Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Giorno per giorno nell'arte | 10 maggio 2019

Ricostruita una macchina leonardesca. È stata ricostruita per la prima volta, a partire dai progetti contenuti nel cosiddetto «Codice Atlantico», una macchina per battere loro progettata da Leonardo da Vinci. Sarà presentata giovedì prossimo a Firenze, nella Limonaia di Palazzo Corsini al Prato. [il Giornale]

I progetti di Curto per la Reggia. Paolo Morelli ha intervistato per il «Corriere» il neo direttore della Reggia di Venaria Guido Curto, proveniente da Palazzo Madama a Torino, che prenderà servizio a partire dal prossimo settembre. L'uomo ha dichiarato di voler prendere come modello il parco della Loira (ma bisogna migliorare l'accesso dei turisti con più parcheggi e navette), e ha annunciato una mostra su piazze e paesaggi italiani. [Corriere della Sera]

Un vuoto di cattedra a-normale. Un'inchiesta del «Venerdì» si chiede come mai, alla Scuola normale superiore di Pisa, la cattedra di Archeologia antica rimanga vacante da ormai otto anni, ossia da quando la lasciò il professor Salvatore Settis, che è stato anche direttore dell'Istituto. [il Venerdì di Repubblica]

Cattelan esce dall'isolamento esponendo su un'isola. Considerato da molti il maggior artista italiano vivente (anche per le quotazioni sul mercato), Maurizio Cattelan ha provato più volte a ritirarsi, ma poi ha sempre ricominciato a fare arte. Recentemente ha di nuovo rotto il silenzio realizzando alcune opere per la Fondazione Carmignac di Porquerolles. [il Venerdì di Repubblica]

A Genova una rinnovata Villa Croce. Riapre dopo un anno Villa Croce, il museo d'arte contemporanea di corso Saffi a Genova, con una nuova illuminazione e un nuovo allestimento espositivo, e l'evento inaugurale «Art spaces» a ingresso gratuito. [il Giornale; la Repubblica]

Locomotiva immobile. La locomotiva a vapore 940, pezzo storico originale del secondo decennio del XX secolo, è arrivata alle Ogr di Torino nel 2011, in prestito dal museo Ferroviario per le celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia. Installata all'aperto, rischia danni a causa del maltempo, così il museo di Savigliano la rivuole indietro. Ma non riesce a trovare i 15.000 euro necessari al trasporto. [la Repubblica – Torino]

Addio all'ecomostro di Scampia. Apriranno lunedì prossimo i cantieri per l'abbattimento delle celebri «Vele» di Scampia, edifici vituperati tanto per l'aspetto estetico quanto per il degrado legato allo spaccio di droga del quartiere. Resterà in piedi solo la palazzina azzurra, che una volta riqualificata ospiterà uffici pubblici e spazi di aggregazione. [Ansa; la Stampa]

Un albergo cinese nei Balcani. L'emblematico edificio in stile moderno voluto da Tito per ospitare la scuola di politica di Kumrovec, in Croazia, giaceva da anni in stato di completo abbandono. Ora è stato acquistato da una società immobiliare cinese che intende trasformarlo in un grande albergo. [la Repubblica]

L'effetto Notre Dame accelera i piani per Westminster. Presentato mercoledì 8 il progetto di trasloco del Parlamento inglese per effettuare gli urgenti lavori di restauro al Palazzo di Westminster. L'anticipo sulla tempistica prevista è sicuramente dovuto al disastro di Notre-Dame di Paris, con la preoccupazione di vederlo ripetersi anche sul suolo inglese. [The Times]

Migliaia di oggetti curiosi da ogni parte del Mondo. Il «Figaro» dedica un servizio all'importante asta presso Osenat, dove viene messa in vendita la collezione dell'architetto, e appassionato navigatore, Pierre-Paul Heckly scomparso nel 2018. [Le Figaro]

Un discorso di Piotrowski a Berlino. In transito verso Venezia, destinazione Biennale, il Direttore dell'Ermitage di San Pietroburgo Michail Piotrowski ha fatto tappa presso la Casa della letteratura di Berlino dove ha presentato il suo libro sui musei. [Frankfurter AZ]

Rispunta in Messico la foto odiata da Garcia Marquez. C'è anche uno scatto del 29 novembre 1966, che suscitò il disappunto di Gabriel Garcia Marquez, fra le 12 immagini d'archivio presentate a Città del Messico dall'85enne fotografo colombiano Rodrigo Moya. [El País]

Il tunnel segreto che unisce Francia e Regno Unito a Venezia. L'artista Laure Prouvost, rappresentante ufficiale della Francia alla Biennale di Venezia, si considera anche britannica, dal momento che è sposata con un inglese e ha vissuto a Londra per 18 anni. Così, di nascosto e senza autorizzazione, ha scavato un tunnel sotto l'elegante padiglione francese nei Giardini di Venezia che porta fino al non distante padiglione inglese. [The Guardian]

Redazione, edizione online, 10 maggio 2019


Ricerca


GDA maggio 2019

Vernissage maggio 2019

Il Giornale delle Mostre online maggio 2019

Speciale AMART 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

RA Fotografia 2019

Vedere a ...
Vedere a Venezia maggio 2019

Vedere a Milano aprile 2019

Focus on Design

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012