | 23 marzo 2022

Oggi 23 marzo entra in vigore il ddl sui reati contro il patrimonio culturale | Il restauro del «Cristo crocifisso» di Giovanni da Gaeta | Il municipio di Parigi rinuncia a tassare Notre-Dame | Apre il 25 marzo la Galleria di Palazzo degli Alberti a Prato | La giornata in 19 notizie

Particolare della copertina del primo numero di «Marvel Comics»
Redazione |

Oggi 23 marzo entra in vigore il ddl Franceschini-Orlando sui reati contro il patrimonio culturale. Il provvedimento è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Ha dichiarato il ministro Franceschini: «La legge caratterizza ancora di più l’Italia come il Paese che è sempre stato all’avanguardia in materia di norme a cominciare da quelle di tutela». [Il Giornale dell’Arte]

È stato completato il restauro del «Cristo crocifisso con la Maddalena ai piedi della Croce» di Giovanni da Gaeta. L’opera, appartenente alla collezione del Museo Diocesano e della religiosità del Parco dei Monti Aurunci di Gaeta (Lt), è stata restaurata dall’Istituto Centrale per il Restauro e la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Frosinone e Latina. L’opera restaurata sarà esposta dal 27 marzo al 10 luglio a Forlì, presso il Museo di San Domenico, nella mostra «Maddalena. Il mistero e l’immagine». [ilfaroonline.it]

Il 28 marzo esce nei cinema con la società di distribuzione Vision «Notre Dame in fiamme»
, un film documentario di Jean-Jacques Annaud che ricostruisce l’incendio del 15 aprile 2019 alla Cattedrale di Notre-Dame a Parigi e che utilizza immagini di repertorio alternandole a ricostruzioni d’effetto con attori. [Ansa]

Il municipio di Parigi rinuncia a tassare Notre-Dame.
Di fronte al clamore suscitato dall’intenzione di chiedere un’imposta all’ente pubblico incaricato della ricostruzione della cattedrale, il Comune di Parigi rinuncia alla tassa sul cantiere. [Le Figaro]

Intesa Sanpaolo presenta alla stampa il 24 marzo e apre al pubblico dal 25 marzo la Galleria di Palazzo degli Alberti a Prato per la fruizione di un nucleo di 90 opere della collezione appartenuta alla Cassa di Risparmio di Prato, oggi proprietà di Banca Popolare di Vicenza in Lca (Liquidazione Coatta Amministrativa).

Una mappa dello Smithsonian per nuovi musei americani. Il lungo elenco di possibili sedi per nuovi musei sull’arte latinoamericana e femminile include anche lo Smithsonian’s Arts and Industries Building. [The Art Newspaper]

Ai Rencontres di Arles le donne saranno protagoniste. Tra le 40 mostre presentate nella città provenzale dal 4 luglio al 25 settembre in uno dei maggiori appuntamenti mondiali di fotografia saranno centinaia le opere di fotografe donne, come Lee Miller, Susan Meiselas o Babette Mangolte. [Le Figaro]

Banca Generali ha aperto il 22 marzo BG ArtGallery, il nuovo spazio espositivo di Banca Generali dedicato all’arte contemporanea, ospitato all’interno dello storico Palazzo Pusterla di Piazza Sant’Alessandro 4, nel cuore di Milano. Vi sono esposte le opere di 10 artisti tra cui Francesco Arena, Rosa Barba, Enrico David, Lara Favaretto, Linda Fregni Nagler e Giulio Paolini. [affaritaliani.it]

Anche in Spagna il buono cultura per i 18enni. Il Consiglio dei Ministri iberico approva un provvedimento che andrà a beneficio di circa 500mila persone che compiranno 18 anni nel 2022. I giovani potranno godere del bonus culturale da giugno attraverso una carta prepagata virtuale. [El País]

Il direttore di un museo di Teheran licenziato dopo un incidente in una performance. Al Museo di Arte Contemporanea di Teheran l’artista Yaser Khaseb è caduto in un’installazione del 1977 del giapponese Noriyuki Haraguchi. Ehsan Aqai, direttore del museo, è stato quindi licenziato e sostituito da Ebadorreza Eslami-Kulai. [The Art Newspaper]

Alla ricerca dell’«Atlantide dello Yorkshire». Un team di archeologi britannici spera di trovare i resti di Ravenser Odd, un’antica cittadina sull’estuario dell’Humber scomparsa nel XIV secolo durante un violento maremoto. La sua storia potrebbe essere molto significativa per le nostre società in un momento di cambiamenti climatici. [Le Figaro]

