Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Giorno per giorno nell’arte

Giorno per giorno nell'arte | 2 luglio 2020

Un collezionista russo agli Usa: «A me i monumenti che non volete» | Far causa alla Francia per un Pissarro | Bonus vacanze: oltre 150mila erogazioni | La giornata in 15 notizie

Veduta invernale dell'anfiteatro di Alba Fucens (sito in cui stanno ripartendo i lavori di restauro e consolidamento), con il Monte Velino sullo sfondo

Un collezionista russo si offre di acquistare le statue dei monumenti statunitensi «problematici». Il collezionista russo Andrei Filatov, titolare della Art Russe Foundation, ha fatto delle offerte per impedire la distruzione dei monumenti americani a Theodore Roosevelt e ad Alexander Baranov, che sono stati ultimamente bersaglio dei manifestanti di Black Lives Matter. [The Art Newspaper]

Un collezionista americano fa causa alla Francia per un Pissarro. Il magnate immobiliare e collezionista statunitense Bruce Tell chiede un risarcimento dopo che un tribunale francese ha confermato (una decisione «storica», la definisce «Le Figaro») l'obbligo di restituzione dell'opera di Camille Pissarro «La raccolta dei piselli» agli eredi del collezionista (e legittimo titolare originario) Simon Bauer, 77 anni dopo. [The Art Newspaper]

Bonus vacanze: oltre 150mila erogazioni e commenti divergenti.
È partito il bonus vacanze, provvedimento dedicato al turismo nel decreto Rilancio, dotato di ben 2,4 miliardi di fondi. Erano quasi 150mila (146.030) i bonus vacanze già erogati alle 21 del primo giorno di applicazione, per un controvalore economico vicino a 70 milioni di euro (67.761.450 euro). E sono 451 i nuclei familiari che hanno già speso il buono nelle strutture ricettive che aderiscono all'iniziativa. [Ansa]. Il Codacons interpreta il dato in maniera negativa: «È stato un flop». [Il Messaggero]

La città di Montecatini Terme (Pt) si candida a patrimonio Unesco. Non solo i benefici delle sue acque ma anche i tanti interventi artistici che dal 1700 agli anni Trenta del Novecento l'hanno resa il salotto di nobiltà e celebrità: oggi la città giardino toscana con i suoi itinerari che ne raccontano la storia fa parte del gruppo «Great Spas of Europe» con altre dieci località termali di sette Stati europei. [la Repubblica]

A Scampia è stata abbattuta la «Vela verde». Uno dei simboli di «Gomorra», la «Vela verde», a Scampia (Napoli), è stata abbattuta. Il «mostro di cemento», complesso residenziale costruito sul progetto dell’architetto Francesco De Salvo tra il 1962 e il 1975, fa così spazio a un polo universitario dopo oltre 45 anni di lotta. [il Fatto Quotidiano]

Il Gioiello (la villa di Galileo) entra a far parte delle Case della Memoria. Il Gioiello, la villa sul colle di Arcetri a Firenze dove Galileo Galilei visse l'ultima parte della sua vita fino alla morte nel 1642 e dove fu confinato agli arresti domiciliari dalla condanna del Santo Uffizio del 1633, entra a far parte dell'associazione nazionale Case della memoria. Insieme al suo giardino, la dimora, dal 1920 monumento nazionale, di proprietà del Demanio e in consegna all'Università, racconta ancora oggi ai visitatori gli studi scientifici, gli affetti familiari, le relazioni con gli allievi e la passione per le vigne dello scienziato toscano. [Ansa]

Notre-Dame riaprirà nel 2024, ancora a lavori in corso. Jean-Louis Georgelin, presidente dell'ente pubblico incaricato del restauro della cattedrale di Notre-Dame a Parigi, stima che non vi siano più rischi di contaminazione da piombo all'esterno del sito. Lo smontaggio dei ponteggi sarà terminato prevedibilmente per fine settembre. Georgelin ha anche annunciato che ad aprile 2024, cinque anni dopo l'incendio che l'ha devastato, il monumento verrà riaperto al pubblico e al culto, anche se i lavori non fossero tutti terminati per allora. [Le Figaro]

