Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Giorno per giorno nell’arte

Giorno per giorno nell'arte | 14 ottobre 2020

Esposta a Rimini la Madonna Diotallevi di Raffaello | Aiuti al turismo e bonus vacanze estesi al 2021 | Una mostra su Gengis Khan annullata per ingerenze cinesi | La giornata in 12 notizie

La Madonna Diotallevi di Raffaello

Torna a Rimini (per tre mesi) la Madonna Diotallevi di Raffaello. In occasione della 22ma edizione del Festival del Mondo Antico, ritorna a Rimini la «Madonna Diotallevi», un’opera di Raffaello Sanzio appartenuta fino all’Ottocento alla collezione del riminese Audiface Diotallevi, da cui prende il nome. Il dipinto è ora conservato alla Gemäldegalerie di Berlino. Venerdì 16 il capolavoro sarà presentato al pubblico e potrà essere ammirato con l’apertura della mostra «Raffaello a Rimini. Il ritorno della Madonna Diotallevi» nelle sale del Museo della Città, dove rimarrà in esposizione fino al 10 gennaio. [Ansa]

Allo studio ulteriori aiuti al turismo e bonus vacanze prolungati ai primi mesi del 2021. Gli aiuti alle imprese e ai lavoratori del turismo proseguiranno fino a quando l’emergenza non sarà finita. E si ragiona sul prolungare la validità del bonus vacanze ai primi mesi del 2021. Lo ha detto ieri sera a «Porta a porta» il ministro Dario Franceschini. [AgCult]

Una mostra su Gengis Khan a Nantes rimandata al 2024 per ingerenze cinesi. Dopo aver rifiutato «un'ingiunzione delle autorià centrali cinesi per far sparire dalla mostra delle espressioni linguistiche» e una modifica del contenuto, il Museo di Storia di Nantes ha annunciato che l'apertura del suo allestimento sulla storia di Gengis Khan, fissata originariamente per il 17 ottobre, è rinviata a ottobre del 2024. [Le Figaro]

Il restauro di quattro tele di Donato Piperno, pittore rinascimentale campano. Oggi iniziano i lavori di restauro di quattro tele di Donato Piperno, pittore cinquecentesco beneventano, originariamente collocate nella chiesa di Santa Sofia e attualmente alloggiate nel Museo del Sannio a Benevento. I dipinti raffigurano: «Sant’Orsola e le pie vergini», la «Madonna con il Bambino e santi», «San Mercurio che trafigge Giuliano l’Apostata» e «La Trinità con i Santi Aniello e Onofrio». [Il Giornale dell'Arte]

Per il Cenacolo, stop ai bagarini online. Dopo undici anni cambia il gestore dei biglietti, dell'assistenza culturale, del merchandising e della produzione editoriale del Cenacolo leonardiano a Milano. Il passaggio di consegne avverrà il primo dicembre. Non ci saranno aumenti. Si punterà sulla comunicazione e sulla trasparenza per evitare truffe e bagarinaggio. [Corriere della Sera - Milano]

Il Messico cerca di farsi restituire da Vienna il pennacchio di Moctezuma. La scrittrice e storica messicana Beatriz Gutiérrez Müller ha intrapreso una missione quasi impossibile: cercare di far ritornare in Messico il pennacchio di Moctezuma, che fu donato dall'imperatore azteco a Hernán Cortés e che è ora conservato nel Museo di Etnologia di Vienna. [El País]

La cacciatrice di quadri razziati dai nazisti. Tonia Mastrobuoni fa un ritratto di Erika Jakubovitz, la ricercatrice che lavora per restituire alla comunità ebraica le opere razziate dai nazisti. È austriaca, e l'Austria è la sola nazione che ha varato una legge per la riconsegna delle opere d'arte trafugate. [la Repubblica]

Palloni di cuoio in Cina già 3mila anni fa. Già circa 3mila anni fa in Asia centrale i cavalieri giocavano con la palla. Lo hanno scoperto gli esperti dell'Università di Zurigo, che hanno pubblicato un articolo sul «Journal of Archaeological Science: Reports» per rendere noti i risultati di un loro studio basato sull'analisi di tre sfere di cuoio rinvenute nelle tombe del vecchio cimitero di Yanghai vicino alla città di Turfan, nel nord-ovest della Cina. [Agi]

Chen Zhen all’HangarBicocca. Venti grandi installazioni di Chen Zhen, realizzate negli anni Novanta, sono al centro della retrospettiva «Short Circuits», curata da Vicente Todolí e aperta dal 15 ottobre al 21 febbraio 2021 al Pirelli HangarBicocca di Milano. [Corriere della Sera - Milano]

Una mostra che si ascolta soltanto. Al Museo Reina Sofía di Madrid la nuova esposizione «Audiosfera» è una nuova mostra sonora, senza oggetti o immagini da guardare. Si attiva esclusivamente l'udito. È il culmine della ricerca lanciata quest'anno dal museo madrileno sull'arte sonora. [El País]

All'asta i gioielli di Moira Orfei.
Si inizia con una mostra, «I gioielli di Moira Orfei», aperta fino al 28 ottobre a Roma negli spazi di Palazzo del Monte di Pietà. E poi, il 29 ottobre, 48 dei monili della circense e attrice andranno all'asta con Affide, azienda attiva in Europa e in Italia nel credito su stima. [Ansa]

Arte africana: quotazioni rallentate nelle vendite all'asta. Alle aste di arte africana di Sotheby's e Bonhams i fatturati sono rimasti sotto le stime. I nomi del momento nei cataloghi sono quelli di El Anatsui, Enwonwu, Stern e Boafo. [Il Sole 24 Ore]

Addii

La scomparsa del fotografo Chris Killip. All'età di 74 anni è morto il 13 ottobre il fotografo britannico Chris Killip. Era malato da tempo di un tumore ai polmoni. Salutato da Martin Parr come un «attore chiave» nell'ambito della fotografia britannica, ha ritratto nel suo lavoro la dignità umana nel panorama del declino industriale nel Nord-est dell'Inghilterra. [The Guardian]

Redazione, edizione online, 14 ottobre 2020



GDA411 OTTOBRE 2020

GDA411 OTTOBRE 2020 VERNISSAGE

GDA411 OTTOBRE 2020 GDECONOMIA

GDA411 OTTOBRE 2020 GDMOSTRE

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012