Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 15 ottobre 2019

Un nuovo museo per gli affreschi di Stabiae | Nanotecnologie in archeologia | Cinque nomi per il Max Mara Art Prize for Women | La giornata in 15 notizie

Una veduta della Reggia di Quisisana (Na)

Si aprirà un museo per gli affreschi romani dell'antica Stabiae. Oggi 15 ottobre si firma la convenzione tra il Comune di Castellammare di Stabia (Na) e il Parco archeologico di Pompei per dare una sistemazione alla collezione di affreschi romani sepolti dall'eruzione del Vesuvio nel 79 d.C., presso il Museo archeologico Libero D'Orsi nelle sale della Reggia di Quisisana. [la Repubblica - Napoli]

Nanotecnologia e restauro archeologico, l'Italia è in prima fila
. Il 16 ottobre a Roma nell'ambito del convegno «Nanotecnologia, scienza e conservazione», sull'innovazione tecnologica applicata ai Beni culturali, sarà illustrato l'intervento per ora unico di archeoantropologia con nanomateriali su un'antica necropoli e su alcuni scavi del I secolo a.C., da parte dello stesso team italiano che ha lavorato sul celebre «Pugilatore a riposo». [il Giornale]

Le finaliste del «Max Mara Art Prize for Women». In occasione dell'inaugurazione di un progetto della vincitrice della scorsa edizione (la settima), sono state annunciate le cinque finaliste di quest'anno del premio per l'arte femminile «Max Mara», organizzato in collaborazione con la galleria Whitechapel di Londra e la Collezione Maramotti di Reggio Emilia. Si tratta di Allison Katz, Katie Schwab, Tai Shani, Emma Talbot e Hannah Tuulikki. [Corriere della Sera]

La scomparsa di Harold Bloom. Harold Bloom, uno dei più importanti critici letterari statunitensi, noto al pubblico dei lettori per Il Canone occidentale, pubblicato nel 1994, in cui sosteneva la superiorità di autori europei, bianchi e maschi come Shakespeare, Kafka e Chaucer, è morto il 14 ottobre a 89 anni in un ospedale di New Haven, in Connecticut. [Il Sole 24Ore; The New York Times]

Premio Cairo per la prima volta senza confini. Si terrà il 20 novembre la cerimonia di premiazione della 20ma edizione del Premio Cairo 2019, tradizionalmente pensato per presentare le opere di artisti italiani sotto i quarant'anni, che quest'anno invece vede tra i suoi 20 finalisti 10 giovani autori stranieri (che vivono e lavorano in Italia). Il vincitore riceverà 25mila euro e un servizio speciale a lui dedicato sulla rivista «Arte», mentre tutte le opere finaliste andranno in mostra al piano terra di Palazzo Reale a Milano a partire dal giorno dopo la premiazione. [Corriere della Sera]

Dalla Spagna l'arte espatria di più (o circola più liberamente). L'esodo di opere d'arte dalla Spagna ha raggiunto un picco storico nel 2018, anno in cui il Ministero della Cultura ha concesso 3.596 permessi di esportazione ai proprietari di beni artistici, il 54% in più rispetto al 2012, quando furono approvate 2.326 richieste. Il numero totale di opere d'arte espatriate l'anno scorso ha raggiunto la quota di 14.835. [El País]

Green is the new black. Direttamente dal Festival del design di Londra, otto creazioni che mostrano in maniera inequivocabile l'attenzione per l'ambiente per l'ecologia e il recupero dei materiali da parte dei designer contemporanei. [El País]

Non più originali, non ancora monumenti. Dalla fine degli anni '70 per un ventennio l'architettura post-modernista ha riempito il mondo di edifici concepiti all'insegna dell'ironia e della ribellione (almeno rispetto alle loro facciate esterne). Ora è il momento di valutare se quel movimento ha ottenuto più conquiste o più fallimenti. [El País]

In vendita oggetti d'arte di Eduardo De Filippo. Andrà all'asta il 22 ottobre a Milano una vasta selezione di beni provenienti dall'eredita di Eduardo De Filippo: si tratta di mobili antichi, dipinti e sculture, a volte recuperati anche da vecchi teatri ormai distrutti, che hanno avuto un ruolo importante nella vita personale e artistica del drammaturgo e attore partenopeo. [la Repubblica - Napoli]

Le mummie dell'Egizio in tour in Brasile. Per festeggiare i suoi 30 anni di vita, il Centro culturale «Banco do Brasil» di Rio de Janeiro ha attivato una collaborazione con il Museo Egizio di Torino, dal quale riceverà in prestito 140 reperti tra sculture e sarcofagi per una mostra celebrativa itinerante, che toccherà anche San Paolo, Brasilia e Belo Horizonte. [La Stampa]

L'uomo degli stadi. Scomparso il 3 ottobre a 93 anni l'architetto francese Roger Tallibert, che ha firmato i progetti di alcuni dei più importanti stadi del Mondo, da quello di Parc du Princes a Parigi a quello Olimpico a Montréal. Dal 1983 era membro stabile dell'Accademia delle Belle arti di Francia. [Le Monde]

Una mostra a Venezia di Andrea Bruno. Si apre oggi al Cotonificio Gino Valle a Venezia (uno spazio gestito dall'Università dello Iuav), e rimarrà visibile fino alla fine di ottobre, una mostra personale dei progetti dell'architetto Andrea Bruno. L'inaugurazione della mostra sarà preceduta da una conferenza dello stesso Bruno dal titolo «Memoria e architettura, regole o principi?». [Il Giornale dell'Arte]

Amico della pittura, nemico di Duchamp. A un anno dalla sua scomparsa, varie personalità della cultura spagnola ricordano l'artista Eduardo Arroyo, e in maniera particolare il suo scontro con Marcel Duchamp, alla fine degli anni '60, animato dalla missione di «salvare la pittura» dalla frivolezza delle avanguardie. [El País]

Fare impresa con la bellezza. Nell'ambito della sua iniziativa «Il mese del bello in Italia», che prende il via oggi con un intervento a Milano del ministro dei Beni culturali Dario Franceschini, il «Corriere» propone ai suoi lettori una fotografia del Paese per quanto riguarda il rapporto tra economia e creatività artistica, sottolineando la recente apertura di molte imprese che lavorano con la cultura e il trend che vede in aumento gli investimenti nel settore. [Corriere della Sera]

I Faraglioni di Capri si propongono all'Unesco. Parte da Sergio Gargiulo, il presidente di Federalberghi per l'isola di Capri, l'idea di candidare i Faraglioni all'iscrizione nella Lista del Patrimonio Mondiale dell'Unesco per quanto riguarda i beni naturali. [la Repubblica - Napoli]

Redazione, edizione online, 15 ottobre 2019


Ricerca


GDA dicembre 2019

Vernissage dicembre 2019

Il Giornale delle Mostre online dicembre 2019

Vedere a ...
Vedere a Napoli 2019

Vedere in Sardegna 2019

Vedere a Torino 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012