Il nuovo direttore della rassegna torinese Paratissima, che si tiene nel capoluogo piemontese negli stessi giorni di Artissima e che aprirà la sua edizione 2022 il prossimo 2 novembre, è Nicola Davide Angerame, filosofo, giornalista, curatore e critico. Nel board curatoriale è affiancato da Laura Tota e da Francesca Canfora. [Ansa]

Gli «Andy Warhol Diaries» rispecchiano la personalità di un uomo innamorato. La miniserie documentaria programmata da Netflix ripercorre i ricordi dell’artista per illuminare il suo volto più sconosciuto, quello di qualcuno insicuro e profondamente triste che ha avuto relazioni in cui ha sofferto. [El País]

Il 23 marzo l’Amaci (Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani) promuove con il sostegno della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura «Cogli l’attimo, carpe diem, seize the day», una giornata di studi curata da Marcella Beccaria, vicepresidente Amaci e Capo curatore e Curatore delle Collezioni del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea. [Amaci.org]

Al Museo di Zoologia di Roma, con alcuni esperti di comunicazione della scienza di Logosnet e alcuni docenti del Politecnico di Milano si stanno realizzando visualizzazioni interattive per coinvolgere attivamente i visitatori. Grazie ai fondi dell’Unione Europea e della Regione Lazio è stato possibile creare un progetto il cui obiettivo è quello di valorizzare i luoghi della cultura italiana attraverso l’uso di nuove tecnologie come e-Real.

Mostre che aprono
La Fondazione Rusconi lancia il progetto «Arte negli Spazi Temporanei», un’iniziativa che prevede di destinare temporaneamente e gratuitamente immobili sfitti e improduttivi a sedi per mostre di arte contemporanea. Da marzo a luglio 2022 l’immobile di proprietà della Fondazione Rusconi in via Giuseppe Petroni 22/a diventa una sede espositiva temporanea per mostre ed eventi. Il 22 marzo alle ore 18.30 l’associazione Hamelin ha inaugurato negli spazi di via Petroni la mostra dell’illustratrice francese Joëlle Jolivet: «Joëlle Jolivet a fumetti. Miss Cat e Freak Parade». [Fondazione Rusconi]

In Triennale Milano sono state presentate alla stampa il 22 marzo due nuove mostre fotografiche: «Barbara Probst. Poesia e verità» e «Ettore Sottsass. Foto dal finestrino». Entrambe aprono al pubblico il 23 marzo e chiudono il 22 maggio. La prima è la prima mostra personale dell’artista tedesca in una istituzione culturale italiana: una selezione di 24 opere, per un totale di 91 immagini, che includono ritratti, still life, nudi, scatti urbani, fotografie di moda e di reportage. Quella di Sottsass consiste in 26 scatti fotografici, associati ad altrettanti brevi testi, che Ettore Sottsass aveva realizzato tra il 2004 e il 2006 e pubblicato sulla rivista «Domus» all’interno della rubrica «Foto dal finestrino», ideata da Stefano Boeri. In Triennale Milano è stato inoltre inaugurato, in una veste rinnovata, il Caffè Triennale e il suo nuovo spazio espositivo, da oggi aperto al pubblico. [Triennale.org]

Mostre aperte
Fino al 23 aprile Hamiltons Gallery espone «Im Wald» («In The Forest»), il nuovo lavoro del fotografo olandese Erwin Olaf (Hilversum, 1959), dedicato all’impatto della natura sulle nostre vite, con riferimenti diretti ai temi sociali contemporanei, dal cambiamento climatico alla pandemia di Covid-19. Nella serie il tema dell’isolamento forzato viene interpretato metaforicamente attraverso immagini evocative e scenografiche, dove le persone sono inserite in ambienti naturali e maestosi che rivelano una forte influenza dell’estetica del Romanticismo: in una delle fotografie, il corpo di un ragazzo in piedi davanti a una vallata immensa si fonde nella nebbia che lo circonda, citazione del «Viandante sul mare di nebbia» di Caspar David Friedrich. La monocromia delle opere, tutte in bianco e nero, contribuisce alla creazione di un’atmosfera senza tempo e disorientante, cifra stilistica del fotografo olandese. [Rica Cerbarano per «Il Giornale dell’Arte»]

Un esemplare del fumetto «Marvel Comics No. 1»
, pubblicato nell’agosto del 1939, è stato venduto dalla casa d’aste statunitense ComicConnect per 2,4 milioni di dollari. Fu il primo fumetto pubblicato da Timely Comics, la società che sarebbe poi diventata Marvel Comics. Non si conosce l’identità dell’acquirente. [Fumettologica.it]

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Redazione