Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 16 novembre 2019

Il mercato dell'arte stringe la cinghia | Il British Museum non rinuncia a BP | Luce verde per il Museum der Moderne di Herzog e de Meuron | La giornata in 14 notizie

Ed Ruscha «Hurting the world radio 2» venduta da Christies per 52,5 milioni di dollari (commissioni incluse) il 13 novembre 2019 a New York

Una stagione con pochi trofei. La settimana newyorkese d'aste con arte impressionista, moderna e contemporanea segnala una contrazione delle vendite, causata sia da venditori scoraggiati a mettere in vendita i loro pezzi più preziosi che da acquirenti incerti sulle cifre da offrire. [El País]

Le aste autunnali affrontano una significativa contrazione [New York Times]

Il British Museum non rinuncia a BP. Il direttore del British Museum Hartwig Fischer ha difeso pubblicamente durante un programma radiofonico della BBC la scelta della prestigiosa istituzione londinese di continuare a collaborare con la compagnia petrolifera British Petroil, nonostante l'avversione dimostrata da alcuni gruppi di artisti ambientalisti e da parte dell'opinione pubblica. [The Daily Telegraph]

Semaforo verde per il Museum der Moderne.
Il Comitato federale del Bilancio ha approvato il budget per il completamento del nuovo Museum der Moderne di Berlino, progettato dallo studio Herzog & de Meuron, nonostante il costo di realizzazione sia lievitato in due anni da 364 milioni a 450, tra numerose polemiche. «Il vero problema», secondo il corrispondente culturale Andreas Kilb, è che la nuova struttura museale «non vale il prezzo che finirà per avere». [Frankfurter AZ]

Inaugurata la stazione di Matera Centrale. Rimandata di qualche giorno per i problemi dovuti al maltempo, è stata finalmente inaugurata la nuova stazione centrale di Matera, firmata dall'archistar Stefano Boeri realizzata relativamente in fretta (22 mesi), e a costi contenuti (7 milioni di euro). L'unico problema è il ridottissimo numero di convogli che per ora sfrutteranno la struttura: appena due Frecciarossa al giorno per la città Capitale europea della Cultura. [il Giornale]

Asta con polemica. La casa d'aste Bolaffi attacca la Soprintendenza dato che ieri, dopo un'asta di macchine d'epoca e bozzetti d'autore che ha fatto registrare numerosi record, la Soprintendenza ha manifestato l'intenzione di dichiarare di interesse culturale nazionale diversi disegni appena venduti. [la Repubblica]

L'altro esercito di terracotta. Il noto scultore inglese Antony Gormley presenta una delle sue opere più grandi in dimensioni, installata nell'Essex: si tratta di 40.000 piccole figure di terracotta, dall'aspetto alieno, che fissando impotenti lo spettatore sembrano chiederli «che tipo di mondo stai creando?». [The Guardian]

Arriva Ghigo al Museo del Cinema. Come pronosticato da molti è l'ex senatore ed ex governatore della Regione Piemonte Enzo Ghigo il nuovo presidente del Museo nazionale del Cinema, che nelle sue prime interviste ha rilasciato dichiarazioni contrastanti, che vanno dal «vorrei completare almeno un mandato e tentare di lasciare il segno», a «sarei andato volentieri alla Reggia [di Venaria, ndr], ma sono contento così». [Ansa]. Recentemente Gabriele Ferraris aveva spiegato perchè l'ex governatore del Piemonte è una figura idonea per questo incarico [Corriere della Sera]

La rotta del marmo da Verbania alla Svizzera, passando per Milano. Nasce a Verbania il MuMag, il nuovo museo del Marmo che entra in una rete di 13 soggetti che, dall'Italia alla Svizzera, si occupa della condivisione culturale del patrimonio legato a questo materiale e alla sua lavorazione. Grande protagonista il Duomo di Milano e il Museo della Scienza e della tecnica. [la Stampa]

La porta d'ingresso a Citylife. Il gruppo Generali realizzerà entro il 2023, sull'area milanese ribattezzata «Citylife», due nuovi edifici a completamento del progetto già esistente, firmato dallo studio danese Big di Bjarke Ingels. L'investimento è quantificabile in 100 milioni di euro. [la Stampa]

La riapertura del Castello di Moncalieri. Il complesso museale del Castello di Moncalieri, a Torino, può finalmente riaprire dopo che è stato firmato l'ultimo atto ufficiale necessario per il via libera definitivo, ovvero la versione definitiva dell'accordo tra il Comune, il Consorzio delle Residenze Sabaude e il Comando dei Carabinieri.

Riapre la Basilica di Superga. Conclusi i restauri all'apparato decorativo centrale della Basilica di Superga a Torino, che riaprirà domani ai visitatori dopo circa un anno di chiusura (il programma originale prevedeva la riapertura già in primavera). Sono costati 400.000 euro. [la Stampa]

La storia di Carol e Pinuccia. Doppia pagina con intervista a Pinuccia Sardi, scopritrice e grande sostenitrice di Carol Rama, che tramite la Fondazione Sardi per l'Arte contemporanea ha contribuito attivamente alla nascita a Torino della casa-museo dedicata all'artista. [la Repubblica – Torino]

Il Castello di Rocca Pisana passa all'Isola del Giglio. Si è svolto ieri a Firenze presso il Segretariato Regionale Mibact l’ultimo tavolo per la valorizzazione della Rocca Pisana: il Sindaco del Comune di Isola del Giglio Sergio Ortelli ha assicurato che una volta definiti gli accordi finali, la Rocca verrà trasferita dallo Stato al Comune. [GiglioNews]

Redazione, edizione online, 16 novembre 2019


Ricerca


GDA dicembre 2019

Vernissage dicembre 2019

Il Giornale delle Mostre online dicembre 2019

Vedere a ...
Vedere a Napoli 2019

Vedere in Sardegna 2019

Vedere a Torino 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012