Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Giorno per giorno nell’arte

Giorno per giorno nell'arte | 14 settembre 2020

A Versailles 87 milioni di euro, al Louvre 46 | Uno scavo-scuola della Normale di Pisa ad Agrigento | L'effervescenza dell'arte contemporanea africana | La giornata in 13 notizie

La Reggia di Versailles

Piano di rilancio in Francia: a Versailles 87 milioni, al Louvre 46. Dei 614 milioni di euro sbloccati dal Governo francese per sostenere i beni culturali transalpini, circa 93 milioni sono stati destinati al Centre des Monuments Nationaux (che annovera 100 siti), 87 al complesso di Versailles, 46 al Louvre e 40 al Grand Palais. [Le Figaro]  

Uno scavo-scuola della Normale di Pisa ad Agrigento.
Oggi 14 settembre ha inizio lo scavo-scuola della Normale di Pisa al tempio D, detto di Hera (o Giunone) Lacinia, nella Valle dei Templi di Agrigento. A dirigere l’equipe, nell’ambito della convenzione con il Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi, sarà Gianfranco Adornato, professore aggregato di Archeologia e Storia dell’Arte Greca e Romana alla Scuola Normale di Pisa. [AgCult]

Costa d'Avorio: l'arte contemporanea è in piena effervescenza. A Abidjan, città più popolosa ed ex-capitale della Costa d'Avorio, l'ambiente dell'arte contemporanea è in piena effervescenza. [Le Monde]

Il laghetto di Villa Ada è marrone. Il laghetto di Villa Ada è di nuovo in agonia dopo la sofferenza che aveva già mostrato a marzo. Il livello è sceso di almeno mezzo metro al punto di trasformare il bacino in una sorta di pantano. Si teme per la sopravvivenza di pesci, uccelli acquatici e tartarughe. È uno dei tre laghi «moderni», costruiti negli anni Settanta del Novecento, nel terzo parco romano più grande della Capitale dopo quello dell’Appia e di villa Pamphilij. [Corriere della Sera - Roma]

Il Pitt Rivers Museum a Oxford ritira le «teste rimpicciolite» dalle sue bacheche. Al Pitt Rivers Museum di Oxford, che riapre il 22 settembre dopo il periodo di lockdown, sono state ritirate dalle bacheche espositive le «teste rimpicciolite» o «tsantsas», una delle maggiori attrazioni dell'istituzione inglese, perché questi reperti «rinforzavano la mentalità razzista e stereotipata che va contro i valori difesi dal museo», dice il direttore. [The Art Newspaper]

Blitz di Femen al Musée d'Orsay: 12 ragazze a seno nudo. Blitz ieri 13 settembre del movimento femminista Femen al Musée d'Orsay a Parigi, dopo che martedì scorso era stato impedito l'accesso a una visitatrice giudicata «troppo scollata», scatenando polemiche in rete. Una dozzina di donne a seno nudo hanno protestato con il braccio alzato nella sala principale del museo. «Comportamento sessista? Risposta femminista! Questo pomeriggio al Museo d'Orsay, abbiamo ricordato che i nostri corpi non sono osceni, che siamo liberi e che l'oscenità è negli occhi di chi ci opprime», ha scritto il gruppo su Facebook. [la Repubblica]

Next-Land: progetto per una didattica innovativa a Torino. Nei quartieri torinesi Aurora, Barriera di Milano e Lucento parte oggi 14 settembre, fino al 9 ottobre, Next-Land, la sperimentazione di una didattica innovativa che riguarda mille studenti e che avrà luogo, oltreché su Internet, nei musei, nelle università e negli spazi aperti. Il progetto, che è stato creato dall'associazione torinese Next Level ed è sostenuto da Fondazione Vodafone Italia, Fondazione Compagnia di San Paolo, Fondazione Crt, Camera di Commercio di Torino, è biennale e riguarda le materie cosiddette «stem» (scienze, tecnologia, ingegneria e matematica). [Il Giornale dell'Arte]

È fallita la «risurrezione» di quattro opere di Amedeo Modigliani. Greta García, esperta del molto quotato (e falsificato) artista italiano, spiega come ha sospettato immediatamente dell'autenticità di quattro opere attribuite a questo autore che erano state messe in vendita per 8 milioni di euro. [El País]

L'età dell'oro a Venezia. L'ultima installazione che Fabrizio Plessi ha realizzato in omaggio alla città di Venezia e alla sua bellezza è una colata «lavica» aurea che scende dalle finestre del Museo Correr in Piazza San Marco. [Il Sole 24 Ore]

Le Journées du Patrimoine sotto stretto controllo (e in forse). I milioni di visitatori che affollano i monumenti francesi in occasione delle Journées du Patrimoine saranno quest'anno sottoposti a un severo controllo sanitario, il 19 e il 20 settembre. Tenuto conto del progredire della pandemia, la città di Nizza ha già annullato l'evento; Bordeaux e Marsiglia potrebbero seguire a stretto giro. [Le Figaro]

Anteprima della visita alla villa di Alberto Sordi. Un volume edito da Skira ci fa entrare in anticipo nelle stanze segrete del re della commedia all’italiana. La casa, che il 16 settembre si apre per la prima volta al pubblico per ospitare la mostra in celebrazione dei 100 anni dalla nascita dell’attore, diventerà poi un museo. [la Repubblica]

Elena Asins: l'arte come una scienza esatta. La Galleria Elvira González presenta una mostra di disegni dell'artista madrilena, figura eminente dell'arte cibernetica in Spagna. [El País]

Addii


La scomparsa di Terence Conran. Il designer Terence Conran, fondatore della catena Habitat, è morto il 12 settembre a 88 anni nella tenuta di Barton Court, il suo ritiro nella campagna inglese. Nel 1964 fondò i negozi di arredamento Habitat, che cominciarono a vendere mobili pronti da assemblare anni prima di Ikea. Conran collaborò nella fondazione del Museum of Design di Londra. [Ansa]

Redazione, edizione online, 14 settembre 2020



GDA410 SETTEMBRE 2020

GDA410 Vernisage

GDA410 GDEconomia

GDA410 GDMostre

GDA410 Vedere a Milano

GDA410 Vedere a Venezia

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012