Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 15 luglio 2019

La piramide «storta» in Egitto | Le colline venete Patrimonio Unesco inquinate | L'archivio di Colquhoun alla Tate | La giornata in 12 notizie

La «Piramide storta» a Dahshur in Egitto. Foto: By Ivrienen at English Wikipedia, CC BY 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=9136540

L'Egitto punta sulla Piramide «storta». Chiusi dal 1965, per attirare nuovi turisti in Egitto dallo scorso sabato hanno riaperto i due siti di Dahshur, noti per la presenza della piramide a doppia pendenza, dall'aspetto romboidale, a lungo considerata opera fallimentare e maldestra degli architetti del Faraone Snefru, della IV dinastia (2560 a.C. circa). [The Guardian]

Un brindisi avvelenato. Gli ecologisti denunciano la contraddizione che riguarda le colline venete dove crescono i filari di prosecco: recentemente sono diventate Patrimonio Unesco, nonostante per produrre lo spumante ormai noto in tutto il mondo si faccia uso massiccio di pesticidi, con rischi per la salute degli abitanti. [il Fatto Quotidiano]

La Tate rilancia Colquhoun. L'acquisizione da parte della Tate di Londra di un grande archivio di suoi scritti e opere dovrebbe cominciare a far uscire dall'oblio l'artista surrealista britannico Ithell Colquhoun, il cui nome a partire dal 1940 è associato per lo più a vicende di magia e occulto invece che alla storia dell'arte. [The Guardian]

Sante vacanze! Doppia pagina della «Stampa» per un fenomeno in costante crescita in Italia, ossia la richiesta da parte dei turisti di venir ospitati negli ambienti normalmente riservati ai religiosi, come chiostri e monasteri, alla ricerca di isolamento e tranquillità. Al punto che negli ultimi due anni gli alberghi religiosi hanno dovuto ricorrere a personale esterno laico per gestire i quasi sei milioni di vacanzieri interessati. [la Stampa]

Trovato l'antico campo di battaglia di Gaugamela. L'archeologo italiano Daniele Morandi Bonacossi, dell'Università degli Studi di Udine, ha identificato con prove sicure il sito della grande battaglia di Gaugamela, tra Alessandro Magno e il Re persiano Dario. Si trova nell'odierna località di Tell Gomel, nella piana tra il fiume Tigri e i monti Zagros, non distante da Mosul. [il Sole 24 ore]

La famiglia che portò l'arte a Bologna. Sarà proiettato per la prima volta il prossimo 21 luglio a Bologna il docu-film realizzato da Giulia Giapponese sui fratelli Agostino e Annibale Carracci, che assieme al cugino Ludovico nel 1582 fondarono in città l'Accademia artistica dei «Desiderosi», che poi nel 1590 divenne «degli Incamminati». [Corriere della Sera]

Mercatino Roth. Il prossimo 20 luglio saranno messi in vendita 129 oggetti personali del noto scrittore americano Philip Roth, scomparso lo scorso anno a 85 anni, provenienti dalla sua casa di Lichfield (Connetticut). In precedenza, l'appartamento newyorkese dello scrittore era stato messo in vendita per 3 milioni di dollari, mentre i 4.000 libri della sua biblioteca erano stati donati alla Biblioteca di Newark. [Corriere della Sera]

Le carte della Luna. Sempre il prossimo 20 luglio sarà il 50mo anniversario dello storico sbarco dell'uomo sulla Luna: per celebrare l'evento la casa d'aste Christie's ha programmato, a New York giovedì 18 luglio, un'asta di opere grafiche, pubblicazioni e altri oggetti dedicati alla grande impresa della Nasa. [il Sole 24 ore]

007 a Matera. Il titolo di Capitale europea della cultura ha messo in luce Matera anche oltreoceano, al punto che nel 2020 vi si terranno le riprese, estese anche a Gravina in Puglia e sulla costa di Maratea, del prossimo film della serie di James Bond. [Ansa]

Un museo contro lo spopolamento. Ci sono anche la creazione di un museo e di un parco archeologico tra le iniziative del sindaco di Fluminimaggiore, piccolo paesino della Sardegna, per trattenere la popolazione in fuga dall'ex centro minerario, assieme a itinerari turistico-culturali, spettacoli, e assistenza sanitaria 24 ore su 24 per gli anziani. [il Fatto Quotidiano]

Chiudere i rubinetti al Mose. Il provveditore Roberto Linetti ha scritto a Toninelli e Cantone per informarli che, alla luce delle continue inadempienze e ritardi da parte dei costruttori, la richiesta di nuovi fondi pubblici per il Mose di Venezia «è irricevibile». [il Fatto Quotidiano]

Bern al Tour per sponsorizzare la sua lotteria. Non tutti in Francia hanno apprezzato la comparsata del promotore del Lotto per il Patrimonio Stéphane Bern alla tappa del «Tour del France» dello scorso 9 luglio, per sponsorizzare l'avvio della lotteria volta a finanziare i restauri di edifici storici del paese, che ha preso il via domenica 14 luglio. [Le Figaro]

Redazione, edizione online, 15 luglio 2019


Ricerca


GDA luglio/agosto 2019

Vernissage luglio/agosto 2019

Il Giornale delle Mostre online luglio/agosto 2019

Ministero luglio 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Calabria 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Vedere in Trentino luglio 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012