Giorno per giorno nell'arte | 20 settembre 2021

La collezione Mattioli al Museo del Novecento | Le foto del Metropolitan in asta per pagare gli stipendi al personale | Al Louvre apre «Le Studio» | La giornata in 17 notizie

«Materia», 1912, di Umberto Boccioni (particolare)
Redazione |

La collezione Mattioli, la più importante raccolta mondiale di opere d'arte futuriste, andrà in comodato d'uso gratuito quinquennale (rinnovabile) al Museo del Novecento di Milano. Le 26 opere di Boccioni («Materia»), Balla («Mercurio passa davanti al sole»), Carrà («Manifestazione interventista»), Morandi, Sironi ecc saranno esposte, si spera, a partire dall'ottobre 2022 nel museo milanese. [Ansa]

Per il deficit originato dalla pandemia di Covid il Metropolitan Museum of Art di New York venderà attraverso la casa d'aste Christie's 219 scatti fotografici dalle sue collezioni per poter pagare il personale. Sono tutti esemplari «doppi» delle collezioni del museo statunitense. Verranno disperse in tre aste a partire da ottobre. [Ansa]

Il Louvre aprirà a ottobre un nuovo spazio d'atelier e di scambi chiamato «Le Studio». Situato al piano terra dell'Aile Richelieu, questo spazio, dedicato alla pratica artistica e alla formazione, misura 1.200 metri quadri. [Le Figaro]

Il Messico cerca di impedire una vendita all'asta tedesca di arte precolombiana, che dovrebbe tenersi il 21 settembre a Monaco di Baviera, di oltre 70 oggetti che l'Instituto Nacional de Arqueología e Historia (Inah) considera patrimonio nazionale. [The Art Newspaper]

Al Vittoriale, a Gardone Riviera (Bs), apre al pubblico la casa museo di Giancarlo Maroni (il «Casseretto», ora trasformato nel Museo della Santa Fabbrica Giancarlo Maroni), complice creativo di Gabriele d'Annunzio e artefice dello stesso Vittoriale. [Corriere della Sera]

Il 21 settembre saranno presentati alla stampa i lavori di riqualificazione funzionale e tecnologica del Mitreo di Marino (Rm), recentemente terminati, con un risanamento delle infiltrazioni di acqua e della forte umidità che caratterizzava il sito. [AgCult]

Grazie a un accordo fiscale, Maya Picasso e i suoi tre figli cedono allo Stato francese nove opere del maestro spagnolo, con una cerimonia ufficiale all'Hôtel Salé a Parigi. [Le Figaro]

Il procuratore ginevrino che aveva istruito la causa del collezionista russo-monegasco Dimitri Rybolovlev contro il mercante svizzero Yves Bouvier sulla vendita di un gruppo di opere d'arte ha pronunciato un ordine di archiviazione il 15 settembre. Rybolovlev ha annunciato l'intenzione di presentare ricorso contro questa decisione. [Le Monde]

Il 22 settembre alle 11 a Roma, al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, sarà presentato il nuovo allestimento delle tombe principesche di Palestrina (Rm). [AgCult]

Il municipio di Città del Messico si sta trasformando in una galleria all'aria aperta con più di 6mila murales creati da artisti locali che così plasmano l'identità dei loro quartieri nelle strade della città. [El País]

In Colombia, nella città di Cúcuta, nel quartiere operaio di Motilones, c'è uno spazio aperto ai giovani colombiani e venezuelani di famiglie disagiate. Si chiama Frontera Morada ed è un locale plurale in cui importa soltanto la passione per l'arte e la voglia di condividerla. [El País]

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2021, a Roma, il 25 settembre dalle 19 alle 23, il Complesso Monumentale di San Michele a Ripa Grande sarà straordinariamente aperto al pubblico con visite guidate di 40 minuti. [AgCult]

Una carovana di cammelli scolpita nella roccia rossa che nel 2018 fu scoperta in Arabia Saudita, nella provincia nord-occidentale di al-Jawf, finora datata grosso modo all'epoca della nascita di Cristo, sarebbe ben più antica delle piramidi di Giza o di Stonehenge: risalirebbe a circa 8mila anni fa, secondo studi pubblicati sul «Journal of Archaeological Science». [La Stampa]

I centri terremotati di Umbria, Lazio e Marche sono ancora borghi fantasma: le opere vanno rimesse nelle chiese, di fronte ad iter burocratici che sono lenti. Barbara Mastrocola, direttrice del Museo Diocesano di Camerino, racconta l'Italia dimenticata dell’arte. Qualcosa però si salva. [Il Sole 24 Ore]

Un'ambiziosa retrospettiva su Amedeo Modigliani all'Albertina di Vienna commemora, con un anno di ritardo, il centenario della morte del pittore, e rivaluta la sua opera ben al di là dei miti intorno alla sua vita. [El País]

A pochi giorni dall’inaugurazione dell’Academy Museum of Motion Pictures a Los Angeles Renzo Piano racconta il progetto a Federico Rampini. [la Repubblica]

La prima edizione del Frankenstein di Mary Shelley è stata venduta all'asta da Christie's a New York per 1,17 milioni di dollari. Partiva da una stima compresa tra i 200 e i 300mila dollari. È il prezzo più alto mai ottenuto da un'opera a stampa di una donna. [Il Giornale dell'Arte]

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Redazione
Altri articoli in GIORNO PER GIORNO NELL'ARTE