Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 17 febbraio 2020

Ad Ercolano ci sono altri papiri | I custodi-ladri di una villa storica ai domiciliari nella stessa villa | I siti culturali perduti in Spagna | La giornata in 10 notizie

Veduta degli scavi ad Ercolano (Na). Foto tratta da Wikipedia. © Mentnafunangann | CC BY SA 3.0

«Continuate a scavare: ci sono altri papiri sepolti ad Ercolano». Intervista a Umberto Cioffi, 83 anni, geologo in pensione che per lavoro partecipò agli scavi della Villa dei Papiri di Ercolano, convinto che ancora esistano papiri di quell'enorme biblioteca da portare alla luce. [Il Mattino]

Custodi-ladri ai domiciliari nella villa che hanno svaligiato.
La coppia di custodi di Villa Livia (casa-muso all'interno del Parco Grifeo a Napoli), responsabili, per loro stessa ammissione, del furto di dipinti, sculture e altre opere d'arte scoperto nell'estate scorsa, continuano a scontare gli arresti domiciliari all'interno della stessa villa saccheggiata. [Il Mattino]

Negli ultimi 14 anni in Spagna otto siti culturali sono andati perduti.
L'associazione culturale Hispania Nostra ha stilato un elenco di otto edifici o paesaggi di rilevanza culturale che sono andati perduti negli ultimi 14 anni in Spagna. La Abadía del Gran Caballero a Ledigos de la Cueza, per esempio, un monastero fondato nel XII secolo; oppure il monastero-ospedale di Santa María de las Tiendas, in Castiglia e León. Hispania Nostra denuncia che vi sono altri 900 siti in pericolo in territorio iberico. [El País]

Tra un anno visitabili le mura di Padova. Venerdì 14 febbraio è stato presentato al pubblico a Padova il progetto di recupero delle antiche mura e della Padova sotterranea. Il piano prevede l'accessibilità al sito con la sistemazione di scale percorribili e l'apertura al pubblico per le visite di un terzo degli 11 chilometri esistenti di questa struttura monumentale storica. [Il Gazzettino]

Timore per l'esposizione degli arazzi di Raffaello. L'esposizione per sette giorni (da oggi al 23 febbraio) dei dieci arazzi eseguiti su disegno di Raffaello con le storie di san Pietro e san Paolo nella cappella Sistina ha suscitato anche qualche preoccupazione per la loro conservazione, soprattutto per le operazioni di distacco, di messa a terra, arrotolamento, trasporto nella cappella e srotolamento per l'allestimento. [Il Messaggero]

L'acquedotto di Valencia è un rebus. Lo studio dell'archeologo Miquel R. Martí Maties sull'acquedotto di Valencia non trova concordi tutti gli studiosi. Per esempio José Luis Jiménez, docente di Archeologia all'Università di Valencia, ritiene che non ci siano basi per affermare che questa costruzione si estendesse per oltre 98 chilometri verso le montagne prossime alla città. [El País]

Viaggio nella Veneranda Fabbrica di Milano. Reportage sulla Veneranda Fabbrica del Duomo, attiva prima nella costruzione e poi nella manutenzione della chiesa simbolo della città di Milano. La Fabbrica assomiglia quasi a un archivio, un catalogo delle 3.400 statue, 200 bassorilievi, 135 guglie e 96 doccioni che ornano il celebre edificio. [La Stampa]

Il traffico di reliquie è fiorente. Anche se il Vaticano proibisce il commercio di «frammenti di santità» sui siti web, il commercio di reperti sacri è fiorente e alimenta i furti nelle chiese. Bastano 7.400 euro per il «Santo Graal». [La Stampa]

Attivati a Venezia per il Carnevale i sensori conta-persone. Sono nuovi strumenti che controllano il traffico pedonale per evitare la calca dei visitatori della città lagunare. Grazie a una combinazione di telecamere e wi-fi, le immagini vengono elaborate in tempo reale, senza però identificare i volti dei passanti. [il Fatto Quotidiano]

La scomparsa di Michel Ragon. Il 14 febbraio è morto a 95 anni di età il critico d'arte Michel Ragon. Militante anarchico, collaboratore della rivista d'arte «Cimaise», era autore, tra l'altro, di una Storia della letteratura operaia e di diversi romanzi. [Le Monde]

Redazione, edizione online, 17 febbraio 2020


GDA aprile 2020

Vernissage aprile 2020

Il Giornale delle Mostre online aprile 2020

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012