GDA415 IN EDICOLA
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Giorno per giorno nell'arte

Giorno per giorno nell'arte | 14 gennaio 2021

Musei aperti in zona gialla nei giorni feriali | Pienza: torna visibile la facciata del Duomo | Nel 2021 riaprirà la Domus Tiberiana nel parco del Colosseo | La giornata in 12 notizie

La Domus Tiberiana nel parco del Colosseo

Musei aperti in zona gialla nei giorni feriali. L'ipotesi a cui il governo sta lavorando con il nuovo Dpcm, secondo quanto annunciato dal ministro Dario Franceschini intervenendo il 14 gennaio al convegno online «More Museum», organizzato dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Firenze insieme a Muse e al museo Novecento. «Nel Dpcm che chiuderemo oggi, ha detto il ministro, proporrò che i musei riaprano nelle zone gialle almeno nei giorni feriali. È un primo passo, un segnale di riapertura». [Ansa]

Torna visibile la facciata del Duomo di Pienza.
La facciata del Duomo di Pienza (Si), la città ideale di papa Pio II Piccolomini, mascherata finora da un ponteggio per lavori di consolidamento e restauro, torna dopo due anni a vedere la luce. Proprio in questi giorni sono state tolte le impalcature che dal 2019 ne avevano impedito la vista. Gli interventi di recupero passano ora all'interno dell'edificio: durante questo periodo non vi si potrà entrare. Il termine lavori previsto è fissato a giugno 2021. [Ansa]

Nel 2021 riaprirà la Domus Tiberiana nel parco del Colosseo. Nell'ambito della presentazione delle iniziative del parco archeologico del Colosseo, che dovrebbe riaprire il 16 gennaio (stante il Lazio in zona gialla e il permesso concesso ai musei di aprire nei giorni feriali, come da bozza del dpcm), è stata annunciata anche la riapertura, prevista per la seconda metà del 2021, della Domus Tiberiana. E nel percorso di visita verrà integrata anche una sala che è ancora in corso di scavo, «un ambiente intatto, non toccato né dagli scavi di fine '800, né da quelli del ’900», ha detto Alfonsina Russo, direttrice del Parco. [Ansa]

Gli Champs-Elysées nel 2024 diventeranno un immenso giardino. Il progetto vale 250 milioni di euro, ed è stato approvato dalla sindaca di Parigi Anne Hidalgo: il viale più famoso di Parigi diventerà un enorme giardino, in occasione dei lavori che si terranno nella capitale francese per le Olimpiadi del 2024. [la Repubblica]

45mila anni fa un pittore raffigurava in Indonesia un cinghiale. È la più antica opera d'arte conosciuta raffigurante un animale: si tratta di un affresco scoperto in una grotta in Indonesia, databile perlomeno a 45.500 anni fa. Contemporaneamente, l'opera è la prova della più antica presenza umana conosciuta finora in quella zona. [Le Figaro]

Dal 17 gennaio gli Uffizi sono anche «da mangiare». Sulla pagina Facebook delle Gallerie degli Uffizi dal 17 gennaio, ogni settimana, celebrità dell'enogastronomia e chef «leggeranno» un'opera delle collezioni del museo fiorentino con le proprie ricette. Tra  i protagonisti del nuovo format, che si intitola «Uffizi da mangiare», Fabio Picchi del ristorante fiorentino Cibrèo descriverà il «Ragazzo con pesce» di Giacomo Ceruti; Dario Cecchini, macellaio e ristoratore, si confronterà con «Dispensa con botte, selvaggina, carni e vasellame» di Jacopo Chimenti, l'Empoli e Valeria Piccini del ristorante Da Caino a Montemerano (Gr) affronterà una «Natura morta» anch'essa dell'Empoli. [La Stampa]

Entrare nella casa di alcuni «happy few»: quello dei proprietari dei Rembrandt. Nel documentario «My Rembrandt», trasmesso in streaming negli Stati Uniti da Virtual Cinema, si entra nella realtà di alcuni fortunati (e facoltosi) amanti dell'arte che posseggono opere di Rembrandt. Dal collezionista newyorkese Thomas Kaplan al mercante olandese Jan Six XI, discendente del pittore barocco olandese Jan Six, al barone Eric de Rothschild, tra gli altri. [The Art Newspaper]

L'architetto Elvira Cajano è la nuova soprintendente all’Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria. Succede a Rosaria Mencarelli, soprintendente a Chieti e Pescara che ha tenuto l’interim da maggio dopo che la precedente titolare Marica Mercalli ha assunto la guida della nuova Direzione Generale Sicurezza del Patrimonio Culturale. Laureata nel 1981 con lode all’Università La Sapienza, Elvira Cajano ha tra l’altro progettato e diretto il restauro della facciata di Santa Maria in Trastevere, ha predisposto vincoli di tutela per numerosi edifici storici moderni nella capitale, nel 2018 ha ricevuto il Premio Rotondi ai salvatori dell’arte «per l’eccezionale lavoro sul campo svolto a supporto delle Unità di Crisi nell’Italia Centrale colpita dal sisma nel 2016 e 2017». [Stefano Miliani per Il Giornale dell'Arte]

Il Mart di Rovereto riapre con Caravaggio e Boldini. Il Mart di Rovereto è pronto a riaprire al pubblico dopo la lunga chiusura di questi mesi di restrizioni, con la conferma del via libera da parte del governo per i musei nelle regioni gialle, a partire dal 16 gennaio, con due grandi mostre, quella su Caravaggio, inaugurata lo scorso anno, e quella su Giovanni Boldini. [Ansa]

Alla scoperta delle eccellenze artigiane italiane. Il quotidiano «la Repubblica» pubblica un dossier periodico, ogni settimana, sul lavoro specializzato di ebanisti, fabbri, ceramisti, decoratori d'interni, restauratori, mosaicisti e vetrai, che sono stati nominati Maestri d'arte e mestiere dalla Fondazione Cologni. [la Repubblica]

Ancona candidata a Capitale della Cultura 2022. Il 14 gennaio la delegazione della città di Ancona presenta in videoconferenza il dossier di candidatura a Capitale italiana della Cultura per il 2022 alla Commissione di esperti nominata dal Mibact e presieduta da Stefano Baia Curioni. [Ansa]

I gioielli di Lagerfeld all'asta da Christie's. Nella collezione di gioielli Chanel che andrà all'asta online da Christie's, dal 14 al 29 gennaio, ci sono pezzi unici, sfilati in passerella da Karl Lagerfeld tra gli anni Ottanta e Novanta. Alcuni non sono mai stati visti dal pubblico. [la Repubblica]

Redazione, edizione online, 14 gennaio 2021

©RIPRODUZIONE RISERVATA
GDA415GDA 415 GDMostre
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012