Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 18 febbraio 2020

Potrebbe essere la tomba di Romolo | Riaprono tre case a Pompei | Scoperta una grotta preistorica in Catalogna | La giornata in 11 notizie

Il sarcofago rinvenuto nel Foro Romano

Scoperto a Roma un sarcofago del VI secolo a.C. Forse è la tomba di Romolo. Nel Foro Romano, a pochi metri dal Lapis Niger e dal Comizio, al di sotto della scalinata di accesso alla Curia, è stato scoperto un sarcofago databile al VI secolo a.C., nel luogo in cui già l'archeologo del Regno d'Italia Giacomo Boni aveva supposto si potesse trovare un «heroon» (tomba dell'eroe) dedicato al mitico fondatore della città. Si potrebbe trattare, infatti, della tomba di Romolo. Il rinvenimento verrà presentato alla stampa venerdì 21 febbraio. [Corriere della Sera - Roma]

Pompei: dopo 40 anni riapre la Casa degli Amanti. Scoperta nel 1933 e fortemente danneggiata dal terremoto dell'Irpinia, riapre alle visite a Pompei la Casa degli Amanti, il solo edificio del celebre sito di cui si è conservato quasi completamente il secondo piano. Oggi il ministro Franceschini è a Pompei per la presentazione della fine dei lavori di messa in sicurezza e per l'apertura di altre due case, la Casa della Nave Europa e la Casa del Frutteto. [Ansa]

Scoperta una grotta preistorica in Catalogna. È datata probabilmente a 15mila anni fa la caverna preistorica decorata da graffiti scoperta in Catalogna, a una novantina di chilometri da Barcellona, nel complesso di grotte detto di Font Major. Il rinvenimento è stato effettuato alla fine dello scorso ottobre, ma l'annuncio è stato dato solo ora. Tra le centinaia di decorazioni vi sono raffigurazioni di cavalli, cervi e tori, oltre a rappresentazioni di simboli astratti. [artnet.com]

In Spagna il mistero della grotta subacquea con 200 anfore antiche. Le antiche navi che percorrevano la rotta che univa la nostra Penisola con la Spagna solevano passare dalla baia di Alcudia, nell'isola di Maiorca, per approvvigionarsi di acqua. In una cavità, chiamata Fuente de Ses Aiguades, introducevano anfore con un sistema di corde e pulegge per riempirle. Molte però non si riuscivano a recuperare. Perché? È la domanda a cui ora sta cercando di rispondere un progetto multidisciplinare. [El País]

Al Mann le meraviglie di Pompei. Riapre al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, dopo un restyling di due mesi, la Collezione degli oggetti quotidiani delle città vesuviane, cinque sale che accolgono oltre 500 pezzi databili tra la fine del I secolo a.C. e il 79 d.C., l'anno dell'eruzione. [Ansa]

Il V&A Museum of Childhood chiude per ristrutturazione. In maggio il Victoria and Albert Museum of Childhood, che si trova nel quartiere di Bethnal Green, nella parte orientale di Londra, chiude per una totale ristrutturazione che durerà due anni, per una spesa di 13 milioni di sterline. [The Guardian]

La rivincita dell'arte francese degli anni Cinquanta. In Francia gli artisti degli anni Cinquanta (Victor Vasarely, Hans Hartung, Anna-Eva Bergman, Serge Poliakoff...) sono tornati in auge e fanno ritorno in massa in mostre nelle gallerie d'arte e nei musei. [Le Monde]

Protesta dei precari di Ercolano e Pompei.
Sostenuti dal sindacato Cobas del lavoro privato, i lavoratori precari dei siti del Mibact manifestano contro «l'abuso in Italia del lavoro in appalto e subappalto, con l'obiettivo di richiedere all'attuale governo emendamenti alle leggii in materia, per contrastare l'ipersfruttamento e l'iperprecarizzazione di migliaia di lavoratori italiani». La protesta parte da Napoli, con i precari dei stiti di Ercolano e Pompei. [Il Mattino]

Megarestauro a Buckingham Palace da 440 mln di euro, documentato su Instagram. La famiglia reale inglese offre uno sguardo con un video postato su Instagram al lavoro svolto per la ristrutturazione da 440 milioni di euro di Buckingham Palace. È il maggior intervento di conservazione dell'edificio dalla seconda guerra mondiale. [La Stampa]

Alessandro Bianchi nominato direttore generale di Pirelli HangarBicocca. Alessandro Bianchi (1976) è il nuovo direttore generale di Pirelli HangarBicocca. Torinese, laureato in filosofia con un master in amministrazione dei beni culturali, è stato dal 2002 al 2009 segretario generale della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, coordinando le edizioni 2005 e 2008 della Triennale di arte contemporanea. [Artforum]

Rinvii di aperture e proroghe di chiusure. L'inaugurazione della mostra «Il tempo, lo sbaglio, lo spazio: Gino De Dominicis» al Forte Malatesta di Ascoli Piceno, che era prevista per il 22 febbraio, è stata rimandata al 14 marzo per i danni causati dal maltempo nella zona. La chiusura della mostra rimane fissata al 7 giugno. Invece a Bologna la mostra «Imago splendida. Capolavori di scultura lignea a Bologna dal Romanico al Duecento», ospitata dal Museo Civoco Medievale, che avrebbe dovuto chiudere l'8 marzo, è stata prorogata al 13 aprile. [Il Giornale dell'Arte]

Redazione, edizione online, 18 febbraio 2020


GDA aprile 2020

Vernissage aprile 2020

Il Giornale delle Mostre online aprile 2020

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012