Giorno per giorno nell'arte | 17 settembre 2021

Scoperto un disegno di Van Gogh | Il riallestimento del Mudec | Pitture rupestri vendute per 2,2 milioni di dollari | Il primo Nft di David Cronenberg | La giornata in 13 notizie

Lo studio «Worn out» di Van Gogh esposto al Van Gogh Museum. Foto © Jelle Draper
Redazione |

Nuova scoperta targata «Van Gogh»: è stata rinvenuta la prima versione di un disegno, di mano del maestro olandese, raffigurante un uomo disperato, un foglio che fu acquistato all'inizio del XX secolo per l'equivalente di circa 8 euro. Poi sparì per circa un secolo. Ora il disegno è stato autenticato dal Van Gogh Museum di Amsterdam. [The Art Newspaper]

A Milano il Mudec, il Museo delle culture, che espone quasi 500 dei 9mila oggetti etnografici di proprietà del Comune, riapre riallestito il 17 settembre. Attraverso le sue cinque nuove sezioni l'istituzione racconta il colonialismo, le migrazioni e la multiculturalità dei nostri giorni. [Il Giornale dell'Arte]

Una casa d'aste americana di Saint Louis, la Selkirk Auctioneers & Appraisers, ha venduto una grotta in Missouri contenente pitture rupestri della popolazione nativa degli Osage, databili a oltre mille anni fa, per 2,2 milioni di dollari diritti compresi. La tribù, che aveva tentato di acquistare questa proprietà, ha definito l'asta «davvero straziante». [artnet.com]

Il regista David Cronenberg ha realizzato un video sulla propria morte come suo primo Nft, che ora è in vendita sulla piattaforma SuperRare, con una «stima minima» di circa 100mila dollari. Le offerte sono accettate fino al 21 settembre. [artnet.com]

La Phillips Collection di Washington (che si vanta di essere il primo centro di arte moderna che aprì negli Stati Uniti), celebra il suo centenario con un'opera dell'«artista dell'algoritmo» Daniel Canogar, che si intitola «Amalgama Phillips»: immagini delle 550 opere esposte nel museo si alternano incessantemente. [El País]

L'artista, scrittrice e regista tedesca Hito Steyerl, a cui è stata assegnata la Croce di Merito Federale, una delle più alte onorificenze tedesche, intende rifiutarla per il modo in cui la Germania ha affrontato la pandemia da Covid. [ArtNews]

La nona edizione della fiera di arte antica, moderna e contemporanea Flashback si terrà a Torino dal 4 al 7 novembre nella nuova sede della Caserma Dogali, in Via Asti. Il tema scelto, «The free zone / La zona franca» (quella zona marginale ma libera da pregiudizi dove l'arte si dispiega in tutta la propria forza), è profondamente legato all'attuale momento storico. [Ansa]

L’Unione Europea investirà circa 85 milioni di euro tra il 2021 e il 2022 per finanziare i progetti del nuovo Bauhaus europeo, l’iniziativa ambientale, economica e culturale avviata dalla Commissione per contribuire alla realizzazione degli obiettivi di sostenibilità del Green Deal. Il primo bando per cinque progetti pilota è aperto fino al 25 gennaio. [AgCult]

Tra le iniziative di apertura per le Giornate Europee del Patrimonio, fissate per il 25 e 26 settembre, a Fabriano (An), con prenotazione obbligatoria, sarà possibile scoprire gratuitamente il Fabriano Paper Pavilion all'interno del complesso storico delle Cartiere Miliani Fabriano: un patrimonio straordinario fatto di 1.500 filigrane, 1.200 fotografie storiche, oltre 3mila volumi e 10mila pezzi tra strumenti e macchinari per la fabbricazione della carta fatta a mano. [Ansa]

Dal 22 al 25 settembre a Bergamo torna ArtLab. Territori, Cultura, Innovazione, la piattaforma per l'innovazione delle politiche e delle pratiche culturali promossa da Fondazione Fitzcarraldo, con più di 30 appuntamenti aperti a tutti (la maggior parte in presenza e accessibili in streaming) e oltre 100 relatori, italiani e internazionali. [AgCult]

L'Arc de Triomphe immaginato da Christo si sta trasformando in realtà in questi giorni a Parigi. L'emblematico monumento parigino è ormai già «impacchettato» secondo i progetti dell'artista bulgaro. [El País]

La collezione d'arte del regista e documentarista tedesco Peter Schamoni verrà dispersa dalla casa d'aste Phillips quest'autunno. Le oltre 80 opere entreranno nei cataloghi di vendita di Phillips di arte del XX secolo e di arte contemporanea da ottobre a dicembre. [ArtNews]

L'11 agosto è scomparsa a Vicenza, all'età di 84 anni, Valmore Zordan, la titolare della Galleria Valmore di Vicenza (con una sede anche a Venezia). Laureta in Chimica farmaceutica, Valmore Zordan aprì la sua galleria nel 1995, trattando l'arte contemporanea della seconda metà del XX secolo e concentrandosi nel corso degli anni sull'Arte Programmata e Ottico-cinetica, sull'arte latinoamericana, sulla videoarte e sull'arte elettronica e robotica, oltre che sullo Spazialismo e sulla pittura Analitica e Informale. [Il Giornale dell'Arte]

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Redazione
Altri articoli in GIORNO PER GIORNO NELL'ARTE