L'avvio dei restauri ad Alba Fucens. Nei giorni scorsi sono iniziati ad Alba Fucens (nel comune di Massa Albe, Aq) i lavori previsti dal progetto di restauro delle strutture, valorizzazione e sistemazione del sito archeologico e la ripresa della campagna di ricerche archeologiche nell’antica città romana fondata alla fine del IV sec. a.C. alle pendici del Monte Velino, in Abruzzo. [AgCult]

I nomi dei dieci borsisti del Turner Prize. La Tate Britain ha annunciato i nomi dei dieci borsisti del Turner Prize (i destinatari di un contributo di 10mila sterline che avrebbero composto la rosa di semifinalisti tra cui sarebbe stato scelto il vincitore se il Turner Prize quest'anno si fosse tenuto). Sono: l'israeliana Oreet Ashery, la russa-ghanese Liz Johnson Artur, l'ente artistico di Edimburgo Arika, l'oxfordiana Shawanda Corbett, l'artista e cantante Jamie Crewe (di Glasgow), Sean Edwards, la londinese Sidsel Meineche Hansen, Ima Abasi-Okon (attiva tra Londra e Amsterdam), il londinese Imran Perretta e Alberta Whittle, che vive tra le Barbados, la Scozia e il Sudafrica. [The Guardian]

Si è aperta la London Art Week (online). La London Art Week, versione online dell'apertura concertata di gallerie e case d'asta che si è inaugurata oggi e rimarrà aperta fino al 10 luglio, propone opere per tutte le tasche (o quasi), con prezzi che partono dalle 3mila sterline di richiesta per un versatoio in maiolica a foggia di delfino della manifattura tardoottocentesca Maioliche Artistiche Cantagalli di Firenze (in vendita dalla galleria Raccanello Leprince), fino ai 16 milioni di sterline chiesti per un autoritratto di Rembrandt (alla vendita di Sotheby's del 28 luglio). [The Art Newspaper]

Patrizia Asproni: «L'Italia segua il piano Marshall della Germania». «Le imprese private che operano nel campo della cultura sono sotto una minaccia che mette a repentaglio la loro esistenza. Il nostro benchmark è la Germania che ha varato un “piano Marshall” per la cultura di 50 miliardi in cinque anni. L’Italia segua lo stesso percorso». Lo ha dichiarato Patrizia Asproni, presidente di ConfCultura, al sito specializzato AgCult. [AgCult]

La piazza Verde della Reggia di Caserta adottata dagli imprenditori. In pieno Covid il sindaco di Caserta, Carlo Marino, ha scritto una lettera agli imprenditori casertani chiedendo di occuparsi del verde monumentale di piazza Carlo III, l’immensa piazza davanti alla Reggia, fino al 31 dicembre 2020. Era una richiesta inaspettata, ma non ci sono tirati indietro. Dieci imprese hanno risposto alla chiamata del primo cittadino. [Corriere della Sera]

Riaperture

Il Castello Ducale di Aglié (To), il Palazzo Carignano e la Villa della Regina a Torino. Domani 3 luglio riaprono in Piemonte il Castello Ducale di Agliè (To) e a Torino Palazzo Carignano (sede del primo Parlamento del Regno d'Italia) e Villa della Regina (seicentesca dimora situata nel territorio collinare della città). [primapaginanews.it]

Il Museo nazionale a  Ravenna. Il 3 luglio riapre anche i Museo Nazionale di Ravenna, che conserva materiale archeologico, reperti lapidei di varie epoche e oggetti d'arte (bronzetti, avori, icone, armi, ceramiche).

Il Palazzo Ducale a Urbino.
Urbino riparte da Raffaello e dal rapporto con Baldassarre Castiglione, uno dei più famosi intellettuali del Rinascimento. Il primo appuntamento estivo è la mostra «Baldassarre Castiglione e Raffaello. Volti e momenti della vita di corte», curata da Vittorio Sgarbi e Elisabetta Soletti, che sarà inaugurata il 18 luglio e aperta al pubblico il giorno successivo, ad avvio del programma delle celebrazioni raffaellesche per Urbino e le Marche. [Ansa]

Redazione, edizione online, 2 luglio 2020


  • «La raccolta dei piselli» di Camille Pissarro

GDA409 Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vernissage Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale di Economia Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale delle Mostre Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vedere in Emilia-Romagna

GDA409 Vedere nelle Marche

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012