Giorno per giorno nell’arte | 11 marzo 2021

L’Unesco chiede lo «scudo blu» per i «suoi» sette siti in Ucraina | Fino a che punto spingersi nell’ostracismo alla cultura russa? | Il restauro del «Ritratto di Pier Luigi Farnese» di Tiziano | In Spagna un nuovo contratto di lavoro per gli artisti | La giornata in 20 notizie

Uno scorcio del centro storico di Leopoli, uno dei sette siti Unesco di Ucraina
Redazione |

L’Unesco chiede lo «scudo blu» per i «suoi» sette siti in Ucraina. L’Unesco, appellandosi alla Convenzione dell’Aia del 1954, trattato ratificato sia dalla Russia sia dall’Ucraina e inerente alla salvaguardia dei beni culturali durante un conflitto armato, chiede che i sette siti Unesco dell’Ucraina siano protetti con lo «scudo blu», lo speciale simbolo che indica i beni di rilevanza artistica e culturale che non devono essere bersaglio di azioni militari. Massima priorità dunque, afferma la direttrice generale dell’Unesco, Audrey Azoulay, alla protezione dei siti in Ucraina. Sono: la Cattedrale di Santa Sofia a Kiev insieme al suo complesso monastico; l’antica città di Chersoneso Taurica e la Chora a Sebastopoli; la residenza dei metropoliti bukovini e dalmati a Cernivci; le chiese in legno della Regione dei Carpazi; le faggete e le foreste secolari sempre nella zona dei Carpazi; l’Arco geodetico di Struve; il centro storico di Leopoli. A Leopoli le statue nella Piazza del Mercato sono già state impacchettate, ma solo la fine immediata della guerra può salvare beni di inestimabile valore culturale di tutta l’umanità. [Tina Lepri per «Il Giornale dell’Arte»]

Fino a che punto ci si può spingere nell’ostracismo alla cultura russa? Istituzioni e festival di tutto il mondo sospendono decine di attività perché i loro creatori sono legati a Putin, ma il timore di generare entrate che avvantaggino Mosca si scontra con la paura di scatenare una insensata caccia alle streghe. [El País]

Roman Abramovic in Gran Bretagna è «congelato». E la sua arte? Il governo del Regno Unito ha imposto ulteriori sanzioni a importanti magnati degli affari russi con legami con Vladimir Putin mentre la guerra in Ucraina continua. Tra i magnati i cui beni sono ora soggetti a congelamento c’è Roman Abramovic, importante collezionista d'arte e proprietario della squadra di calcio britannica del Chelsea. Non è chiaro che cosa può accadere alle sue collezioni d’arte. [ArtNews]

La Fondazione Ermitage Italia ha sospeso le relazioni con il Museo Ermitage di San Pietroburgo
. Lo ha annunciato il segretario generale della Fondazione, Maurizio Cecconi, precisando che «sono stati mantenuti tutti i rapporti con le persone» e quindi con i curatori, gli studiosi e i responsabili della prestigiosa istituzione culturale russa. [Il Gazzettino]

L’11 marzo
alle ore 12 presso l’Istituto Centrale per il Restauro (Aula Magna «Cesare Brandi») di Roma, la direttrice dell’Istituto Centrale per il Restauro Alessandra Marino​ e il direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger presentano alla stampa il restauro del «Ritratto di Pier Luigi Farnese in armatura» di Tiziano (1546). Il dipinto fa parte della collezione farnesiana del Museo e Real Bosco di Capodimonte giunta a Napoli con l’ascesa al trono di Carlo di Borbone (1734), grazie al dono della raccolta della madre Elisabetta Farnese.

È prevista per il mese di aprile in Spagna l’entrata in vigore di un nuovo contratto di lavoro per i «creatori» che assorba il problema dell’«intermittenza» dell’attività degli artisti. Si tratta di un nuovo importante passo verso la definizione di uno «Statuto dell’Artista». [El País]

Con il recedere del Covid, i musei americani allentano le misure di distanziamento. Negli Usa i casi di Covid-19 sono in forte calo rispetto al picco di gennaio, motivo per cui le istituzioni artistiche, dallo Smithsonian al Seattle Art Museum, non richiedono più ai visitatori di indossare le mascherine. [The Art Newspaper]

Con il Louvre-Lens la cultura si è messa all’opera nel territorio, concretamente. Turismo, collegamenti con i residenti, scuole, formazione professionale, ipermercati e persino calcio: dall’annuncio della sua apertura, il Louvre-Lens è venuto incontro alle esigenze culturali della popolazione della regione, adattandovisi. [Le Figaro]

Parte il cantiere di restauro della facciata di Palazzo Madama a Torino. I lavori, finanziati da Fondazione Crt, inizieranno il 14 marzo e dureranno 500 giorni, in tempo per la festa di San Giovanni 2023. [Corriere della Sera]

Mosaici romani in mezzo ai vigneti dell’amarone. Nuovi ritrovamenti nella villa romana a Negrar in Valpolicella. Ora servono 100mila euro per il proseguimento degli scavi. [Il Giornale dell’Arte]

Nella questione di «Serpents» Jeff Koons ha nuovamente presentato ricorso. Il caso della scultura della serie «Banality» di Jeff Koons, «Serpents», la numero 2/3, che aveva contrapposto l’artista americano e un collezionista italiano in un’annosa controversia, prosegue perché Koons ha nuovamente presentato ricorso. Ora il caso passa alla Corte di Cassazione. [artnet.com]

Il 10 marzo è stato siglato al MaXXI un accordo triennale di collaborazione tra la Sapienza e la Fondazione MaXXI Museo Nazionale delle arti del XXI secolo
, per la promozione, progettazione e realizzazione di attività culturali, formative e divulgative congiunte, con una serie di progetti e interventi di valorizzazione di aree e spazi nell’ambito territoriale di Roma e della Regione Lazio e la possibilità di attivare tirocini di studentesse e studenti universitari presso gli spazi del museo, oltre che iniziative congiunte rivolte a docenti, educatori e professionisti di settore.

