Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 2 gennaio 2019

La «Schola Armaturarum» riaperta a Pompei | Il «vaso di fiori» rubato agli Uffizi| La «Magna Charta» in primavera a Vercelli | La giornata in 15 notizie

Pompei, una fase della pulitura della Schola Armaturarum. Foto: Corriere della sera

Pompei, riapre la Schola. Terminati i lavori di recupero, il 3 gennaio riapre al pubblico la «Schola Armaturarum», la sede dei gladiatori a Pompei. Nel 2010 aveva subito un importante crollo a causa delle forti piogge. Previste visite guidate solo di giovedì. [Corriere della Sera]

Huysum agli Uffizi, sarà l'anno buono?
Eike Schmidt approfitta del primo giorno dell'anno per ripresentare alla Germania anche per il 2019 la richiesta di restituire una tela di Jan van Huysum appartenente alle collezioni di Palazzo Pitti sin dal 1824, prelevata dall'esercito tedesco nel 1943 e ora in mano a un privato. Il direttore degli Uffizi ha simbolicamente appeso alle pareti del museo una riproduzione in bianco e nero del quadro sulla quale ha apposto la scritta «rubato». [il Fatto Quotidiano]

A Oslo sono spariti sei Munch. Un'inchiesta del quotidiano norvegese «Dagbladet» rivela che al Museo Munch di Oslo mancano all'appello ben sei opere dell'autore del celebre «Urlo»: si tratta di pezzi della collezione Stenersen, donata alla città nel 1936 ma trasferita al museo solo nel 1994. [il Fatto Quotidiano]

La Magna Charta in Italia nel 2019. Arriverà a Vercelli in marzo, per festeggiare gli 800 anni della posa della prima pietra della Basilica di Sant'Andrea, una delle uniche quattro copie esistenti della Magna Charta inglese del 1215. Si tratta della prima esposizione italiana di un documento che rare volte lascia il Regno Unito. [la Stampa]

Venezia: i soldi dei turisti al Mose? Il patron del celebre Harry's Bar di Venezia, Arrigo Cipriani, esprime la sua preoccupazione riguardo alla nuovo ticket di ingresso alla città che va a sostituire, aumentando le spese per i turisti, la tassa di soggiorno. Il timore è che i soldi raccolti vadano a finanziare opere di dubbia utilità per i veneziani, in primis il tanto discusso (e mai completato) Mose. [la Stampa]

Roma, dopo i pullman via anche i tir. Dopo la stretta sui pullman turistici, che ha già fatto registrare il dimezzamento degli abbonamenti ai parcheggi, a Roma sono allo studio nuove misure per limitare l'ingresso al centro storico anche ai camion merci. [il Messaggero]

Un nuovo museo nel cuore del Mediterraneo. La «Stampa» dedica un servizio al nuovo Museo di Sorgono, paese nel cuore della Sardegna dove negli anni '80 è stata scoperta una delle più importanti concentrazioni di menhir dell'epoca nuragica (tra il XVII e il XIII secolo a.C.). [la Stampa]

La Sindone avvolgeva un uomo crocefisso. Nuovi esami sulla Sindone di Torino hanno evidenziato la differenza di lunghezza tra le braccia dell'uomo la cui figura è rimasta impressa sul lino. La maggior lunghezza del destro rispetto al sinistro (ben 6 centimetri) è un elemento pienamente compatibile con la crocifissione. [la Stampa]

Musei, Torino resta a galla. Il bilancio 2018 dei principali musei torinesi fa segnalare i 950.000 ingressi alla Reggia di Venaria (in calo rispetto allo scorso anno), la crescita del Castello di Rivoli (più 7,5%) e i risultati stabili di Museo Egizio e Museo dell'Auto. [la Repubblica – Torino; la Stampa – Torino]

Gribaudo e la Torino del Novecento. Si festeggiano domani i 90 anni dell'artista torinese Ezio Gribaudo, ancora in piena attività nel suo studio in collina, a cui il quotidiano cittadino riserva un lungo servizio con intervista di Emanuela Minucci. [la Stampa – Torino]

I Monty Python non vollero diventare pezzi da museo. Eric Idle, uno dei membri del gruppo umorista inglese Monty Python, rivela nella sua autobiografia che lui e i compagni rifiutarono la prestigiosa offerta del Museo Victoria & Albert di Londra di celebrarli con una mostra, dopo diverse discussioni sullo staff su come organizzare l'esposizione. [la Repubblica]

Un museo che falsifica la storia? Non si placano le polemiche tra Israele e Polonia per il nuovo museo del Ghetto di Varsavia, la cui progettazione ha coinvolto anche un importante storico israeliano. Secondo gli israeliani il museo fornisce un'immagine amichevole della Polonia rispetto agli ebrei, quando invece le 6.000 persone salvate durante l'Olocausto furono un'eccezione rispetto al più generale clima di denuncia e violenza che attraversava il Paese. [Frankfurter AZ]

Berlino, chiude il Currywurst museum. Nel 2019 Berlino avrà un'attrazione turistica in meno: ha chiuso definitivamente dopo meno di 10 anni di attività il Currywurst Museum di Berlino. Nonostante la popolarità del piatto amato dai tedeschi, gli ingressi sono sempre stati molto inferiori alle aspettative. [Frankfurter AZ]

I musei inglesi fanno chiarezza sui saccheggi di opere coloniali. I maggiori musei inglesi si impegnano in una campagna di riscrittura delle didascalie riguardanti le opere d'arte dell'era coloniale, in modo da assicurare maggior oggettività e onestà sulla provenienza delle collezioni e sulla modalità della loro acquisizione. [The Daily Telegraph]

Il tesoro della Regina Vittoria in tour. La collezione di acquerelli preferiti dalla Regina Vittoria e dal Re Alberto, nove album datati tra il 1840 e il 1861, lasciano per la prima volta il Regno Unito per essere esposti in Germania. [The Daily Telegraph]

Redazione, edizione online, 2 gennaio 2019


Ricerca


GDA febbraio 2019

Vernissage febbraio 2019

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012