Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 21 ottobre 2019

In fiamme la Cavallerizza Reale a Torino | In Francia sbloccati 2 milioni per limitare il rischio di incendio | La legge per la ricostruzione per il terremoto del 2016 | La giornata in 11 notizie

Il tetto della Cavallerizza Reale di Torino, distrutto dall'incendio di questa mattina. Foto tratta dal sito di Rainews 24

A Torino in fiamme il complesso della Cavallerizza. Un incendio è divampato, verso le 7.30 di questa mattina, alla Cavallerizza Reale, storico complesso architettonico nel centro del capoluogo piemontese, dichiarato Patrimonio Unesco. Non risultano esserci persone ferite. Le fiamme hanno distrutto parte del tetto dello stabile. Per impedirne la propagazione (l'incendio ha lambito anche l'edificio dell'Auditorium Rai, attiguo alla Cavallerizza), cinque squadre di Vigili del Fuoco sono state impegnate nell'opera di spegnimento. L'incendio si è sviluppato nelle ex stalle (le «Pagliere»), uno spazio che ospita i magazzini del complesso. [La Stampa]

Due milioni in più per evitare altre Notre-Dame. Dopo aver incaricato la Direzione generale del Patrimonio di esaminare le 87 cattedrali di proprietà dello Stato, il ministro della Cultura francese Franck Riester stanzia 2 milioni di euro per limitare il rischio di incendio. Tali fondi vanno ad aggiungersi ai 40 milioni spesi ogni anno per la manutenzione di questi edifici, spesso vecchi e fragili. [Le Figaro]

La legge che favorisce la ricostruzione del Centro Italia. Dovrebbe essere licenziato oggi da parte del Consiglio dei Ministri il nuovo decreto legge che, fissando paletti precisi per la ricostruzione, dovrebbe finalmente rilanciare la ricostruzione degli edifici nelle zone colpite dal terremoto del 2016. Il medesimo provvedimento estende inoltre fino al 31 dicembre 2020 lo stato di emergenza ed eroga contributi ai Comuni pari a 380 milioni per il 2019 e 345 per il 2020. [Il Sole 24 Ore]

La «Macondo italiana». Così il leader russo Gorbaciov definì Bussana Vecchia, il paese in provincia di Imperia che dagli anni '70 si è trasformato in una comunità internazionale di artisti. Quell'utopia oggi vive ancora (e nel 1999 il borgo è stato nominato Patrimonio storico), ma il Demanio nel 2017 ha stabilito che gli edifici, alcuni dei quali risalgono al XV secolo, non sono più sicuri. Gli artisti però rifiutano di andarsene, e scrivono al ministro della Cultura Dario Franceschini di rimuovere il vincolo di modo da poter vendere o riparare le case. [Corriere della Sera]

Musei nelle mani dei partiti? Prendendo spunto dal recente caso del prestito dell'«Uomo vitruviano» di Leonardo da Vinci al Louvre di Parigi, dove il volere del ministro della Cultura Dario Franceschini ha prevalso sull'opinione degli esperti, Tomaso Montanari riflette sui rapporti tra arte e politica, che in Italia ha una storia lunga e tormentata. «Il fatto che, secondo la riforma, il ministro stesso possa confermare o meno il ruolo dei direttori, li ha totalmente asserviti alla politica». [il Fatto Quotidiano]

Nuova dimostrazione degli attivisti alla National Gallery. Ieri pomeriggio i visitatori della sala principale dell'ala Ondaatje della National Gallery di Londra, dove è esposta una collezione di pezzi sponsorizzati da Bp (British Petroleum), hanno potuto assistere a un'azione di protesta da parte degli attivisti di «Extinction Rebellion», che si sono sdraiati a terra seminudi in posizione fetale versandosi addosso finto petrolio. [The Guardian]

I grattacieli di Manchester. L'anima storica di Manchester si è svenduta ai grattacieli di lusso: i piani urbanistici dell'importante città inglese prevedono la costruzione di numerosi grattacieli di lusso, e non fanno riferimento all'edilizia sociale, nonostante uno dei maggiori problemi del Comune sia proprio l'emergenza dei senzatetto. [The Guardian]

Chi si compra un castello spagnolo fa un affare.
In una Spagna dove l'esodo verso le metropoli ha reso possibile acquistare un intero villaggio rurale al prezzo di un appartamento di media grandezza nel centro di una grande città, si segnalano dodici dimore storiche di grande bellezza che sono in vendita a prezzo stracciato. [El País]

Automobili come capolavori. Da Finarte a Padova si segnala per il 25 ottobre una delle più importanti vendite di auto e moto d'epoca dell'anno. Star indiscussa sarà la Maserati 3500 GT del 1961 appartenuta a Juan Manuel Fangio: ritrovata in un fienile, parte da una base d'asta di 475mila euro. [Corriere della Sera]

Addio a Huang Yong Ping. È scomparso improvvisamente il 19 ottobre a 65 anni l'artista francese (di origini cinesi) Huang Yong Ping. Dal 1978 al 1982 studiò alla Zhejiang Academy of Fine Arts di Hangzhou. Nel 1989 fu invitato da Jean-Hubert Martin a partecipare alla celebre mostra «Les magiciens de la terre», al Centre Pompidou e alla Grande Halle de la Villette a Parigi. Nel 1989, anno in cui ottenne la cittadinanza francese, rappresentò l'Esagono alla 48ma Biennale di Venezia. Dal 2009 era rappresentato dalla galleria parigina Kamel Mennour. [Il Giornale dell'Arte]

Artista si «ricicla» come super-eroe. Dopo Francia, Belgio, Germania e Svizzera, fa tappa anche in Italia, a Torino, l'artista franco-congolese Eddy Ekete Mombesa con la sua performance dell'«Uomo lattina»: una danza tribale dentro a un costume da super-eroe fatto di lattine riciclate, per sensibilizzare il pubblico sui temi legati all'ambiente. [Corriere della Sera - Torino]

Redazione, edizione online, 21 ottobre 2019


Ricerca


GDA novembre 2019

Vernissage novembre 2019

Il Giornale delle Mostre online novembre 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere a Torino 2019

Vedere in Canton Ticino 2019

Vedere in Emilia Romagna 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012