Come riconoscere un Nft di valore. Giacomo Barbieri ha scritto una breve guida per analizzare e prevedere i nuclei di opere che promettono di diventare un buon investimento. [la Repubblica]

Damon Zucconi della galleria Veda di Firenze è il vincitore della quarta edizione dell’Ogr Award promosso a Torino da Artissima e dalla Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea Crt. Erano cinque gli artisti, scelti da un comitato internazionale, a cui era stato assegnato un contributo di produzione per realizzare ciascuno un’opera Nft da registrare su blockchain. Gli altri erano Darren Bader (Franco Noero, Torino), Claudia Comte (König, Berlino), Matteo Nasini (Clima, Milano) e Sarah Ortmeyer (Dvir, Bruxelles e Tel Aviv). L’opera Nft vincitrice, «Counting Frame» (2022) di Damon Zucconi sarà acquisita dalla Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea Crt: è il primo Nft che entra nelle collezioni della Fondazione. [Ansa]

Nasce un nuovo parco sculture tra Lombardia e Trentino
. Il progetto interessa il territorio legato al «Cammino di Carlo Magno» tra i comuni di Lovere (Bg) e Carisolo (Tn) e prevede l’istallazione di una serie di opere che verranno realizzate nei prossimi 5 anni in un processo di valorizzazione culturale che interesserà i 180 km del percorso. «The Place of Soul and Wind» di Barbara Crimella e «Re LoCar» di Tomaso Vezzoli sono le prime due opere del Parco Sculture. Gli incontri di inaugurazione sono previsti nel weekend del 19 e 20 marzo, il sabato a Berzo (Bs) presso la chiesa di San Lorenzo, di enorme valore artistico e culturale, e la domenica a Carisolo (Tn). Il progetto di riqualificazione è appoggiato e sostenuto dal Fai Brescia e Valle Camonica per la capacità di far dialogare l’arte moderna con l’architettura del passato.

A Roma vandalizzato uno dei delfini della Fontana cinquecentesca di Piazza Colonna. L’atto vandalico ha colpito uno dei delfini del gruppo scultoreo della grande vasca marmorea ovale-ottagonale di Piazza Colonna, a Roma, situata vicina alla Colonna di Marco Aurelio. Uno dei delfini che arredano la fontana è mancante di una porzione del labbro superiore. Finora il pezzo mancante non è stato trovato. La Fontana è stata progettata da Giacomo Della Porta e realizzata tra il 1575 e il 1585 dallo scultore Leonardo Sormani. Nel 1656 la fontana dei delfini fu restaurata dal Bernini. I delfini furono aggiunti più tardi dallo scultore Achille Stocchi. La Sovrintendenza Capitolina, dopo la denuncia, ha chiesto di visionare i filmati registrati dalle numerose telecamere della zona. [Tina Lepri per «Il Giornale dell’Arte»]

Si è chiusa al Museo Nazionale del Cinema di Torino la mostra «Photocall. Attrici e attori del cinema italiano», inaugurata il 20 luglio 2021, giorno del 21mo compleanno del museo alla Mole Antonelliana: ha avuto oltre 270mila visitatori. [CinemaitalianoInfo]

Rossella Burattino e Sara Regina rievocano la vicenda di Ca’ di Ciapp, il palazzo che scandalizzò Milano, con le due sculture femminili in stile liberty contestate per le loro nudità, lo choc nel 1903 alla caduta dei ponteggi in corso Venezia, le vignette satiriche e la rimozione dopo le polemiche. [Corriere della Sera]

A Firenze nuovi, più ampi orari per le Cappelle Medicee e Orsanmichele. Dal 14 marzo il Museo delle Cappelle Medicee sarà aperto il sabato, la domenica e il lunedì mattina dalle 8.15 alle 13.50 (ultimo ingresso alle 13.20), il mercoledì, il giovedì e il venerdì pomeriggio dalle 13.15 alle 18.50 (ultimo ingresso alle 18.20). Per consentire una maggiore fruizione dei capolavori contenuti all'interno del Museo di Orsanmichele contestualmente alla mostra «Donatello, Il Rinascimento» (19 marzo-31 luglio), dal 21 marzo al 23 giugno il complesso sarà accessibile il martedì e il sabato dalle 10.30 alle 18 con visite accompagnate alle 10.30, 11.40, 12.50, 14.15, 15.25 e 16.35. [Ansa]

I sogni imperiali infranti di Pierre-Jean Chalençon. In vendita il 12 marzo da Osenat a Fontainebleau una brocca di Murat che si aggiunge alla lunga lista di cimeli napoleonici venduti con discrezione da questo grande collezionista. «Vendo per pagare le spese finanziarie del mio Palais Vivienne per l’acquisto del quale mi sono indebitato, poiché non ho ricevuto aiuti dallo Stato durante la pandemia», ha dichiarato Chalençon. [Le Figaro]

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Redazione