GDA415 IN EDICOLA
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Giorno per giorno nell'arte

Giorno per giorno nell'arte | 17 febbraio 2021

La cultura nel discorso programmatico di Draghi al Senato | Riapre il MaXXI e celebra dieci anni di vita | Assembramento ai Musei Vaticani | La giornata in 6 notizie

Mario Draghi al Senato per la fiducia

Il presidente del Consiglio Mario Draghi si è presentato di fronte al Senato per chiedere la fiducia e nel discorso programmatico ha toccato anche temi che interessano la cultura e il turismo. Nel suo discorso il premier ha fatto più volte riferimento al turismo e alla transizione culturale. «La cultura è tra i punti su cui investire per costruire opportunità per le nuove generazioni: dobbiamo fare tutto il necessario per promuovere al meglio il capitale umano, la formazione, la scuola, l’università e la cultura. Servono risposte concrete e urgenti quando deludiamo i nostri giovani costringendoli ad emigrare da un paese che troppo spesso non sa valutare il merito e non ha ancora realizzato una effettiva parità di genere....Occorre preservare città d’arte, luoghi e tradizioni che successive generazioni attraverso molti secoli hanno saputo preservare e ci hanno tramandato». [AgCult]

«La cultura è tra i pilastri dell’agenda di Draghi» ha commentato il Ministro della Cultura Dario Franceschini dopo la comunicazione all’aula del Senato del Presidente del Consiglio. «Il richiamo del Presidente Draghi al ruolo dell’Italia come grande potenza culturale indica con chiarezza quale sarà l’orientamento dell’azione governativa». [AgCult]

Folla di visitatori nelle sale dei Musei Vaticani sabato 13 febbraio, senza rispettare alcuna regola di buon senso. come dimostrano le foto postate sui social. L’episodio è stato denunciato da diverse guide turistiche autorizzate dal Vaticano, ma anche da molti visitatori. Accalcati spalla contro spalla davanti alle magnifiche opere d’arte, con le mascherine, ma senza alcuna distanza interpersonale come da mesi ci impongono le regole per gestire la diffusione dei contagi da Covid. [Corriere della sera - Roma]

Anna Coliva avverte che «la quantità di beni culturali di per sé non produce cultura, esattamente come la quantità di risorse naturali non produce di per sé ricchezza e sviluppo»....«L'inefficacia nel governare i contrapposti interessi tra uso turistico e uso funzionale della città ha lasciato devastate le cosiddette città d'arte.»....«Per produrre ricchezza culturale è inevitabile mettere i beni al centro della ricerca avanzata per renderli attuali e vitali, in grado di attirare energie espansive; porre arte e cultura a perno della strategia di crescita riesce ad attrarre investimenti e non solo i sussidi in perdita che le hanno rese residuali. Se non si produrrà profitto in termini di pensiero, ricerca, innovazione e quindi di ricchezza la rendita di quel patrimonio residuo verrà erosa». [Il Sole 24 ore]

La National Gallery di Londra si prepara per celebrare il bicentenario del 2024: da interventi di restauro degli ambienti del museo per migliorare l'esperienza di visita alla nascita di un centro di ricerca per diventare leader mondiale negli studi e nelle indagini sulla pittura storica. I progetti del museo britannico, fondato nel 1824, saranno riuniti sotto il nome di NG200. [The Art Newspaper]

Il museo MaXXI di Roma riapre con un programma di 9 nuove mostre, 3 focus di collezione, 6 progetti artistici speciali: dai grandi protagonisti dell'architettura mondiale come Aldo Rossi, al fotografo Sebastião Salgado e la sua ricerca sulle popolazioni indigene dell'Amazzonia, da Alberto Burri a Mario Giacomelli. Il Museo nazionale delle arti del XXI secolo festeggia dieci anni di vita con una mostra, «Una storia per il futuro. Dieci anni di MAXXI», dal 17 febbraio al 29 agosto) a cura di Hou Hanru e realizzata con la collaborazione dell'ANSA. Una «mostra non mostra», immateriale, in cui le opere non sono presenti fisicamente ma raccontate ed evocate attraverso immagini e parole.

Redazione, edizione online, 17 febbraio 2021

©RIPRODUZIONE RISERVATA
GDA415GDA 415 GDMostre
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012