Giorno per giorno nell’arte | 12 novembre 2021

Apre a Hong Kong l'M+ Museum | Lettera aperta contro le sponsorizzazioni della BP al British Museum | Treccani pubblica la prima Enciclopedia dell’Arte Contemporanea | La giornata in 14 notizie

Il Castello Estense di Ferrara durante i lavori di questi giorni
Redazione |

Il 12 novembre inaugura l’M+, il tanto atteso museo della cultura visiva contemporanea di Hong Kong progettato da Herzog & de Meuron, uno dei più grandi musei del mondo. Comprenderà anche le 1.500 opere d’arte cinese donate dal collezionista svizzero Uli Sigg. [Il Giornale dell’Arte]

Novanta professionisti della cultura (tra cui archeologi e funzionari di museo) hanno sottoscritto una lettera aperta contro le sponsorizzazioni al British Museum da parte della BP (British Petroleum). [The Art Newspaper]

La Treccani pubblica la prima Enciclopedia dell’Arte Contemporanea: 3.600 lemmi relativi all'arco di tempo 1900-2021. Diretta da Vincenzo TrioneValeria Della Valle, l’opera ha ricevuto contributi da 435 autori e conta circa 4mila immagini. [Affaritaliani.it]

Dal 20 aprile al 9 ottobre 2022, in concomitanza con la prossima Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia, le Gallerie dell’Accademia di Venezia ospiteranno una mostra di Anish Kapoor.

Sono partiti i lavori di rinnovamento del Museo dell’Antica Kaulon, i cui resti sorgono nei pressi di Punta Stilo, nel comune di Monasterace (Rc). Kaulon fu una colonia della Magna Grecia fondata dagli achei crotoniati. I lavori di ristrutturazione interna sono finanziati dall’Amministrazione comunale di Monasterace. [AgCult]

Nel corso della ripavimentazione dell’area di fronte al Castello Estense di Ferrara è stata scoperta nella sua interezza la base del rivellino del Castello, il suo antico ingresso a nord. [La Nuova Ferrara]

La scoperta di un tesoro di monete altomedievali nel Norfolk occidentale, in Gran Bretagna, alcune delle quali battute da zecche dei Franchi e dei Bizantini, testimonia il vasto raggio dei commerci dell’epoca in quella zona. [Le Figaro]

Il ministro della Cultura della Georgia Thea Tsulukianian ha proposto un piano di rinnovamento dello Shalva Amiranashvili Museum of Fine Arts, il principale museo d’arte di Tbilisi. Secondo alcuni osservatori i lavori, in un momento di forti tensioni politiche nel Paese, potrebbero mettere a rischio l’integrità delle collezioni del museo. [ArtNews]

Primo passaggio in asta per un autoritratto di Antonio Ligabue: andrà in vendita il 16 novembre da Christie’s a Milano, nella vendita 20th/21st Century. Le stime sono comprese tra 120 e 180mila euro. [Il Resto del Carlino]

A Roma a partire dal 13 novembre, ogni secondo e quarto sabato del mese, sarà possibile accedere al Mitreo Barberini. Le visite sono organizzate dalla Soprintendenza. [la Repubblica]

Visita «guidata» al Musée des Confluences di Lione per la mostra «Sulla pista dei Sioux», che illustra cinquecento anni di storia degli Indiani d’America negli Stati Uniti. [Le Figaro]

In Piazza Taksim a Istanbul ha aperto il Centro Culturale Atatȕrk (AKM). Progettato dallo studio Tabanlıoğlu Architects, si compone di numerosi spazi dediti alla cultura e alla socialità.

È un regalo alla città da parte della galleria Mazzoleni il gruppo scultoreo di Salvatore Astore intitolato «Anatomia Umana» da ieri collocato in modo permanente nel centro di Torino, in corso Galileo Ferraris all’incrocio con via Cernaia. L’intervento site specific, una coppia di sculture verticali in acciaio inox satinato di oltre 5 metri di altezza, rientra nel programma di ricorrenze del quinto Centenario della morte di Leonardo da Vinci ed è realizzato in collaborazione con la Città di Torino, sotto il coordinamento dell’Ufficio Arte Pubblica (patrocini della Regione Piemonte e della Città Metropolitana di Torino). Con la galleria Mazzoleni e le istituzioni pubbliche hanno sostenuto il progetto Iren, Banca Intermobiliare, aziende e mecenati del territorio tra i quali Assistudio, Gruppo Building, Damilano, Deltratre, Subduded, Vestil.

Mostre che aprono

Dal 12 novembre e fino al 12 dicembre nel Castello Svevo di Bari sarà aperta la mostra «Side by side. Giovani artisti cinesi delle Accademie di Belle Arti in Italia», promossa dall’Accademia di Belle Arti di Bari e curata dalle docenti Antonella Marino e Maria Vinella. Espongono circa sessanta giovani creativi, selezionati tra i tantissimi studenti cinesi che frequentano le Accademie italiane. Ad essi si affiancano tre grandi installazioni realizzate a più mani dagli studenti cinesi di Bari (coordinati dai docenti Yi Xie, Raffaele Fiorella e Michele Giangrande). Una sezione speciale (coordinata dal professor Liu Ke) è riservata ai video di dieci studenti dell’Academy of Fine Arts di Guangzhou. Le Accademie italiane partecipanti: Bari, Milano-Brera, Bologna, Carrara, Firenze, Foggia, Frosinone, Macerata, Napoli, Palermo, Roma, Torino e Venezia. [Graziella Melania Geraci]

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Redazione