Giorno per giorno nell’arte | 2 febbraio 2022

Il Pnrr per la Cultura erogherà entro il 30 giugno 3 miliardi | In Usa i lavoratori dei musei si mobilitano contro i datori di lavoro | Una rara statua romana resa alla Francia | La scomparsa di Ezio Frigerio | La giornata in 20 notizie

Ezio Frigerio
Redazione |

Il Pnrr per la Cultura erogherà entro il 30 giugno 3 miliardi di euro per cinque obiettivi. Sono l’efficientamento energetico di cinema, teatri e musei, la riqualificazione dei borghi, l’architettura rurale, i giardini e parchi storici, la sicurezza sismica e il ricovero delle opere d’arte in seguito a calamità naturali o alla necessità di restaurare gli spazi che le ospitano. [Il Sole 24 Ore]

I lavoratori dei musei statunitensi negli ultimi tempi si mobilitano contro i loro datori di lavoro. Il settore artistico è sempre più vulnerabile a causa della pandemia. Nel frattempo sta emergendo una nuova generazione di lavoratori «nativi digitali» molto efficienti. [The Art Newspaper]

Una rara statua romana resa alla Francia 50 anni dopo il suo furto. Arthur Brand, soprannominato ad Amsterdam «l’Indiana Jones del mondo dell’arte», ha restituito una statua bronzea del I secolo d.C. raffigurante Bacco alla direttrice del Musée du Pays Châtillonnais, a Châtillon-sur-Seine, che era stata rubata nel dicembre 1973. [Le Figaro]

Il 2 febbraio alle ore 12 viene presentata la 59ma Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia. Intitolata «Il latte dei sogni», viene introdotta in diretta streaming sul sito web, su Facebook, Twitter e su Youtube. [La Biennale di Venezia]

La ex Caserma Rossani di Bari ospiterà in tre suoi edifici l’Accademia delle Belle Arti del capoluogo pugliese. Il primo febbraio il sindaco di Bari Antonio Decaro ha incontrato i professionisti di Isolarchitetti di Torino, che hanno presentato il progetto definitivo della nuova sede dell’istituto. L’intervento ha un importo complessivo di 22 milioni di euro, di cui 18 già finanziati dalla Città metropolitana. [Ansa]

Otto beneficiari del reddito di cittadinanza per l’Archivio di Stato di Genova. Il direttore generale Archivi del ministero della Cultura, Annamaria Buzzi e il sindaco di Genova Marco Bucci hanno sottoscritto un accordo per impiegare otto persone beneficiarie del reddito di cittadinanza che supporteranno il personale dell'Archivio di Stato di Genova nelle attività di vigilanza e accoglienza degli utenti e di movimentazione delle unità archivistiche tra depositi e sale studio. [la Repubblica]

I tempi «biblici» per finire il Mose a Venezia. Se va bene, la fine dei lavori promessa e ripromessa un anno dopo l’altro per un’infinità di volte, nel migliore di casi arriverà nel 2023. Ne scrive Gian Antonio Stella. [Corriere della Sera]

Il MaXXI, Museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma, ha annunciato la proroga fino al 25 aprile della mostra «Sebastião Salgado. Amazônia». Prodotta dal MaXXI in collaborazione con Contrasto, la mostra è curata da Lélia Wanick Salgado, compagna di viaggio e di vita del grande fotografo. [AgenziaCult]

Un centinaio di ritratti fotografici di David Douglas Duncan sono stati donati a Photo Élysée a Losanna. Provenienti da una collezione privata, queste fotografie, che vennero scattate tra il 1956 e il 1973 nell’intimità della casa dell’artista, sono ora state consegnate alla «dépendance» fotografica del Musée de l'Élysée. [Le Figaro]

Così si crea un’opera Nft. Non è un’operazione semplice e ci sono costi da sostenere. In un servizio di Luca Tremolada una guida per trasformare un’opera digitale - da una foto a un brano musicale - in un Non-Fungible Token. [Il Sole 24 Ore]

A che cosa potrebbe assomigliare un museo di cultura non-umana? La direttrice del Castello di Rivoli, Carolyn Christiv-Bakargiev, risponde alla domanda. [artnet.com]

