Giorno per giorno nell'arte | 22 febbraio 2021

Pubblicato l’elenco dei restauratori di beni culturali | Israele apre i musei | Il rampollo degli Hannover vende il suo castello a un euro | La giornata in 12 notizie

Redazione |

• È stato pubblicato sul portale del Mibac dedicato ai Professionisti di beni culturali (realizzato dalla Direzione generale Educazione Ricerca e Istituti culturali), l’elenco unico dei restauratori di beni culturali. L'elenco è stato destinato ad una nuova sezione per le professioni regolamentate. [Il Giornale dell'Arte]

Israele allenta le restrizioni e i blocchi dovuti alla pandemia dopo due mesi di lockdown, grazie alle vaccinazioni. Riaprono negozi, palestre, centri commerciali, biblioteche e i musei, anche se restano obbligatorie le misure legate a distanza sociale e uso delle mascherine. [Corriere della Sera]

• Ernst August Sr, principe di Hannover, fa causa al figlio «ingrato», Ernst August Jr, perché questi vende l'antica dimora di famiglia, il castello di Marienburg, in Bassa Sassonia, per solo 1 euro, in quello che il rampollo, che aveva annunciato la vendita già nel 2018, definisce un «gesto simbolico» che permetterà alle dimore storiche di essere preservate per i posteri. [The Art Newspaper]

L’Unione europea è «fortemente impegnata a proteggere il patrimonio culturale in tutto il mondo e ha sottolineato l'importanza di preservare e ripristinare il patrimonio culturale e religioso nel Nagorno-Karabakh e nelle zone limitrofe. L'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura sta preparando una missione di valutazione iniziale nel quadro della convenzione dell'Aia del 1954». Lo ha detto l’Alto rappresentante per la politica estera europea e vicepresidente della Commissione Ue, Josep Borrell, rispondendo a un’interrogazione scritta dell’europarlamentare della Lega Marco Dreosto. [AgCult]

• Sono iniziati al Parco Reale della Reggia di Caserta i lavori di restauro della Fontana Margherita, già oggetto l'anno scorso di interventi di sistemazione delle sedute in pietra e di eliminazione della siepe. Il progetto prevede interventi sulla parte vegetale e su quella architettonica. [Ansa]

• Il collezionista Carlo Palli ha donato al museo di Palazzo Pretorio di Prato due opere di arte contemporanea: «Venere Maria - Nudo color seppia», di Michelangelo Pistoletto e una «Victoire de Samothrace» di Yves Klein. Le opere verranno collocate al terzo piano del museo, nella sezione dedicata all'Ottocento e al Novecento. [Ansa]

• Per il suo nuovo film (dal titolo «Notre-Dame brucia») il regista francese Jean-Jacques Annaud ricostruisce negli studi cinematografici di Parigi l'incendio della cattedrale parigina del 15 aprile 2019. Il fuoco, del resto, ha sempre ispirato il regista, fin dalla realizzazione nel 1986, del film «Il nome della rosa», tratto dall'omonimo romanzo di Umberto Eco. [La Stampa]

Intervista a Elena Attolico, figlia di Bianca Attolico (1931-2020): una sessantina di opere d'arte provenienti dalla sua collezione è esposta nel Casino dei Principi a Villa Torlonia in una mostra-omaggio a lei dedicata. Anche Elena Attolico è collezionista: è appassionata di arte contemporanea. [Il Sole 24 Ore]

• Nella mostra della Fundación Barrié a La Coruña si fa luce sugli ultimi vent'anni di attività di Joan Miró e ci si immerge nel suo peculiare processo creativo. [El País

• Gli assessori alla Cultura di 13 città italiane (Milano, Torino, Genova, Venezia, Mantova, Bologna, Firenze, Ancona, Roma, Napoli, Bari, Cagliari e Palermo) si appellano al premier Draghi perché si proceda al più presto a riaprire anche nei week end i musei e, gradualmente, tutti i luoghi della cultura. [Ansa]

• Sono terminati i lavori di restauro nel duomo di Santa Maria della Purificazione a Tricesimo (Ud), durati otto mesi e costati quasi un milione di euro, cifra raccolta da donazioni pubbliche e private. L'intervento ha comportato la riproduzione su lastre di alluminio degli affreschi distrutti dal terremoto del '76 e quella degli stendardi della Madonna. All'inaugurazione era presente l'arcivescovo di Udine, Andrea Bruno Mazzocato. Maggior sostenitore economico del restauro è la Danieli. [Ansa]

Addii

• È scomparso all'età di 80 anni, a Vittoria (Rg), lo scultore Arturo di Modica, creatore del celebre «Toro di Wall Street», una scultura bronzea che da oltre 33 anni presiede l'ingresso della Borsa di New York. Formalmente «abusiva», l'opera fu realizzata interamente a spese del suo autore nel 1987, quando di Modica la installò senza alcuna autorizzazione proprio davanti al Palazzo della Borsa. [Ansa]

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Redazione
Altri articoli in GIORNO PER GIORNO NELL'ARTE