Giorno per giorno nell'arte | 18 gennaio 2021

Procida capitale italiana della Cultura 2022 | Ercolano avvia scavi e restauri | I musei italiani che riaprono | La giornata in 5 notizie

Redazione |

Scelta la Capitale italiana della Cultura 2022: è Procida. Procida è stata proclamata Capitale italiana della cultura per l'anno 2022 da una giuria presieduta da Stefano Baia Curioni. La designazione si è svolta alla presenza del Ministro per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, Dario Franceschini. [Ansa]

Ercolano avvia scavi e restauri. Nel sito archeologico di Ercolano a giorni si darà il via a una nuova campagna di scavi nell'antica spiaggia, dove negli anni Ottanta vennero scoperti i resti di fuggiaschi dell'eruzione, e a una serie di restauri, che coinvolgeranno anche la Casa dell'Atrio a Mosaico, la più grande della città. [Ansa]

Si recupera il «Navicello» di Puccini. Sono iniziati i lavori di restauro dello storico «Navicello» di Giacomo Puccini, l'imbarcazione in legno ottocentesca recuperata nel lago di Massaciuccoli (Lu) che secondo alcune ricerche nel 1904 trasportò il compositore, ferito per un incidente con la propria auto, dalla Piaggetta fino alla sua villa a Torre del Lago. Rimasta affondata per circa 40 anni, ora la barca, una volta riparata, verrà utilizzata per visite guidate e altre iniziative. [Ansa]

Riacquisito dallo Stato il Mausoleo di Sant'Urbano sull'Appia Antica a Roma.
Il più importante complesso archeologico dell'Appia Antica finora rimasto in mani private, il Mausoleo di Sant'Urbano sull'Appia Antica a Roma, dopo una lunga trattativa, avviata alla fine del 2017, è stato acquisito dallo Stato. [Ansa]

Prima ripartenza dei musei in sei Regioni. Secondo quanto prevede l'ultimo Dpcm del governo, a partire da oggi 18 gennaio i musei delle 5 «regioni gialle» (Toscana, Campania, Molise, Basilicata e Sardegna) e della provincia di Trento possono riaprire, solo nei giorni feriali e a ingressi contingentati.  «È un primo passo, un piccolo passo verso la ripartenza», ha dichiarato il ministro della Cultura Franceschini. I musei erano stati chiusi all'inizio di novembre, in tutto il territorio nazionale, come misura di contenimento della pandemia.

Toscana
I Musei del Bargello a Firenze
Museo Nazionale del Bargello, Museo di Palazzo Davanzati e Museo delle Cappelle Medicee.
La Loggia dei Lanzi a Firenze.
Il Giardino di Boboli a Firenze, dal 19 gennaio.
Il Museo Novecento a Firenze
.
Il Museo-Opificio delle Pietre Dure a Firenze.
Il Centro Pecci a Prato, dal 20 gennaio.

Il Museo del Tessuto a Prato, gratis fino a fine gennaio.
Il Museo di Palazzo Pretorio a Prato, gratis fino a fine gennaio.
I Musei Diocesani a Prato, gratis fino a fine gennaio.
Il Museo Fattori di Livorno.
Il Museo Civico di Palazzo Pubblico a Siena.

Campania
Il Museo di Capodimonte a Napoli
(biglietto omaggio a chi visita il museo in compagnia).
Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli.
Il Palazzo Reale di Napoli.
Fino al 31 gennaio sarà possibile acquistare un biglietto speciale per visitare il Palazzo insieme alla famiglia o ai parenti per tutto il 2021
Il Parco Archeologico di Ercolano.
Il Parco Archeologico di Pompei.
Il Parco Archeologico di Paestum e Velia.
Il Museo Libero d'Orsi a Castellammare di Stabia.
La Reggia di Caserta.

Molise
Il Museo dei Misteri e delle Tradizioni di Campobasso.
Il Macte (Museo di Arte Contemporanea) di Termoli
(nuovo allestimento).

Basilicata
Il Museo Archeologico «Domenico Ridola» a Matera.

Palazzo Lanfranchi a Matera.

Sardegna
La Galleria Comunale d'Arte di Cagliari.
Palazzo di Città a Cagliari.
L'EXMA (Exhibiting and Moving Arts) a Cagliari.

Provincia di Trento
Il Castello del Buonconsiglio a Trento dal 19 gennaio.
Presentati due apostoli bronzei settecenteschi di recente rinvenimento.
Il Mart di Trento e Rovereto.
L'Archivio del ’900 a Rovereto.

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Redazione
Altri articoli in GIORNO PER GIORNO NELL'ARTE