Prato della Valle a Padova avrà una statua femminile. Nella celebre piazza padovana, una delle più grandi d’Europa, sarà eretta la statua di una donna. Il via libera alla mozione è arrivato il 31 gennaio. [La Stampa]

Augusto cercò di «cancellare» il luogo in cui fu assassinato Giulio Cesare. L’analisi geochimica conferma che l’imperatore ricopriva di malta la curia in cui avvenne l'assassinio del padre adottivo. [El País]

Le mostre temporanee nei musei sono piene di pubblico, mentre le collezioni permanenti sono raramente visitate. Come si può attirare il pubblico? Il Musée d’Art et d’Histoire di Ginevra ha aguzzato l’ingegno. [Frankfurter Allgemeine Zeitung]

Nuove idee per i musei in quota. Sulla Marmolada, a 3000 metri, tutte le domeniche si organizzano visite guidate gratuite per i piccoli. Sul Lagazuoi va invece in scena la terza edizione del concorso che premia le idee più innovative ed ecosostenibili a tema montagna. [La Stampa]

Al Palazzo Reale di Milano si restaura il «centrotavola del viceré». Si tratta di un oggetto di decorazione commissionato al mosaicista romano Giacomo Raffaelli (1753-1836) per decorare il banchetto dell’incoronazione di Napoleone a re d’Italia. Vi lavorano gli studenti dell’Accademia di Brera con il supporto tecnologico della startup AerariumChain. [Corriere della Sera]

Per i clienti Bmw Italia visite esclusive al Cenacolo di Leonardo. Bmw organizza per i membri del suo «excellence club» visite esclusive al Cenacolo di Leonardo Da Vinci a Milano, grazie alla collaborazione con Massimiliano Finazzer Flory, drammaturgo, attore e regista, che accompagna i visitatori con un monologo. [La Stampa]

Nato dalla collaborazione tra Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e Comune di Reggio Emilia, «Eyes on Tomorrow. Giovane Fotografia Italiana nel Mondo» punta alla promozione delle ricerche emergenti nella scena artistica italiana, coinvolgendo ben 11 città nel mondo: Addis Abeba, Algeri, Barcellona, Città del Messico, Dublino, La Valletta, Melbourne, Monaco di Baviera, Montevideo, Mosca e Nuova Delhi. L’iniziativa è partita con una mostra inaugurata simultaneamente lo scorso dicembre in alcuni Istituti Italiani di Cultura. Protagonisti del progetto, che si svilupperà anche nel 2022, sono 39 autori selezionati dai curatori Ilaria Campioli e Daniele De Luigi nell’ambito dei partecipanti alle diverse edizioni di «Giovane Fotografia Italiana» a Reggio Emilia, l’open call, che ormai da anni costituisce un punto di riferimento nel settore, su quattordici temi, attraverso i quali gli artisti, aggregati in piccoli gruppi nelle diverse sedi, sono chiamati a proporre la loro analisi del presente e la loro visione del futuro, grazie a un sistema espositivo che consentirà di utilizzare anche spazi esterni e pubblici. [Valeria Tassinari]

Annunciata per giugno da Christie’s la dispersione delle collezioni di Hubert de Givenchy. A quasi quattro anni dalla morte dello stilista, la società di François Pinault vende tutto ciò che resta del suo «hôtel particulier» in rue de Grenelle a Parigi e del castello di Jonchet. 1.200 lotti stimati in totale intorno ai 50 milioni di euro. [Le Figaro]

Addii
A 91 anni di età è morto il 2 febbraio a Lecco lo scenografo Ezio Frigerio. Passò la vita a disegnare e costruire imponenti squarci scenici stilizzati, ma anche magnifiche, morbide stanze di piume e piumini. Si iscrisse nel 1948 al Politecnico di Milano; fu allievo del pittore astratto Mario Radice, ma già nel 1955 entrò al Piccolo Teatro, dove per molti anni (prima solo costumista) si alternò nel lavoro di palcoscenico a Luciano Damiani. Era sposato con la costumista Oscar Franca Squarciapino, con cui collaborava anche professionalmente. Rimangono come sua testimonianza le scenografie per il Teatro alla Scala. [Corriere della Sera]

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Redazione